Roberto Tagliavini sostituisce Michele Pertusi nella Messa da Requiem

Roberto Tagliavini sostituisce Michele Pertusi nella Messa da Requiem

Il basso chiamato in soccorso dalla Wiener Staatsoper.

Parma, Parco Ducale

venerdì 18 settembre 2020, ore 20.00

domenica 20 settembre 2020, ore 20.00

Sarà il basso Roberto Tagliavini, anch’egli parmigiano, a sostituire Michele Pertusi nella Messa da Requiem in programma al XX Festival Verdi “Scintille d’Opera”, il 18 e 20 settembre 2020, alle ore 20.00 al Parco Ducale.

Michele Pertusi, sempre in nome di Giuseppe Verdi, è giunto in soccorso alla Wiener Staatsoper ove canterà nel Don Carlos, accanto a Jonas Kauffmann.

Il sovrintendente della Wiener Staatsoper Dr Bogdan Roščić ha espresso il suo “profondo ringraziamento per il vostro incredibile aiuto” al Presidente Pizzarotti, alla Direttrice generale Anna Maria Meo, al Direttore musicale del Festival Verdi Roberto Abbado e al Responsabile della programmazione artistica Cristiano Sandri, in una lettera indirizzata al Teatro Regio di Parma.

“È una difficoltà insuperabile – prosegue nella lettera Bogdan Roščić – trovare un sostituto per il ruolo estremamente esposto di Philippe II nella versione francese di Don Carlos. In questa grande sfida, Michele Pertusi è stato l’unico cantante possibile di altissima qualità e carriera internazionale che avrebbe potuto salvare gli spettacoli alla Wiener Staatsoper”.

“Sono lieto di poter celebrare Giuseppe Verdi cantando un suo capolavoro a Vienna – dichiara Michele Pertusi – e dalla capitale austriaca il mio cuore sarà comunque a Parma, vicino a tutti coloro che hanno sofferto la tragica scomparsa dei propri cari in questa pandemia. Anche per questo avevo accettato con piacere l’invito di poter essere al Festival Verdi, per unire col canto della Messa da Requiem la mia preghiera a quella di tutti noi. La distanza non mi impedirà di essere unito a voi e sono felice che un altro cuore parmigiano porgerà questi sentimenti e questo memoriale nelle prossime sere”.

Nato a Parma nel 1976, dove ha studiato canto con il baritono Romano Franceschetto. Roberto Tagliavini è tra i bassi più amati della sua generazione. Si esibisce nei più importanti teatri d’opera del mondo, tra cui il Teatro alla Scala, l’Opéra di Parigi, il Teatro Real di Madrid, El Liceu di Barcelona, la Deutsche Oper Berlin, la Bavarian State Opera, la Vienna State Opera, la Zürich Opera, Dutch National Opera e il Mariinsky, la Los Angeles Opera e il Metropolitan Opera di New York. È stato interprete all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, al Concertgebouw di Amsterdam e al Festival di Salisburgo. Il suo repertorio comprende molti ruoli belcantistici e verdiani come Selim (Il turco in Italia), Mustafà (L’italiana in Algeri), Alidoro (La Cenerentola), Fernando (La gazza ladra), Lord Sidney (Il viaggio a Reims), Maometto (Maometto II), Elmiro (Otello), IL Governatore (Le Comte Ory), Rodolfo (La sonnambula), Oroveso (Norma), Sir Giorgio (I puritani), Raimondo (Lucia di Lammermoor), Banco (Macbeth), Attila, Zaccaria (Nabucco) e Pagano (I Lombardi alla prima crociata). Il repertorio operistico di Tagliavini comprende anche il Conte Almaviva e Figaro (Le nozze di Figaro), Frère Laurent (Roméo et Juliette), Des Grieux (Manon), Escamillo (Carmen). Il suo repertorio concertistico comprende il Requiem di Mozart, la Messa da Requiem di Verdi e lo Stabat Mater di Rossini. Tra i suoi recenti successi, quello nella parte di Leporello in Don Giovanni, in occasione del suo debutto alla Royal Opera House, a Londra, nella stagione 2019/20.

PARTNER E SPONSOR

La Stagione 2019-2020 del Teatro Regio di Parma e il Festival Verdi 2020 sono realizzati grazie al contributo di Comune di Parma, Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21, Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Reggio Parma Festival, Regione Emilia-Romagna. Major partner Fondazione Cariparma. Main partners Chiesi, Crédit Agricole. Media partner Mediaset. Main sponsor Iren, Barilla, Parmacotto. Sponsor Opem, Dallara, Unione Parmense degli Industriali. Sostenitori Ares, Dulevo, Mutti, Sicim, Agugiaro&Figna, La Giovane, Parmalat, Grasselli, HLB Analisi, Glove ICT Poliambulatori Dalla Rosa Prati, GHC Garofalo Health Care. Legal counselling Villa&Partners. Con il supporto di “Parma, io ci sto!”. Advisor AGFM. La Stagione Concertistica è realizzata da Società dei Concerti di Parma, con il sostegno di Chiesi, in collaborazione con Casa della musica. ParmaDanza è realizzata con il sostegno di CePIM in collaborazione con ATER Associazione Teatrale dell’Emilia-Romagna e Arci Caos. RegioYoung è realizzato con il sostengo di Paladini Otello Supermercati. Con il contributo di Diocesi di Parma, Comitato per San Francesco del Prato, Istituto Nazionale di Studi Verdiani, Opera Europa, Fondazione Monte Parma, Camera di Commercio di Parma, Ascom e Ascom Confcommercio Parma Fondazione. Il Concorso Voci Verdiane è realizzato in collaborazione con Comune di Busseto, Concorso Internazionale Voci Verdiane Città di Busseto, Verdi l’Italiano. Partner istituzionali La Toscanini, Teatro Comunale di Bologna. Partner artistici Coro del Teatro Regio di Parma, Società dei Concerti di Parma, Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, Barezzi Festival. Tour operator partner Parma Incoming. Radio Ufficiale Radio Monte Carlo. Sostenitori tecnici Novotel, Graphital, Codarini Tuega, Cavalca, IgpDecaux, MacroCoop, Grafiche Step, Milosped, Andromeda’s, De Simoni, Azzali editori, Bip Business integration Partners. La promozione internazionale del Festival Verdi 2020 è realizzata dal Teatro Regio di Parma in collaborazione con Italia – Italian national tourist board, Istituti italiani di cultura, Via Emilia | Emilia Romagna A land with a soul, Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Emilia-Romagna APT Servizi, Assessorato al Turismo e Commercio del Comune di Parma, con il tour operator partner Parma Incoming. L’immagine esclusiva del Festival è il ritratto di Giuseppe Verdi realizzato a matita da Renato Guttuso negli anni ’60, donato al Teatro Regio di Parma dall’Archivio storico Bocchi e concesso da Fabio Carapezza Guttuso ©Renato Guttuso by SIAE 2020.