Tony Canto “Moltiplicato” live a L’Asino che vola

Tony Canto “Moltiplicato” live a L’Asino che vola

Tony Canto “Moltiplicato” live a L’Asino che vola – Tony Canto, autore, compositore, cantautore, produttore e arrangiatore, a Roma il 28 aprile a L’Asino che Vola alle ore 22 con il suo nuovo live “Moltiplicato”.

L’album, uscito a fine 2016 per Leave Music (in coedizione con Sugarmusic e distribuito da Believe Digital), sarà presentato a L’Asino che Vola il 28 aprile.

Un concerto intimo, pensato sulla scia dell’album in cui un quartetto d’archi e un contrabasso ne esaltano le melodie.

“Moltiplicato” è un disco maturo e semplice al tempo stesso, in cui il messaggio principale è la caducità della vita e la conseguente presa di coscienza delle sue bellezze, nelle cose semplici  che una vita normale offre.

Si riprende il concetto pirandelliano di “Uno, nessuno, centomila” e le mille sfaccettature dell’Io, le infinite possibilità dell’essere attraverso la consapevolezza della fine di questa avventura terrena.

Tony Canto col nuovo lavoro offre uno stile tra il classico italiano e il brasiliano di Joao Gilberto e Caetano Veloso, di cui ripropone il brano “Cajuina” in chiave italo-tropicalista con un meraviglioso adattamento di Max De Tomassi (Brasil/Radio Rai1).

Le collaborazioni nel nuovo disco sono quelle volute dalla musica stessa e cioè Kaballà come co-autore dei brani inediti, Luca Scorziello alle percussioni, Ferruccio Spinetti e Giovanni Arena al contrabbasso, Marcelo Costa, percussionista brasiliano che suona tra gli altri con Veloso, Maria Bethania, e Tony Brundo.

 

 

INFO E PRENOTAZIONI

28 aprile 2017 ore 22.00

L’Asino che vola

Via Antonio Coppi 12d (Furio Camillo)

06 785 1563

 

La data successiva sarà il 29 aprile al Teatro del Sale di Firenze.

 

BIOGRAFIA

Tony Canto è un autore, compositore, cantautore, produttore e arrangiatore siciliano. La sua poliedricità si riflette nelle numerose attività svolte nella musica, cinema e nel teatro.
Come produttore ha lavorato ai quattro album di Mannarino; a “Magneti” di Mario Venuti. Ha collaborato a “Indirizzo portoghese” di Patrizia Laquidara, prodotto “Sartoria italiana fuori catalogo” di Pilar e “Per fortuna dormo poco” di Tommaso Di Giulio, per citarne alcuni. Attualmente sta lavorando alla produzione del nuovo album di musica popolare di Mimmo Cavallaro. Come autore ha scritto per Nina Zilli, Mannarino, Patrizia Laquidara, Musica Nuda (Petra Magoni e Ferruccio Spinetti), Pilar, Bungaro. Ha scritto una canzone in francese dal titolo “Autre chanson” arrangiata da Bob Sinclar. È inoltre autore del brano “A mare si gioca”, la dolceamara poesia sui migranti, interpretata da Nino Frassica sul palco del Festival di Sanremo 2016.

Nel cinema ha collaborato alle colonne sonore “Manuale d’amore” e “La matassa” di Paolo Buonvino; ha composto la colonna sonora del film “La prova “di Ninni Bruschetta. Il suo brano “Ti amo Italia” viene scelto come canzone portante del film “Benur” di Massimo Andrei, e ha vinto il premio Mario Camerini 2013 come miglior canzone su film.
A teatro ha composto e suonato per “Lavori in corso” di Claudio Fava con la regia di Ninni Bruschetta. E’ stato curatore dello spettacolo “Malarazza”, omaggio al repertorio siciliano di Domenico Modugno, in collaborazione con Mario Incudine e Kaballà e ha composto le musiche originali di “Amleto”, che suona dal vivo durante lo spettacolo, prodotto dal Teatro di Messina per la regia di Ninni Bruschetta.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi