Village Celimontana di Roma, la programmazione dall’8 al 14 luglio 2019

Village Celimontana di Roma, la programmazione dall’8 al 14 luglio 2019

LUNEDI’ 8 LUGLIO

CELIMONTANGO

TANGO

Ogni lunedì Jazz Village ospita Celimontango, evento curato da “il Principe e Dj Vargas” che trasformerà lo spazio della Villa in un’autentica Milonga. “Il segreto del tango sta in quell’istante di improvvisazione che si crea tra passo e passo. Rendere l’impossibile una cosa possibile: ballare il silenzio.”  Lezioni di tango a cura di Samantha Dispari e Santiago Fina, maestri argentini che saranno presenti a Celimontango per tutta la durata del Festival dal mese di giugno fino a settembre. 

Milonga (serata di ballo) tutti i lunedì dalle ore 22,00 alle 2,00

Organizzatori: Alberto Alfieri Cardia “il Principe”-

Riccardo Vargetto “Vargas”-

Ingresso €. 10,00

Corsi di Tango pre-milonga a Villa Celimontana il Lunedì dalle ore 20,30 – 22,00 (a seguire ore 22,00 Milonga CELIMONTANGO)

Lez singola 12€

Lez + Milonga 20€

MARTEDI’ 9 LUGLIO

SWING SWING SWING – CONOSCI MIA CUGINA

SWING

Ogni martedì si balla al Village Celimontana con la serata a tema “SWING SWING SWING! Spazio per i Lindy Hoppers e amanti del ballo Swing! Ogni settimana una lezione di ballo gratuita ad inizio serata per imparare i primi passi e ballare ritmo di Swing. Questa volta sarà il turno della scuola Swing School Days.

 A seguire il concerto con Conosci Mia Cugina, un trio swing composto da tre giovani musicisti: Federica D’Andrea, la voce del gruppo, accompagnata da Giuseppe Civiletti al contrabbasso e Davide Annecchiarico al pianoforte. Quest’idea musicale nasce nel 2014 dalla passione per il jazz europeo e ripropone brani della musica swing italiana ed americana degli anni’50. Per il concerto al Village Celimontana il gruppo si arricchisce di due elementi, batteria e sassofono.

L’evento è in collaborazione con Lalla Hop e dj Arpad, che si alterneranno durante la serata tra palco e consolle.

Selezioni musicali swing ore 20:00

Lezione di ballo gratuita per principianti ore 21:00

Concerto di Dixie Flyers Passengers ore 22:00

Djset Only Swing di Lalla Hop e Dj Arpad 23:00

Ingresso free

Line-up

Giuseppe Civiletti – contrabbasso

Federica D’Andrea – voce

Davide Annecchiarico – pianoforte

Francesco Bonofiglio – batteria

Patrizio Desteriere – sassofono

MERCOLEDI’ 10 LUGLIO

DAVID RIONDINO FEAT MAURIZIO FIORILLA & QUARTED

DECAMERON: CANZONI E STORIE

SWING

David Riondino (cantautore, musicista, regista, scrittore) mette in musica lo straordinario mondo di un classico della letteratura: il Decameron di Giovanni Boccaccio. Insieme a lui sul palco Maurizio Fiorilla (professore all’Università Roma Tre e curatore di due edizioni del Decameron), che ha scritto e condotto Umana cosa su Radio3, programma per quale Riondino ha composto molte delle canzoni che saranno eseguite nella serata. Con loro altri tre musicisti, Eleonora CardelliniPaolo Antinori, Massimiliano Chiapperi, e l’attrice Teresa Vanalesti. Un viaggio tra racconti e canzoni per rivivere, con la tutta la vivacità verbale e musicale di Riondino, le storie più famose del capolavoro di Boccaccio. Sullo sfondo saranno proiettate le illustrazioni dei racconti del Decameron, dalle miniature trecentesche alle moderne rappresentazioni a fumetti.

Line-up

David Riondino: voce, chitarra

Maurizio Fiorilla: basso
Eleonora Cardellini: voce

Paolo Antinori: chitarra

Massimiliano Chiapperi: cajòn e percussioni

Teresa Vanalesti: letture

Ospite: Dario Pisano

GIOVEDI’ 11 LUGLIO

ORE 19:00 – DUO LIVE – JAZZ

ORE 22:00 – STEFANIA PATANE’ – NEW FOCUS

JAZZ E SICILIA

“NEW FOCUS” è un lavoro musicale ricco di composizioni inedite, in cui Stefania Patanè, musicista eclettica di origine catanese, racconta se stessa e la sua terra attraverso le molteplici influenze del suo percorso artistico. Musiche intrise di ritmi e melodie mediterranee si fondono con armonie e groove di importazione afroamericana: un originale “cross-over” tra il jazz contemporaneo, world music, tradizione siciliana e song writing. I brani così concepiti sono espressione di un moto creativo intenso ed autentico, che attraversa il “profondo Sud” geografico ed interiore, in un mix di lingue siciliana, italiana ed inglese, intrecciate alla vocalità strumentale della cantautrice siciliana. Al fianco di Stefania Patanè, due musicisti di grande levatura artistica, con cui la vocalist condivide una sincera amicizia: Seby Burgio e Francesco de Rubeis, che con la loro sensibilità musicale contribuiscono in modo essenziale a plasmare l’identità sonora  del gruppo. E’ in preparazione un lavoro discografico di New Focus, di prossima pubblicazione.

Line-up

Stefania Patanè, voce

Seby Burgio, piano, keyboards

Enrico Bracco, chitarra

Francesco De Rubeis, batteria e percussioni

VENERDI’ 12 LUGLIO

ORE 19:00 – DUO LIVE – JAZZ

ORE 22:00 – EMANUELE URSO “THE KING OF SWING” BIG BAND

SWING

Un tuffo nell’America degli anni ’30 e soprattutto in quell’epoca che a posteriori è stata definita la “Swing Era”. Venerdì 12 luglio 2019 l’appuntamento al Village Celimontana è con il re dello Swing “Emanuele Urso” con la sua straripante e coinvolgente big band composta da ben 17 elementi. Non solo un concerto, dunque, ma un vero e proprio viaggio in musica verso un periodo storico (’35 – ’45) che ha lasciato una traccia indelebile nella storia stessa. Erano quelli gli anni in cui si affermavano artisti quali Benny Goodman, Jimmy, Tommy Dorsey, Glenn Miller, Harry James Charlie Barnet tra i bianchi e Chick Webb, Jimmy Lunceford, Sy Oliver, Cab Calloway tra i neri. Un jazz diverso, dunque, più raffinato e dolce che si andava a sostituire a quella musica più “nera” e viscerale di artisti importanti quali King Oliver, il primo Louis Armstrong ed il primo Duke Ellington.

La big band capitanata da Emanuele Urso, che da anni si contraddistingue per gusto, tecnica e raffinatezza, ci riporta proprio in quel periodo storico: quegli anni ’30 in cui le sale erano prese da assalto da ballerini, mentre piccolo e grande schermo trasmettevano concerti che avrebbero lasciato un grande retaggio alle generazioni future.Quello di venerdì 4 aprile sarà, dunque, uno spettacolo che riporterà il pubblico verso questo immaginario, con un approfondimento particolare ad autori quali il grande Banny Goodman, senza dubbio uno dei più grandi musicisti, compositori e direttori d’orchestra della storia. Inoltre la big band proporrà i brani con gli arrangiamenti originali che Fletcher Henderson scrisse per Benny Goodman Orchestra, un’ulteriore prova di autenticità di uno show che ripercorre la poetica del “Cotton Club” di Harlem degli anni ’30 con tutta la sua energia.

Emanuele Urso è polistrumentista dalla grande raffinatezza artistica: quando suona il clarinetto dà prova di grande tecnica, eleganza e talento improvvisativo, quando è alla batteria, invece diventa energia e potenza allo stato puro. E’ senza dubbio uno dei più grandi interpreti moderni del suono di quell’epoca e lo spettacolo non si limita ad una mera riproduzione, ma rappresenta una vera e propria immersione in un’altra epoca. Merito non solo della tecnica dei musicisti, impeccabile e sublime, ma anche del gusto e della poetica di un musicista dalla grande sensibilità musicale che ha creato e sa dirigere alla perfezione una big band di grande livello.

Line-up

Emanuele Urso, Clarinetto/Batteria

Lorenzo Soriano, Tromba

Giuseppe De Simoni, Tromba

Federico Colalelli, Tromba

Alessandro Fumarola, Tromba

Stefano Matteucci, Sax

Stefano Di Grigoli, Sax

Lucia Cardone, Sax

Daniele Dominici, Sax Contralto

Marco Pace, Sax

Alessandro Cicchirillo, Trombone

Nicola Fumarola, Trombone

Adriano Urso, Piano

Sergio Piccarozzi, Chitarra

Stefano Napoli, Contrabbasso

Giovanni Cicchirillo, Batteria

Clara Simonoviez, Voce

SABATO 13 LUGLIO

ORE 19:00 – DUO LIVE – JAZZ

ORE 22:00 – ANDREA PAGANI QUARTET – BLUE

SMOOTH JAZZ

“BLUE” è il colore che permea tutti i 12 brani originali del nuovo album di Andrea Pagani, il suo settimo disco da solista. Jazz e Blues si incontrano con eleganza in quella sottile zona di confine tra la complessità dell’uno e la semplicità dell’altro. E’ un viaggio poliedrico in varie sfumature del modo di suonare “bluesy”, che ha unito nei decenni lo stile di molti musicisti come Oscar Peterson, Horace Silver, Miles Davis, Stevie Wonder. Il tutto, secondo il gusto melodico e raffinato di Andrea Pagani, compositore e pianista dalla innata capacità di dare alle note quel colore misterioso e notturno: il “BLUE”, per l’appunto. L’album sarà disponibile dal Gennaio 2019 con una formula speciale: ogni mese dell’anno uscirà un brano singolo. L’intero lavoro si scoprirà quindi mese per mese fino a Dicembre, quando uscirà l’ultimo dei 12 brani originali che costituiscono il disco.  I brani non saranno presenti su nessuna piattaforma di distribuzione digitale online. Per averli, in formato mp3 alta qualità (320 kbps) bisognerà acquistarli su: https://www.paypal.me/AndreaPaganiMusic  Solamente alla fine dei 12 mesi, l’intero album verrà distribuito online e sarà anche disponibile in versione cd con tiratura limitata.

Nato a Roma. Pianista, compositore e arrangiatore. Vanta numerose collaborazioni con artisti italiani ed internazionali come Roberto Ciotti, Enrico Montesano, Acustimantico, Frank Catalano, Massimo Moriconi, Randy Roberts, Claudia Marss, U.S.Z., Al Joshua, José Martillotta, Giorgio Rosciglione, Augusto Alves, con i quali ha inciso dischi e partecipato ai più importanti Festival  italiani ed internazionali, tra cui: “Pistoia Blues” (2000),  “Jazz & Image” a Villa Celimontana, Roma (5 edizioni, 2000/2018), “Umbria Jazz Winter”(2001/02), “Philips Dubai Jazz Festival”(Emirati Arabi-2003), “Jazz Tage Lichtensteig” (Svizzera-2003), “Isola Liri Blues”(2004),  “Nokia Abu Dhabi Jazz Festival” (Emirati Arabi-2006), “FestambienteSud” (2008), “Notti d’estate a Castel S.Angelo (2012), Auditorium Ara Pacis”( Roma 2012),  “Settimana della lingua e cultura italiana” (Kampala, Uganda, 2008 e 2015), “Harris  Jazz ” (Cracovia, Polonia, 2016).

Talentuoso e raffinato nel suo stile, intraprende da subito una carriera da solista, realizzando 7 dischi a suo nome: “FOR THE SEA”(2007), “LE STORIE D’AMORE”(Pony Canyon, 2007) con il quale ha vinto il “Gold Disc Award” della rivista giapponese “Swing Journal”, “ANDREA PAGANI PLAYS PUCCINI” (Mojo Records, 2008), prodotto come il precedente da Makoto Kimata (già produttore di McCoy Tyner, Kenny Drew, Chet Baker), “BRAVI BRAVI, MA CE L’AVETE UNA CANTANTE?”(Zone di Musica,2012), “PETIT(e) SUITE POUR PHILIPPE” (Filibusta Records, 2015) da cui è tratto lo spettacolo teatrale “VIAGGIO SUL FILO”,  “JAZZ IN BAG per “ANGELINA ROMA”di Stefania Barbesi (2017) e “BLUE” (2019). E’ presente nel cd “OTOKO NO KAKUREGA JAZZ COMPILATION: LOVE” (2008) accanto a jazzisti come Pharoah Sanders, Gary Burton, Mal Waldron. Il suo brano “A tear on my chest” è stato inciso dal pianista americano Cyrus Chestnut, nel cd “BLACK NILE” (M&I, 2008).

Line-up

Andrea Pagani, piano

Raffaele Cherubino, sax

Daniele Basirico, Double Bass, Electric Bass

Massimiliano De Lucia, Drums

DOMENICA 14 LUGLIO

ORE 19:00 – DUO LIVE – JAZZ

ORE 22:00 – CARLO ATTI QUARTET FEAT PAT SENATORE

JAZZ MODALE

Domenica 14 luglio serata dal sapore internazionale al Village Celimontana con il quartetto capitanato dal sassofonista Carlo Atti che vede la partecipazione speciale del contrabbassista italo americano Pat Senatore. La band completata da Marco Valeri alla batteria e Vittorio Lussu al pianoforte eseguirà standard arrangiati in chiave moderna ed una serie di composizioni originali che strizzano l’occhio al jazz moderno. Un progetto nato diversi anni fa a seguito di una visita di Pat Senatore nella capitale attraverso la quale ebbe la fortuna di conoscere Carlo Atti. L’incontro ebbe un seguito visto che Carlo Atti, in viaggio a Los Angeles, ebbe modo di suonare con il contrabbassista americano in diversi locali degli Stati Uniti. Oggi Pat Senatore risiede ormai a Roma da diverso tempo e il quartetto è ormai una vera e propria realtà perfettamente inserita nel jazz italiano.

Musicista di grande esperienza con alle spalle diversi progetti, Carlo Atti proprio alla fine degli anni ‘90 avverte la necessità di conoscere l’ambiente musicale d’oltreoceano ed ecco che inizia, e tuttora continua, a trascorrere brevi e lunghi periodi a New York. Negli anni 2000, quando non è a NYC, Carlo si esibisce spesso al “Gregory’s” di Roma. A questo periodo risale “The best thing for you” album registrato nel 2008 con il chitarrista Emanuele Basentini. Un paio di anni dopo, affascinato dal suo stile e dal suo suono, viene contattato da Frank Marocco per incidere “Changes”.

Line-up

Carlo Atti, sax

Pat Senatore, contrabbasso

Pietro Lussu, pianoforte

Marco Valeri, batteria

VILLAGE CELIMONTANA

IL FESTIVAL JAZZ CON PIÙ AFFLUENZA D’EUROPA

L’estate romana si riempie di Musica con

più di 100 concerti dal 1° giugno al 10 settembre 2019

PROGRAMMAZIONE DALL’8 AL 14 LUGLIO 2019

Media Partner Ufficiale della Rassegna

Dimensione suono soft 

L’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

Villa Celimontana

Via della Navicella, 12

3490709468

www.villagecelimontana.it

Dal 1° giugno al 10 settembre

Inizio concerti ore 22:00

Ingresso free

OGNI LUNEDÌ – CELIMONTANGO

OGNI MARTEDÌ – SERATA SWING SWING SWING

Scuola di ballo con lezione gratuita ore 20:30

Concerto Live ore 22:00

TUTTI I GIOVEDÌ VENERDÌ SABATO E DOMENICA DI GIUGNO E LUGLIO

DUO LIVE ore 19:00 – a cura delle migliori scuole di musica di Roma

A seguire Main Concert ore 22:00