Selvatico contro Covid 19 – Raccolta fondi per l’Ospedale Umberto I di Lugo di Romagna

Selvatico contro Covid 19 – Raccolta fondi per l’Ospedale Umberto I di Lugo di Romagna – Gli artisti di Selvatico e il Museo Civico Luigi Varoli di Cotignola impegnati nella raccolta fondi in favore dell’Ospedale Umberto I di Lugo di Romagna

Una campagna di raccolta fondi a favore dell’ospedale “Umberto I” di Lugo di Romagna, che sarà veicolata direttamente dal Comune di Cotignola, che parte dal Museo Civico Luigi Varoli, attraverso la fitta rete di artisti che hanno partecipato alle diverse edizioni della rassegna d’arte Selvatico.

Una raccolta fondi sostenuta dalla vendita di opere d’arte, donate per giusta causa. Alla call for artist iniziale, partita il 6 aprile, hanno risposto oltre 100 autori, provenienti da tutta Italia, per reagire a questo grande momento di crisi, con un’iniziativa concreta.

L’intero ricavato della vendita di queste opere, sarà devoluto all’ospedale “Umberto I” di Lugo di Romagna, per combattere il coronavirus. La prima fase della raccolta fondi è partita il 9 aprile e terminerà il 30 aprile prossimo, e sono stati già raccolti oltre 19.000 euro. Ma l’iniziativa è in continuo “work in progress” e si sta già pensando al proseguimento dell’iniziativa, visto che sono state già vendute il 75% delle opere disponibili, e molti altri artisti hanno chiesto la possibilità di poter partecipare.

La proposta è partita da un artista ed è stata accolta immediatamente da Massimiliano Fabbri, responsabile del Museo Luigi Varoli, con alla base l’idea di utilizzare la vasta rete, tra artisti provenienti da tutto il territorio nazionale, di Selvatico: la rassegna di mostre di arte contemporanea diffusa sul territorio della Bassa Romagna e non solo, a partire dal Museo di Cotignola, suo cuore e centro pulsante.

Circa 100 gli artisti coinvolti, che provengono da tutta Italia: pittori, scultori, fotografi, disegnatori, fumettisti, illustratori, incisori e street artist che hanno partecipato dal 2010 in poi alla rassegna “Selvatico”, ma anche al progetto “Dal museo al paesaggio” e alla città dei bambini “Saluti da Cotignyork”, ma che ha accolto anche contributi di singoli artisti al di fuori delle manifestazioni citate.

La galleria raccoglie le opere d’arte messe a disposizione dagli artisti, per una vendita online a prezzi notevolmente ribassati rispetto al valore delle opere stesse; si spazia dal disegno alla pittura, dalla fotografia alla scultura, con prezzi da 30 a 600 euro.

Per ulteriori info sull’iniziativa e su come contribuire:

https://www.museovaroli.it/2020/04/09/selvatico-contro-covid-19-2/

ELENCO DEGLI ARTISTI CHE HANNO ADERITO ALL’INIZIATIVA (aggiornato al 21 aprile)

La lista degli autori, a partire da un nucleo importante di artisti originari o con sede in Emilia Romagna, attraversa tutta la geografia italiana, dalla Sicilia al Piemonte, dalle Marche al Trentino Alto Adige, dalla Toscana al Veneto, dalla Lombardia al Lazio

Laura Baldassarri, Cesare Ballardini, Angelo Bellobono, Marilena Benini, Elisa Bertaglia, Marco  Bettio,  Alberto Biagetti, Valentina Biasetti, Raniero Bittante, Giovanni Blanco, Maurizio Bongiovanni, Michele  Buda, Paolo Buzzi,  CaCO3, Cristiano Carloni, Sabrina Casadei, Jacopo  Casadei, Daniele  Casadio, Pamela Casadio, Giulio Catelli, Silvia Chiarini, Andrea Chiesi,  Collettivo Fx, Rudy Cremonini, Valentina D’Accardi, Giulia Dall’Olio, Luca De Angelis, Paolo De Biasi, Barbara De Vivi, Lorenzo Di Lucido, Alessandra Dragoni, Chiara Enzo, Massimiliano Fabbri, Alice Faloretti, Elisa Filomena, Alessandro Finocchiaro, Barbara Fragogna, Stefano Franceschetti, Ettore  Frani, Marcello Galvani, Luca Gambi, Marina Girardi, Federica Giulianini, Domenico Grenci, Giuliano  Guatta, Federico Guerri, Guido Guidi, Magda Guidi, Elena Hamerski, Gola Hundun, Giovanni Lanzoni, Sarah Ledda, Rocco Lombardi, Valentina Lucarini Orejon, Matteo Lucca, Simone Luschi, Olivia Marani, Enrico Minguzzi, Giorgia Moretti, Luca Moscariello, Elisa  Muliere, Marco Nascosi, Luca Nostri, Alice Padovani, Fiorenza Pancino, Valentina Perazzini, Patrizia Piccino, Ettore Pinelli, Luca Piovaccari, Antonella Piroli, Gio Pistone, Federica Poletti, Julie Rebecca  Poulain, Franco Pozzi, Massimo Pulini, Francesco  Raffaelli,  Reve+, Davide  Reviati, Martina  Roberts, Giovanni Ruggero, Andrea  Salvatori, Nicola Samorì, Giovanna Sarti, Alessandro Saturno, Thomas Scalco, Marta Sesana, Enrico Tealdi, Stefano Tedioli, Nadia Trotta, Manuela Vallicelli, Silvia Vendramel, Stefano W Pasquini, Giovanni Zaffagnini, Loretta Zaganelli, Alberto  Zamboni, Giulio Zanet, Luca Zarattini

Che cos’è Selvatico:

“Selvatico” è una collettiva d’arte contemporanea nata a Cotignola (in provincia di Ravenna) e diffusa sul territorio della Bassa Romagna.

Selvatico è un progetto dentro e intorno alle arti visive contemporanee che si è articolato in un ciclo di quattordici mostre (e altrettanti libri) in dialogo con le collezioni museali e altri spazi del territorio romagnolo, disegnando tra il 2006 e il 2020, una rete e geografia di luoghi, persone e cose capace di coinvolgere oltre duecento artisti provenienti da tutto il panorama nazionale.

E se da un lato Selvatico ha allargato sempre più il suo sguardo fino a creare una sorta di comunità provvisoria, sì è sempre mosso in provincia, ai margini e confini, trovando poi nell’equilibrio e contrasto fertile tra due modi di vedere – uno da dentro, interno, e uno da fuori che sposta ancora il punto di vista – e due forze dialoganti – una centrifuga e una centripeta – uno dei suoi centri e inneschi al movimento. E così, l’immagine e metafora del selvatico, qualcosa di quasi imprendibile e non somigliante ad altro, si incontra con una pratica quasi contadina, di coltivazione e cura del paesaggio, un paesaggio concreto e metaforico al tempo stesso. Una costellazione, un arcipelago.