Rocco e i baci di San Valentino

Il lato romantico del cantautore Rocco è finalmente svelato: Dammi un bacio è il nuovo singolo, in uscita proprio appena prima della festa degli innamorati. Lo abbiamo intervistato.

Ciao Rocco! “Dammi un bacio” è il tuo nuovo singolo, in tema San Valentino si direbbe…

Il timing non è stato certamente casuale. Poi in realtà la canzone l’ho scritta diverso tempo fa. Spero possa essere la colonna sonora di tanti baci, a San Valentino e non solo.

Hai colpito con i tuoi singoli spesso ironici. Ma qual è l’ “abito” da cantautore che senti che ti rappresenta meglio?

È già un onore essere annoverato tra i cantautori. Per il resto, non sono affezionato alle etichette. Temo che definirmi significhi anche un po’ finirmi, chiudermi in scatolette mentali che potrebbero impedirmi di continuare a spaziare, a sperimentare, a divertirmi e ad osare sconfinare in territori inesplorati.

Stai lavorando a un disco? Ci anticipi qualcosa?

Il disco uscirà in estate. Ci lavoro da tempo e sono contentissimo di esserci arrivato dopo i vari intoppi a seguito dello stato di emergenza. Nel disco ci saranno ovviamente i pezzi che ho già pubblicato e alcuni inediti. Una decina in tutto.

Nel frattempo sto già lavorando al secondo disco e a una serie di altri progetti che mi entusiasmano, tra cui il progetto “V” del quale potrò dire qualcosa di più tra un po’.

Come ti immagini il primo live post pandemia?

Non so quando avremo coscienza di trovarci davvero nel “post pandemia”. L’uscita da questa situazione sarà graduale. Spero di poter fare dei live la prossima estate, ho già ricevuto qualche proposta. Chiaramente tutto dipende da fattori che al momento sono imponderabili.

Di certo, a pensarci, sono elettrizzato.

Mi lasci con qualche consiglio musicale da ascoltare oggi?

L’album “Centro del mondo” dei Radiodervish. Ha già qualche annetto, ma resta sempre un gioiellino.