RegioYoung, al via la stagione 2021-2022

REGIOYOUNG 2021-2022

Famiglie e Scuole all’Opera!

Cartoons, Rigoletto, Carmen,

La Bella addormentata, Cenerentola, Black Aida

Favole e opere con la musica jazz e quella di Verdi, Rossini, Čajkovskij, Bizet.

8 spettacoli, 20 appuntamenti, 5 laboratori nel programma dedicato al pubblico delle famiglie, delle scuole, dei bambini da 0 a 14 anni e delle mamme in attesa.

L’avventura immersiva e gratuita di I-Verdi da scoprire con smartphone e cuffie.

Prove aperte riservate agli under30 per gli spettacoli della Stagione Lirica 2022

Teatro Regio di Parma

Novembre 2021 – Maggio 2022

Biglietti disponibili dal 26 ottobre

La musica, il teatro, l’opera tornano ad abbracciare i più piccoli, le loro famiglie, le scuole, per ricominciare a incontrarsi, divertirsi e conoscersi da vicino, in sicurezza, attraverso storie e melodie sorprendenti ed emozionanti. 8 spettacoli, 20 appuntamenti e 4 laboratori da novembre 2021 a maggio 2022 sono i numeri di RegioYoung 2021-2022, la stagione del Teatro Regio di Parma dedicata al pubblico delle famiglie, delle scuole e dei bambini da 0 a 14 anni, sulle note della musica jazz e di quella di Verdi, Rossini, Čajkovskij, Bizet.

Dal jazz di Cartoons di Parma Frontiere al Rigoletto di AsLiCo, dalla Bella addormentata nuova commissione del Teatro Regio al Teatro del Cerchio alla Carmen raccontata da Bruno Stori, dalla Cenerentola di AsLiCo coniugata in tre progetti diversi per i bimbi da 0 a 14 anni fino alla rilettura dell’opera verdiana di Black Aida, alle prove aperte della Stagione Lirica riservate agli under30 e all’avventura immersiva di I-Verdi da scoprire con smartphone e cuffie, per stimolare la passione al teatro e alla musica nei bambini e nei grandi di ogni età.

“Finalmente torneremo a sentire le loro voci festose, a vedere i loro volti colmi di emozione e di stupore. Tornare a incontrarsi al Teatro Regio è una gioia – sottolinea Anna Maria Meo, Direttore generale del Teatro Regio di Parma. Poter accogliere nuovamente bambine e bambini, ragazze e ragazzi, le loro famiglie, i loro insegnanti è una gioia ancora più grande”.

“Il positivo evolversi della pandemia, grazie alla massiccia campagna vaccinale messa in atto – sottolinea Ines Seletti, Assessora con delega ai Servizi educativi e alla Scuola del Comune di Parma – in occasione della ripresa della rassegna RegioYoung – ci permette, oggi, di guardare con ottimismo al domani. Dopo il lockdown, il bisogno di ritrovare socialità e umanità oggi si concretizza nella riapertura dei teatri ai ragazzi. Un altro passo importante verso la normalizzazione. I giovani hanno pagato in prima persona il lungo confinamento e questo è, per me, motivo di gioia nella consapevolezza che proprio attraverso questi lenti ma determinanti passaggi, si possa recuperare appieno la normalità. Possa essere questo un momento di scambio, di contatti e soprattutto di crescita reciproca a partire proprio dai giovani”. 

REGIOYOUNG 2021-2022

ParmaFrontiere presenta una nuova edizione di Cartoons. Gli esploratori della giungla (Ridotto del Teatro Regio di Parma sabato 30 ottobre 2021 ore 15.30 e ore 18.00 per le famiglie, durata 1 ora circa senza intervallo) l’immaginario dei cartoni animati rivive su un palcoscenico, a tempo di jazz, in un concerto-spettacolo per piccoli e grandi sognatori. Perché si può danzare un’immagine, ascoltare un colore, gustare una parola, dissetarsi d’un suono. Sabina Borelli, voce narrante; Diletta Longhi, voce; Matteo Valentini, sassofono; Paolo De Matteis, pianoforte; Giancarlo Patris, contrabbasso; Benedetta Rositano, batteria.

In Rigoletto. I misteri del teatro (Teatro Regio di Parma sabato 20 novembre 2021, ore 15.30 e ore 18.00 per le famiglie, durata 1 ora circa senza intervallo) una compagnia di cantanti arriva in teatro per mettere in scena Rigoletto ed ecco che, tra fondali e sipari, quinte e bauli, luci e ombre, macchine del vento e del tuono, il capolavoro verdiano rinnova la magia dell’opera e diventa l’occasione per svelare ai bambini da 6 anni i trucchi e i segreti della complessa e affascinante macchina teatrale, capace di trasformare la finzione in realtà. A disposizione delle famiglie un kit online per prepararsi allo spettacolo divertendosi. Lo spettacolo di Opera Domani coprodotto da Bregenzer Festpiele, va in scena con la regia di Manuel Renga, le scene e i costumi di Aurelio Colombo, l’adattamento musicale e drammaturgico a cura di As.Li.Co. Cesare Della Sciucca dirige l’Orchestra 1813 e i cantanti As.Li.Co.

Commissione del Teatro Regio di Parma in prima assoluta, La bella addormentata (Teatro Regio di Parma venerdì 26 novembre ore 10.00 per le scuole; sabato 27 novembre 2021, ore 16.00 per le famiglie, durata 1 ora circa senza intervallo) è lo spettacolo sulle musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij prodotto in collaborazione con Teatro del Cerchio e ispirato a La bella addormentata nel bosco di Charles Perrault, con testo e regia di Mario Mascitelli, scene e costumi di Antonella Mascitelli e Roger Catino sul podio dell’Orchestra Rapsody. La celebre fiaba andrà in scena in un’inedita riscrittura che ambienta la storia in un castello “moderno” che l’incantesimo della strega cattiva trasforma in una spettrale discarica con scheletrici alberi di plastica. I personaggi, interpretati da Mario Aroldi, Gabriella Carrozza, Chiara Casoli, Mario Mascitelli, Silvia Santospirito, Martina Manzini, Martina Vissani, sono quelli conosciuti da tutti: le tre streghette, il re, la regina, Grimilde e naturalmente lei, Bella, la principessa salvata da moderno un principe azzurro.

Ha festeggiato 20 anni Imparolopera il format ideato da Bruno Stori, Donatella Saccardi e Vincenzo Raffaele Segreto, tra i primi progetti educational sull’opera, inaugurato nel 1999 a cura del Teatro Regio di Parma e del Conservatorio “Arrigo Boito”, che anno dopo anno, opera dopo opera, ha permesso ad oltre 70.000 bambini di scoprire la bellezza del teatro e della musica. Quest’anno (Teatro Regio di Parma mercoledì 19 gennaio 2022, ore 9.00 e ore 11.00 per le scuole, durata 1 ora circa senza intervallo) presenta Carmen, viaggio nell’opera di Georges Bizet, interpretato da Bruno Stori, che ne cura testi e regia, con gli allievi del Conservatorio di musica “Arrigo Boito” di Parma, coordinati da Donatella Saccardi a interpretarne i brani più celebri.

La Cenerentola di Gioachino Rossini è protagonista dei tre appuntamenti a cura di Opera Education di As.Li.Co, per raccontare al pubblico di ogni età, i temi del diritto all’infanzia e del diritto all’affetto familiare, la condizione della donna, il viaggio inteso come crescita, come esperienza per conoscere sé, il mondo, gli altri, l’identità ovvero il costruire la propria fortuna, l’essere artefici del proprio destino, trovando dentro di sé la determinazione di affermare la propria identità, nonostante le difficoltà.

Dolce Cenerentola, Ridotto del Teatro Regio di Parma venerdì 25 marzo 2022, ore 9.00 e ore 11.00 per le scuole; sabato 26 marzo 2022 ore 15.30 e ore 18.00 per le famiglie, durata 1 ora circa senza intervallo, tratto da La Cenerentola di Gioachino Rossini, con la regia di Simone Guerro, le animazioni a cura di Nadia Milani, i pupazzi di Ilaria Comisso, la drammaturgia musicale di Giuseppe Califano, un soprano e due attori accompagnati al pianoforte, è uno spettacolo partecipativo prodotto da AsLiCo in equilibrio fra opera e teatro, in cui il giovane pubblico a partire da 3 anni è invitato a cantare un’aria dell’opera e interagire con gli interpreti con coreografie e lavori preparati in classe. In un antico castello troviamo Angelina, che meglio conosciamo come Cenerentola, schiava dei capricci delle due sorellastre e del patrigno, Don Magnifico. Nonostante tutti i torti che la sua famiglia le fa subire, Cenerentola riesce a mantenere viva la sua grande bontà e gentilezza. Un giorno arriva al paese il principe Ramiro in cerca di moglie. Non è facile per un principe trovare una donna che lo ami davvero e non sia solamente affascinata dalla sua ricchezza. Il principe escogita quindi un piano: scambierà i propri abiti regali con la divisa del suo cameriere per qualche giorno. Solo così riuscirà a capire se sarà vero l’amore della donna che incontrerà. Nasce così una commedia che parla della ricerca della vera umanità: mentre gran parte del mondo si muove per avere potere e denaro, esistono e resistono persone che hanno l’onestà come valore più grande. Un valore che unisce ricchi e poveri, donne e uomini.

CenerentoQUA CenerentoLA per i piccoli da 0 a 3 anni, Ridotto del Teatro Regio di Parma sabato 23 aprile 2022, ore 15.30 e ore 18.00 per le famiglie, durata 1 ora circa senza intervallo, tratto da La Cenerentola di Gioachino Rossini, di cui risalta le arie ricorrenti per invitare all’ascolto, è lo spettacolo prodotto da AsLiCo per la regia di Sara Zanobbio e la drammaturgia musicale di Anna Pedrazzini, vede protagonisti una musicista e un’attrice che guidano grandi e piccoli attraverso un percorso che tramite tutti i sensi avvicina all’opera con colori, forme, materiali e linguaggi pensati a misura di neonato. La Cenerentola racconta di una bambina alle prese con la rivalità fraterna, con quella sensazione di essere irrimediabilmente superata e il timore di non poter conquistare l’amore e la stima dei genitori. Ma Cenerentola è un’eroina, forte e sognatrice. Nella solitudine, impara a scoprire grandi avventure nelle piccole cose, sa guardare e ascoltare e ama il ritmo. Percuote e scuote e trova incredibili musiche ovunque, canta i suoi sogni. Sarà proprio la musica ciò che la spronerà al cambiamento, alla trasformazione. No, nessun principe, ma la bellezza di un sogno, la forza di un desiderio. In un giorno d’estate Cenerentola vincerà la sua tristezza e avrà la meglio sulle sorelle, provando perfino a ingannare il padre pur di raggiungere la stima che merita. Cenerentola ora è sola, vincitrice, con la sua musica solo per lei. Ma d’un tratto, realizzato il desiderio, in un soffio svanisce anche la rivalità e Cenerentola riscopre l’amore per il padre e le sorelle, quattro note singole unite per sempre in una meravigliosa quartina

La Cenerentola. Grand Hotel dei sogni, a partire da 6 anni, Teatro Regio di Parma, venerdì 20 maggio ore 9.00 e ore 11.00 per le scuole; sabato 21 maggio ore 15.30 e ore 18.00 per le famiglie, durata 1 ora e 10 minuti circa senza intervallo, prende vita in un Grand Hotel. L’opera di Gioachino Rossini, libretto di Jacopo Ferretti è presentata nell’adattamento di Daniele Menghini, produzione a cura di AsLiCo, direttore Enrico Lombardi, Orchestra 1813, regia Daniele Menghini, vincitore del concorso per il progetto di regia, scene Davide Signorini, costumi Nika Campisi, realizzata in coproduzione con Théâtre des Champs-Elysées Opéra de Rouen. Un melting pot di culture e classi sociali differenti, una dimensione che fa dello scambio e dell’incontro una ricchezza, un luogo speciale in cui un ospite illustre come un principe può incontrare e innamorarsi proprio di una cameriera, riconoscendo la vera bellezza che si nasconde dietro un grembiule sporco. Il padre di famiglia, Don Magnifico, che si trova ormai sul lastrico dopo aver sperperato tutta l’eredità di Cenerentola per soddisfare i capricci delle figlie, trasforma il suo palazzo in un Grand Hotel, con la speranza di risollevare le finanze della casa. Ritagliandosi il ruolo di concierge, obbliga Cenerentola a vestire gli abiti della cameriera e ne fa la sua serva, concedendo alle figlie Clorinda e Tisbe di vivere da eterne vacanziere, servite e riverite dalla povera sorellastra. Un bel giorno, la visita inaspettata di un ospite speciale cambierà le sorti della fanciulla maltrattata: il principe Ramiro in persona, accompagnato dal cameriere Dandini, ha scelto proprio il famoso Giardino delle delizie del Grand Hotel per dare un gran ballo e sposare così la fanciulla dal cuore più puro di tutto il regno. Cenerentola con la sua bontà riuscirà a conquistare il cuore del principe, aiutata dal buon Alidoro, il pony express dei sogni che sfreccia in lungo e in largo per il regno, realizzando i desideri dei cuori gentili.

Una storia potente sul senso dell’amore e della vita, oltre le crudeltà della guerra: con Black Aida, in programma domenica 8 maggio 2022, ore 15.30 e ore 18.00 per le famiglie sul palcoscenico del Teatro Regio di Parma, l’opera verdiana trova una nuova interpretazione a 150 anni dal suo debutto, il 24 dicembre 1871 a Il Cairo, e diventa una fiaba per adulti, bambini e ragazzi, attraverso una rilettura, più che un adattamento, che fa emergere tutta la sua attualità e universalità. Non più ambientata in Egitto trionfante, la vicenda si ripiega in una dimensione più interiore, raccontata dal punto di vista della sua protagonista, che diventa figura di donna universale e archetipica, divisa tra l’amore e l’aspirazione alla libertà. In scena, In scena, l’attrice e cantante Bintou Outtara, il soprano Fiammetta Tofoni e l’attore e musicista Souleymane Diabate. L’elaborazione musicale di Gianfranco Stortoni restituisce al pubblico le melodie verdiane reinterpretate con gli strumenti della tradizione etnica africana, nelle mani di Souleymane Diabate. Lo spettacolo è coprodotto da Associazione Arena Sferisterio e Teatro Giovani Teatro Pirata, scritto da Simone Guerro, che ne firma la regia insieme a Filippo Ughi.

LABORATORI

Laboratori didattici dedicati a Cenerentola (Dolce Cenerentola Teatro Regio di Parma, Sala Gandolfi, giovedì 17 febbraio 2022 ore 17.30; La Cenerentola. Grand Hotel dei sogni Teatro Regio di Parma, Sala Gandolfi, lunedì 21 febbraio, 21 marzo, 11 aprile 2022, ore 17.30), a Rigoletto. I misteri del teatro (online, venerdì 29 ottobre 2021, ore 17.00), e a Giuseppe Verdi e Maria Luigia Il cigno e la violetta (disponibile in ogni data su prenotazione) sono gratuiti e riservati ai docenti per trasmettere ai giovani spettatori la passione per la musica e prepararli a vivere l’emozione del debutto in Teatro. I laboratori dedicati a Cenerentola sono accreditati dal Ministero dell’Istruzione quali progetti di formazione continua per gli insegnanti.

Una culla sonora per la famiglia, consigliata dal quinto all’ottavo mese di gravidanza, quando il bambino nella pancia comincia a percepire e reagire ai suoni provenienti dall’esterno. Tornano le emozioni di Opera Meno 9 (Ridotto del Teatro Regio di Parma sabato 19 febbraio, 19 marzo, 9 aprile 2022, ore 10.30), il viaggio musicale per le famiglie in attesa prodotto da AsLiCo che si sviluppa in tre appuntamenti dedicati a mamme, partner e ai bimbi in arrivo. Un percorso laboratoriale alla scoperta della musica e della propria voce. A tutti i partecipanti sarà consegnato un kit ludico musicale con inviti all’ascolto e per chi acquista l’abbonamento a tutti e tre gli appuntamenti due biglietti per lo spettacolo CenerentoQUA CenerentoLA per i bambini da 0 a 3 anni, per vivere le prime emozioni del teatro e innamorarsi della musica. Biglietto € 8.00; abbonamento a tutti e tre gli appuntamenti € 22,50

Per informazioni e prenotazioni sui laboratori educational@teatroregioparma.it.

I-VERDI

I-Verdi è un’avventura che dal Teatro Regio condurrà ragazze e ragazzi a partire da 14 anni alla riscoperta dei luoghi di Parma con gli occhi (e le orecchie) di Giuseppe Verdi in un’esperienza immersiva e sorprendente. Come in un gioco di ruolo, spetterà a ogni partecipante se e come mettersi in gioco, decidere come affrontare questa avventura, trovare la strada per mettersi in salvo. Attraverso il proprio smartphone (munito di auricolari o cuffie, con batteria ben carica e connessione a internet attiva) e un profilo Telegram, ciascun partecipante dovrà compiere delle scelte, etiche ed estetiche, e di tappa in tappa, costruirà il proprio percorso attraverso gli spazi della città (durata di circa 90 minuti, non superiore a 1,5 km di distanza) in cui prende corpo una vicenda narrativa ed esistenziale che ha al centro la poetica di Giuseppe Verdi, il suo modo di vedere il mondo, l’Italia e gli italiani, alla riscoperta di vizi, virtù, passioni e timori dell’uomo contemporaneo, osservando ciò che ci sta attorno in una maniera nuova, entrando in relazione con i luoghi attraverso l’azione: camminare, osservare, sedersi, scrivere, spostare, raccogliere, lasciare, tracciare un segno… L’esperienza si basa sul format Laika, che permette di far dialogare il singolo spettatore, tramite il proprio smartphone e il profilo Telegram, con un’entità poetica virtuale capace di guidarlo in un viaggio il cui percorso è tracciato dallo spettatore stesso, con le scelte da lui compiute, e che per questo sarà unico e originale. La partecipazione è gratuita, basta recarsi di fronte al Teatro Regio di Parma, collegarsi al profilo Telegram di I-Verdi a questo link e seguire le istruzioni. Buon divertimento!

I-Verdi è il progetto site specific per Parma e il Festival Verdi commissionato da Verdi Off e realizzato da Karakorum Teatro e Centro Teatrale MaMiMò.

STAGIONE LIRICA: PROVE APERTE RISERVATE AGLI UNDER30

Il Teatro Regio di Parma riserva agli under30 le prove antegenerali delle opere in programma nella Stagione Lirica 2022, ingresso con biglietto a prezzo ridotto. Il programma con date e titoli sarà reso noto prossimamente, contestualmente all’annuncio della Stagione Lirica 2022.

SCOPRIRE E CONOSCERE IL TEATRO REGIO DI PARMA

Alle visite guidate per le scuole e per le famiglie alla scoperta del Teatro Regio e del backstage, si aggiungono percorsi speciali dedicati ai più piccoli. Il Regio è quiz il gioco a squadre dedicato agli alunni delle scuole secondarie di I grado che, dopo la visita guidata al Teatro, dovranno rispondere ad alcune domande estratte a sorte: il Teatro Regio e la sua storia, lo spettacolo d’opera, la vita di Maria Luigia, Giuseppe Verdi e le sue opere saranno alcuni dei temi sui quali i compagni di classe si sfideranno, cercando di evitare gli “imprevisti”, come i fischi dal loggione o il cantante senza voce. I segreti del Teatro Regio, una visita dedicata ai bambini da 3 a 6 anni che con i compagni di classe o con la famiglia dovranno trovare gli oggetti misteriosi nascosti e riporli nel grande baule al centro del Foyer. Tu conosci il Regio? La visita dedicata ai bambini da 6 a 10 anni che, suddivisi in squadre, dovranno ricomporre il grande puzzle della Sala del Regio per vincere biglietti e premi teatrali. Per informazioni e prenotazioni visitareilregio@teatroregioparma.it – tel. 0521 203995

ACCESSO IN TEATRO

L’accesso in teatro è consentito esclusivamente agli spettatori muniti di Green pass, fatti salvi i soggetti di età inferiore ai 12 anni e quelli esenti sulla base di idonea certificazione medica che il personale di sala ha l’obbligo di verificare. Il pubblico è invitato a igienizzare le mani ai distributori presenti in teatro e a indossare correttamente la mascherina per tutta la durata dell’evento.

In ottemperanza alle vigenti normative sulla sicurezza, ciascun biglietto emesso è nominativo (non è consentita l’intestazione di più biglietti alla stessa persona) e può essere ceduto solo comunicando alla Biglietteria la variazione. Al momento dell’acquisto lo spettatore dovrà fornire un proprio recapito (telefono o e-mail). Tali dati saranno conservati sino ai 14 giorni successivi lo spettacolo. All’ingresso in teatro, il personale di sala ha l’obbligo di verificare, unitamente alla temperatura corporea, la corrispondenza dello spettatore con l’intestazione del biglietto.

L’ingresso in Teatro avviene secondo le seguenti modalità:

palchi (ingresso principale) e galleria (ingresso P.le Barezzi) da un’ora prima a 35 minuti prima dell’inizio dello spettacolo

platea da 30 a 5 minuti prima dell’inizio dello spettacolo

I palchi possono accogliere più di due persone. I posti nei palchi sono differenziati per prezzo in relazione alla visibilità che, nei posti di secondo prezzo, non è pienamente garantita. Il pubblico è invitato a consultare il sito www.festivalverdi.it alla sezione Biglietteria ove saranno tempestivamente riportati eventuali aggiornamenti circa le modalità di accesso al Teatro.

BIGLIETTERIA DEL TEATRO REGIO DI PARMA

I biglietti (Famiglie: €10.00 intero; €5.00 ridotto | Scuole: €5.00) sono in vendita per le famiglie presso la biglietteria del Teatro Regio di Parma (tel. 0521 203999 – biglietteria@teatroregioparma.it) da martedì 26 ottobre 2021 e online su teatroregioparma.it dal 27 ottobre 2021.

Le scuole potranno prenotare i biglietti all’indirizzo educational@teatroregioparma.it e ritirarli presso la Biglietteria del Teatro Regio seguendo il calendario indicato in calce e su teatroregioparma.it. L’eventuale fatturazione elettronica dev’essere richiesta al momento della prenotazione, fornendo i dati obbligatori e definitivi.

 

SPETTACOLO

 

 

PRENOTAZIONE

 

RITIRO

Teatro Regio di Parma

venerdì 26 novembre 2021 ore 10.00

LA BELLA ADDORMENTATA

dal 2 al 19 novembre 2021 24 novembre 2021
Teatro Regio di Parma

mercoledì 19 gennaio 2022, ore 9.00 e ore 11.00

IMPAROLOPERA CARMEN

dal 1 dicembre 2021 al 13 gennaio 2022 18 gennaio 2022
Ridotto del Teatro Regio di Parma

venerdì 25 marzo 2022, ore 9.00 e ore 11.00

DOLCE CENERENTOLA

dal 1 al 17

marzo 2022

23 marzo 2022
Teatro Regio di Parma

venerdì 20 maggio ore 9.00 e ore 11.00

LA CENERENTOLA. GRAND HOTEL DEI SOGNI

dal 26 aprile

al 12 maggio 2022

18 maggio 2022

Biglietteria del Teatro Regio di Parma Strada Giuseppe Garibaldi, 16/A 43121 Parma Tel. +39 0521 203999 biglietteria@teatroregioparma.it aperta dal martedì al sabato ore 11.00-13.00 e 17.00-19.00 e un’ora precedente lo spettacolo. In caso di spettacolo nei giorni di chiusura, da un’ora precedente lo spettacolo. Chiuso il lunedì, la domenica e i giorni festivi. Il pagamento presso la Biglietteria del Teatro Regio di Parma può essere effettuato con denaro contante in Euro, con assegno circolare non trasferibile intestato a Fondazione Teatro Regio di Parma, con PagoBancomat, con carte di credito Visa, Cartasi, Diners, Mastercard, American Express. È inoltre possibile utilizzare i voucher di rimborso ricevuti a fronte degli spettacoli annullati per l’emergenza sanitaria.

I biglietti sono disponibili anche su teatroregioparma.it. L’acquisto online non comporta alcuna commissione di servizio.

PARTNER E SPONSOR

La Stagione del Teatro Regio di Parma e il Festival Verdi 2021 sono realizzati grazie al contributo di Comune di Parma, Parma Capitale Italiana della Cultura 2021, Ministero della Cultura, Reggio Parma Festival, Regione Emilia-Romagna. Major partner Fondazione Cariparma. Main partners Chiesi, Crédit Agricole. Media partner Mediaset. Main sponsor Iren, Barilla, Parmacotto. Sponsor Opem, Dallara, Unione Parmense degli Industriali. Sostenitori Ares, Mutti, Sicim, Agugiaro&Figna, La Giovane, Parmalat, Glove ICT, Poliambulatori Dalla Rosa Prati, GHC Garofalo Health Care, CePIM, Oinoe, Colser Aurora Domus. Legal counselling Villa&Partners. Con il supporto di “Parma, io ci sto!”. Advisor AGFM. Hospitality Partner Novotel. Con il contributo di Istituto Nazionale di Studi Verdiani, Opera Europa, Fondazione Monte Parma, Camera di Commercio di Parma, Ascom e Ascom Confcommercio Parma Fondazione. La Stagione Concertistica e AroundVerdi sono realizzati da Società dei Concerti di Parma, con il sostegno di Chiesi, in collaborazione con Casa della Musica. ParmaDanza è realizzata in collaborazione con ATER Associazione Teatrale dell’Emilia-Romagna e Arci Caos. Il Concorso Voci Verdiane è realizzato in collaborazione con Comune di Busseto, Concorso Internazionale Voci Verdiane Città di Busseto, Verdi l’Italiano. Partner istituzionali La Toscanini, Teatro Comunale di Bologna. Partner artistici Coro del Teatro Regio di Parma, Società dei Concerti di Parma, Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, Barezzi Festival. Tour operator partner Parma Incoming. Radio Ufficiale Radio Monte Carlo. Sostenitori tecnici Graphital, Codarini Tuega, Cavalca, IgpDecaux, MacroCoop, Milosped, Andromeda’s, De Simoni, Azzali editori, Doyle. Digital counselling Unsocials. La promozione internazionale del Festival Verdi 2021 è realizzata dal Teatro Regio di Parma in collaborazione con Italia – Italian national tourist board, Istituti italiani di cultura, Destinazione Emilia, Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Emilia-Romagna APT Servizi, Assessorato al Turismo e Commercio del Comune di Parma. L’immagine esclusiva del Festival è il ritratto di Giuseppe Verdi realizzato a matita da Renato Guttuso negli anni ’60, donato al Teatro Regio di Parma dall’Archivio storico Bocchi e concesso da Fabio Carapezza Guttuso ©Renato Guttuso by SIAE 2021.

REGIOYOUNG 2021-2022

Per le Famiglie

Ridotto del Teatro Regio di Parma

sabato 30 ottobre 2021 ore 15.30 e ore 18.00

CARTOONS. GLI ESPLORATORI DELLA GIUNGLA

Teatro Regio di Parma

sabato 20 novembre 2021, ore 15.30 e ore 18.00

RIGOLETTO. I MISTERI DEL TEATRO

Teatro Regio di Parma

sabato 27 novembre 2021, ore 16.00

LA BELLA ADDORMENTATA

Ridotto del Teatro Regio di Parma

sabato 26 marzo 2022 ore 15.30 e ore 18.00

DOLCE CENERENTOLA opera kids

Ridotto del Teatro Regio di Parma

sabato 23 aprile 2022, ore 15.30 e ore 18.00

CENERENTOQUA CENERENTOLA opera baby

Palcoscenico del Teatro Regio di Parma

domenica 8 maggio 2022, ore 15.30 e ore 18.00

BLACK AIDA

Teatro Regio di Parma

sabato 21 maggio 2022 ore 15.30 e ore 18.00

LA CENERENTOLA. GRAND HOTEL DEI SOGNI opera domani

Per le Scuole

Teatro Regio di Parma

venerdì 26 novembre 2021 ore 10.00

LA BELLA ADDORMENTATA

Teatro Regio di Parma

mercoledì 19 gennaio 2022, ore 9.00 e ore 11.00

IMPAROLOPERA CARMEN

Ridotto del Teatro Regio di Parma

venerdì 25 marzo 2022, ore 9.00 e ore 11.00

DOLCE CENERENTOLA opera kids

Teatro Regio di Parma

venerdì 20 maggio 2022 ore 9.00 e ore 11.00

LA CENERENTOLA. GRAND HOTEL DEI SOGNI opera domani

Laboratori didattici

riservati a insegnanti e mamme in attesa

online

venerdì 29 ottobre 2021, ore 17.00

RIGOLETTO. I MISTERI DEL TEATRO

Teatro Regio di Parma, Sala Gandolfi

giovedì 17 febbraio 2022 ore 17.30

DOLCE CENERENTOLA OPERA KIDS

Ridotto del Teatro Regio di Parma

sabato 19 febbraio, 19 marzo, 9 aprile 2022, ore 10.30

OPERA MENO 9

Teatro Regio di Parma, Sala Gandolfi

lunedì 21 febbraio, 21 marzo, 11 aprile 2022, ore 17.30

LA CENERENTOLA. GRAND HOTEL DEI SOGNI

Nelle scuole, su prenotazione

IL CIGNO E LA VIOLETTA

Parma, 23 ottobre 2021

Teatro Regio di Parma, strada Garibaldi, 16/A  43121 Parma – Italia
Tel. +39 0521 203969

www.teatroregioparma.it