Sequestrati tre quntali di alimenti surgelati cinesi in Provincia di Siena

Sequestrati tre quntali di alimenti surgelati cinesi in Provincia di Siena

Sequestrati tre quntali di alimenti surgelati cinesi in Provincia di Siena – Durante alcuni controlli di polizia agro-alimentare, il personale del Comando Stazione Forestale di Montepulciano ha fermato un autocarro dotato di cella-frigo all’interno del quale sono stati trovati alimenti di origine cinese, surgelati ed a lunga conservazione. Gli agenti si sono immediatamente resi conto della temperatura eccessivamente elevata all’interno della cella-frigo e della compresenza, nello stesso vano, di alimenti surgelati e non, circostanza espressamente vietata dalla normativa di settore.

 

Grazie alla collaborazione del personale della ASL, prontamente intervenuto, è stata accertata l’esatta temperatura a cui venivano trasportati gli alimenti, oltre 13 gradi, mentre la normativa impone, per i prodotti surgelati, il trasporto a -18 gradi. L’autocarro trasportava 30kg di bastoncini di granchio; 84kg di petto di pollo brasilia; 18kg di gamberoni indonesiani; 12,5 kg di patate; 8kg di tubi di totano Spagna; 39kg di anatra Germania; 90,8 kg di Gamberetti dell’Ecuador che presentavano già vistosi segni di scongelamento.
I prodotti alimentari sono stati sottoposti a sequestro amministrativo e saranno destinati alla distruzione. Nel frattempo sono stati stoccati in una cella frigorifera fissa.

 

Dalla documentazione visionata dagli agenti è risultato che il viaggio del mezzo fermato era iniziato addirittura il giorno precedente ed i destinatari della merce erano anche ristoranti nelle zone di Orvieto, Viterbo e Roma. Mittente della merce è risultata essere un’impresa con sede a Milano che effettua, tra l’altro, attività di importazione. Gli agenti della Forestale hanno poi provveduto ad effettuare il controllo sull’etichettatura che non è risultata conforme alle norme vigenti. Complessivamente l’operazione ha portato, oltre al sequestro e distruzione di tutta la merce, anche alla contestazione di oltre 7000 euro di sanzioni amministrative a carico della ditta e dei trasportatori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi