La V tappa finale del Campionato Italiano Moto d’Acqua partirà da Napoli

La V tappa finale del Campionato Italiano Moto d’Acqua partirà da Napoli

La V tappa finale del Campionato Italiano Moto d’Acqua partirà da Napoli – Il Campionato Italiano Moto d’Acqua 2019, organizzato dalla Federazione Italiana Motonautica, unico riconosciuto dal CONI, vedrà la partenza della sua quinta ed ultima Tappa Grand Prix Aquabike – da venerdì 20 settembre a domenica 22 settembre dalle ore 10 alle ore 18, a Giugliano in Campania (Napoli), nello specchio d’acqua antistante lo stabilimento Lido Varca D’Oro.  La Tappa gode dell’importante patrocinio del Comune di Giugliano in Campania.

L’inizio delle attività sarà il giorno 20 settembre con l’allestimento del campo di gara e le iscrizioni tecnico amministrative dei piloti, proseguirà nei giorni 21 e 22 settembre dalle 10 alle 18 con le gare.

Dopo Scalea, Caorle, l’Idroscalo di Milano e Anzio il Campionato Italiano di Moto ad Acqua sbarca nel comune Partenopeo di Giugliano in Campania, in provincia di Napoli, per dar vita all’ultima appassionantissima Tappa del Campionato 2019 organizzato dalla Federazione Italiana Motonautica.

A rendere ancora più suggestivo l’evento, la serratissima lotta per la conquista, nelle varie categorie, dell’ambito titolo di Campione Italiano ad oggi ancora da definire. Grazie al supporto e l’organizzazione dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Fly Motor Show con il suo presidente Sabato Pontecorvo, le acque antistanti lo stabilimento Lido Varca D’Oro, saranno animate dalla presenza di oltre 80 piloti impegnati sul circuito spettacolare e impegnativo messo in acqua dalla FIM. Un vero e proprio teatro naturale dove sarà possibile vedere le competizioni proprio a ridosso del Campo Gara.

I tipi di moto d’acqua che partecipano nelle diverse categorie sono due: SKI e RUNABOUT, ognuna delle quali si divide in classi e discipline diverse a seconda delle modifiche apportate alla moto e al motore, secondo quanto previsto dai Regolamenti vigenti.

All’interno del “Grand Prix Napoli Aquabike” oltre alla tappa finale del Campionato Italiano Moto d’Acqua classiche categorie di Ski, Runabout, Freestyle ed Endurance, a Giugliano si vedrà disputare anche la tappa finale del Campionato Italiano femminile, alla sua seconda edizione, con le Moto Sea Doo Spark, più piccole, più leggere, potenza massima 60 cavalli e che raggiungono le 40 miglia di velocità. A differenza della scorsa edizione, questa specialità si è svolta su più tappe a seconda degli accordi tra la Commissione sportiva FIM e i COL. Nonché la tappa finale del Campionato Italiano giovanile, le giovani leve che nel 2018 hanno potuto usufruire delle 10 Seadoo Spark di proprietà della Federazione Italiana Motonautica e date in utilizzo alle Società che ne hanno fatto richiesta.

Il Consiglio Federale della FIM è riuscito così nel suo intento far crescere nuovi atleti. Giovani dai 12 ai 14 anni e dai 15 ai 18 anni.

Quest’ultima categoria fortemente voluta dalla Federazione Italiana Motonautica per promuovere fin dal settore giovanile la disciplina delle moto d’acqua ha anche un forte fine educativo dell’uso del mezzo. Infatti, il disciplinare i giovani piloti fin dall’ambiente scolastico, risulta essere propedeutico per quella vocazione marina che dovrebbe avere un Paese come il nostro, circondato da ben oltre settemila chilometri di coste.

Un’altra grande novità del Campionato 2019 è rappresentata dalla maggiore attenzione che si è voluta dare al lavoro dei giudici di Gara. Infatti, oltre ai giudici di boa che già dallo scorso anno erano dotati ognuno di propria telecamera, quest’anno vi sarà la presenza di due ulteriori telecamere dedicate in particolare alle fasi di partenza, ma anche alle altre fasi della gara. Come dimostrato anche negli sport maggiormente praticati, l’ausilio video può essere molto utile per gli Ufficiali di Gara a dirimere in maniera più oggettiva eventuali reclami sportivi.

SKI CIRCUITO – Moto d’acqua che si guidano in piedi; sono sicuramente le più tecniche da guidare, occorre un eccellente allenamento fisico e tanto equilibrio per essere un talento. Velocità oltre 100 km/h. Classi: F3, F2, F1, F1 Veteran.

RUNABOUT CIRCUITO – Moto d’acqua decisamente più grandi e potenti che si guidano da seduti. Sono le più diffuse in quanto utilizzabili anche da due persone, ovviamente solo nell’uso diportistico. Velocità oltre 130 km/h. Classi: F4, F2, F1, F1 Veteran.

FREE STYLE – Il vero spettacolo del settore, evoluzioni sempre più incredibili da parte dei piloti più esuberanti di tutto il Campionato; la loro esibizione raccoglie migliaia di persone sia dal vivo sia sui social.

ENDURANCE – Questa è la più dura delle discipline, i piloti si sfidano con moto d’acqua da 130 km/h in circuito basato esclusivamente sulla velocità e sulla durata; partecipano a questa categoria i piloti più allenati e pronti a resistere contro ogni avversità. Classe unica F1, F2, F4.

L’intera competizione avverrà nel rispetto dell’ambiente che i veri sportivi ed amanti del mare condividono da sempre: infatti i mezzi utilizzati sono motorizzati con tecnologie di ultima generazione ed anche a Quattro Tempi, proprio per garantire un basso impatto ambientale e salvaguardare l’ecosistema marino, protagonista in questa manifestazione unica nel suo genere.

Campionato Italiano Moto d’acqua 2019

Quinta Tappa

dal 20 all’22 settembre 2019 – Giugliano in Campania (NA) via Orsa Maggiore –

Lido Varca D’Oro

dalle 10 alle 18

ENTRATA LIBERA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi