Carlo Ponte rende omaggio a Robert Miles con il brano che lo ha portato fra i divi della musica dance nel mondo

La prematura scomparsa del produttore Robert Miles, nel 2017 a soli 47 anni, ha sconvolto il mondo della dance music e non solo. Ma Roberto Concina è ancora vivo nella memoria di moltissime persone grazie alla sua immortale musica.

Carlo Ponte, musicista friulano con all’attivo molte canzoni inedite scritte interamente da lui, in questa occasione ha voluto fortemente omaggiare la memoria di Robert Miles, grande artista conterraneo. Il suo progetto è la rivisitazione della canzone “Children”, che ha interamente reinterpretato con il suo basso. Carlo ha rielaborato il brano creando delle linee di basso personalizzandole, ma senza snaturare la linea originale del pezzo, mentre Nico Odorico si è occupato dell’arrangiamento, della registrazione e del mixaggio. Il video, realizzato dal video maker Matteo Turco, è visibile sul canale YouTube di Carlo Ponte.

Il progetto è patrocinato dal Comune di Fagagna, paese nel quale Robert Miles è cresciuto e dove ha composto le sue prime canzoni, fra cui “Children”. L’assessore alla cultura, Chiara Pecile, ha accolto con grande entusiasmo l’idea del tributo.
Il Sindaco Chiarvesio assieme a tutta la giunta comunale, già lo scorso autunno si erano attivati nella progettazione di iniziative per onorare la memoria di Robert Miles. Purtroppo è stato tutto sospeso a causa dell’emergenza Covid-19, tuttora in atto, che ha colpito duramente anche la famiglia Concina con la scomparsa della mamma di Roberto. La proposta del progetto musicale di Carlo Ponte in memoria di Robert Miles è stato quindi accolto positivamente, con la speranza che sia di buon auspicio nella realizzazione delle molte idee in programma in attesa della loro realizzazione appena possibile.