John Talabot firma, A turn of the page, il remix di Alessandro Martire

Dopo Mathame, il cui remix di “Breath” è stato segnalato da Pete Tong di BBC Radio 1 tra le migliori novità, Havoc&Lawn e BLR, è il dj e producer catalano JOHN TALABOT a firmare l’ultimo dei remix del pianista e compositore Alessandro Martire: “A turn of the page”, disponibile in digitale da oggi, 7 maggio.

Nome d’arte di Oriol Riverola, John Talabot, classe 1982, è uno dei dj e producer più in voga del momento. Il suo secondo lavoro, “fIN” ha ricevuto 5 stelle da The Guardian e lo ha consacrato nel circuito elettronico internazionale.

Nei remix nuova linfa vitale attraversa le atmosfere sognanti e descrittive delle tracce originali, trasformandole in sequenze talora dance, talora più marcatamente elettroniche. Le melodie di Martire a volte restano riconoscibili, altre volte si fondono e si confondono nelle operazioni visionarie dei dj.

Al primo ascolto è stato strano riascoltare i miei brani in queste nuove vesti – spiega Alessandro – Subito dopo però è prevalso l’apprezzamento per questi remix che alla fine penso rivelino una natura sommersa intrinseca a queste melodie, della quale io stesso non ero del tutto consapevole. Ho scoperto con piacere che il mio genere di musica, oltre a essere particolarmente adatto a utilizzi cinematografici, ben si sposa con il mondo dell’elettronica e della musica dance. Collaborare con dj fama internazionale poi è stato molto gratificante. Era un tipo di collaborazione che desideravo da tempo.”

Rappresentante della nuova generazione di pianisti neoclassici, Alessandro, classe 1992, è un’eccellenza italiana. Quest’ultimo anno è stato per Alessandro ricco di soddisfazioni, che hanno compensato lo stop forzato all’attività live. Lo scorso aprile l’uscita per Carosello Records del fortunato album Share the world”; l’1 settembre la spettacolare performance sul Lago di Como The Floating Moving Concert – LEJ Festival”, e il conferimento di due riconoscimenti importanti: il 19 settembre il Nations Artistic Award, nell’ambito del XIV Premio Cinematografico delle Nazioni nello splendido Teatro Antico di Taormina, e il 25 settembre il Premio Internazionale ISFOA alla Carriera. Infine, la spettacolare performance Ice waves” sul lago ghiacciato di Staz di poche settimane fa.

Eccellenza italiana all’esteroAlessandro Martire è una sapiente miscela di musica classica contemporaneapop, minimalista e crossover, che gli ha permesso di raggiungere uno stile personalissimo apprezzato dal pubblico, dalla critica e da grandi marchi internazionali che hanno scelto le sue musiche per spot e colonne sonore (National Geographic, Allianz, Alitalia, Cathay Pacific) e che lo hanno invitato come ospite d’onore in prestigiosi eventi aziendali (Bric’s, Bridgestone, Whirlpool, BMW Italia, Yamaha, Lamborghini).

La sua attività concertistica con musiche originali lo ha portato a esibirsi in tutto il mondo, con già all’attivo tour in Cina, Russia, Corea, Stati Uniti e Regno Unito, solo per citare alcuni dei paesi che ha toccato con la sua musica.