Premio Pierangelo Bertoli, premiati Roby Facchinetti, Diodato, Enzo Avitabile e Maria Antonietta. Daniele De Gregori vince la categoria Nuovi Cantautori

Grande successo per la serata finale del PREMIO PIERANGELO BERTOLI, che si è svolta presso il Teatro Storchi di Modena, per l’occasione gremito di pubblico. Il Premio è dedicato al cantautore sassolese, indetto dalla Associazione Culturale Montecristo, con il pieno appoggio della famiglia Bertoli, la Direzione Artistica di Alberto Bertoli e Riccardo Benini e la collaborazione di BPER BANCA.

La serata, condotta da Andrea Barbi, è iniziata con l’esibizione dei primi quattro finalisti della sezione “NUOVI CANTAUTORI”, che si sono esibiti portando sul palco i loro brani inediti. 

Enzo Avitabile è stato il primo ospite ad essere premiato con il “Premio Pierangelo Italia d’Oro”, che gli è stato conferito per la capacità di inquadrare, mediante i suoi testi, la situazione politico-sociale, contemporanea o prospettica. L’artista si è esibito con “Tutt’ egual song’ ‘e criature” e ha poi omaggiato il cantautore sassolese con il brano “Sera di Gallipoli”, con il testo tradotto in napoletano, riscuotendo dal pubblico una meritata e prolungata ovazione.

Successivamente sono saliti i restanti quattro finalisti della sezione “Nuovi Cantautori”.

La cantautrice Maria Antonietta è poi salita sul palco per ritirare il “Premio Pierangelo Bertoli A Muso Duro” per la sua abilità nel trattare il tema dell’anticonformismo e per la sua indipendenza intellettuale. L’artista marchigiana si è esibita sulle note di “A Muso Duro” di Bertoli e del suo brano “Vergine”.

In seguito il cantautore Alberto Bertoli, figlio del cantautore sassolese e co-direttore artistico del Premio insieme a Riccardo Benini, ha dilettato il pubblico con i suoi brani “Pane al pane” e “Caccia alla volpe”

Diodato è stato conferito il “Premio Pierangelo Bertoli Per dirti t’Amo” per aver trattato, all’interno dei suoi testi, il tema dell’amore anche su un piano universale. L’artista ha eseguito “Che vita meravigliosa” e ha omaggiato la figura del cantautore Pierangelo Bertoli cantando “Chiama Piano”.

Per quanto riguarda la sezione Nuovi Cantautori, la giuria composta da alte personalità della musica e dello spettacolo ha decretato tra gli otto finalisti, scelti in precedenza, cinque superfinalisti, ossia Alberto Giovinazzo, Assia Fiorillo, Stona, Joy e Daniele De Gregori, i quali si sono esibiti interpretando un brano di Pierangelo Bertoli, accompagnati dalla band di Marco Dieci. 

Infine, l’attesissimo arrivo di Roby Facchinetti, vincitore del Premio Pierangelo Bertoli, destinato a cantautori della musica italiana con una lunga e comprovata carriera di successo e con almeno 10 album all’attivo. Roby Facchinetti ha deliziato il pubblico del teatro Storchi di Modena con un’esibizione emozionante cantando “Rinascerò, Rinascerai”, “Noi due nel mondo e nell’anima” e “Uomini soli” e “Chi fermerà la musica” assieme ad Alberto Bertoli.

Daniele De Gregori, vincitore della sezione Nuovi Cantautori grazie alla sua “Prima gli italiani”, è stato riconosciuto un premio in denaro del valore di € 3.000,00. Avrà la possibilità inoltre di partecipare in qualità di ospite a manifestazioni di prestigio del settore che si svolgeranno in Italia nel 2022.

Grazie alla collaborazione con ACEP-UNEMIAAssia Fiorillo, con la sua “Io sono te”, si è aggiudicata un Premio del valore di € 1.000,00 a sostegno della propria attività formativa, musicale e/o discografica.

Il Premio NUOVO imaie infine, corrispondente a € 10.000,00 finalizzati alla realizzazione di un tour, è stato assegnato a Joy grazie alla sua “Come Billie Holiday” 

Con la direzione artistica Alberto Bertoli e Riccardo Benini, il Premio Pierangelo Bertoli, dopo lo straordinario successo di questa 8^ edizione, si riconferma una delle realtà musicali più rilevanti in ambito di premi. Appuntamento all’anno prossimo per la 9ª edizione, tra pochi giorni apriranno le iscrizioni! 

https://www.premiopierangelobertoli.it/ 

www.bertolifansclub.org