Un’eterna bellezza on tour. Presentazioni fuori porta della mostra del Mart di Rovereto

Un’eterna bellezza on tour. Presentazioni fuori porta della mostra del Mart di Rovereto. Sta diventando una prassi consolidata quella di presentare le mostre del Mart fuori porta, per promuovere i progetti museali e il territorio. Dopo il grande successo degli incontri dedicati alle grandi esposizioni “La coscienza del vero” e “Boccioni”, in programma approfondimenti sulla mostra dell’anno: “Un’eterna bellezza”.

La curatrice Daniela Ferrari incontrerà il pubblico di Bolzano giovedì 21 alle 18.30 al Centro Trevi.

Sarà poi la volta di Padova, martedì 26 alle 18.15, presso la libreria-agenzia di viaggi Laformadelibro.

Un’eterna bellezza è la grande mostra del Mart per il 2017. Dedicata a uno dei periodi più fertili dell’arte italiana, è curata da Daniela Ferrari e Beatrice Avanzi ed è una co-produzione del museo di Rovereto e della Fondazione MAPFRE di Madrid, che ha ospitato la prima tappa della mostra.

Dopo la devastazione della Grande Guerra e le rivoluzioni estetiche delle avanguardie di inizio secolo, nel clima europeo del “ritorno all’ordine”, si affermano ricerche e movimenti, come la Metafisica, l’esperienza di “Valori Plastici”, il Novecento italiano e la poetica del Realismo magico che recuperano temi e soluzioni formali di lontane ma fondanti tradizioni artistiche.

In mostra al Mart oltre cento opere di alcuni tra i più significativi protagonisti dell’arte italiana: Carrà, Casorati, de Chirico, de Pisis, Savinio, Severini, Sironi ma anche Bucci, Cagnaccio di San Pietro, Donghi, Dudreville, Funi, Malerba, Martini, Marussig, Oppi e Wildt.

Per approfondire e promuovere il progetto espositivo, la curatrice Daniela Ferrari sarà a Bolzano e a Padova rispettivamente il 21 e il 26 settembre.

Un’eterna bellezza. Il canone classico nell’arte italiana del primo novecento

Bolzano

Centro Trevi, Via Cappuccini 28

Giovedì 21 settembre ore 18.30

Padova

Laformadelibro, Via 20 Settembre, 63

Martedì 26 settembre ore 18.15

La mostra resterà aperta fino al 5 novembre 2017, tutti i giorni, escluso il lunedì.

Prossime giornate a ingresso gratuito: domenica 1 ottobre, sabato 14 ottobre (Giornata del Contemporaneo – AMACI), domenica 5 novembre.

Prossime giornate a ingresso ridotto: sabato e domenica 23 e 24 settembre (Giornate Europee del Patrimonio)