Piano City Palermo: è online il programma completo degli eventi

PIANO CITY PALERMO ∙ 24, 25 e 26 SETTEMBRE

È ONLINE IL PROGRAMMA COMPLETO DEGLI EVENTI

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIE DISPONIBILI DALLE ORE 15.00 DI OGGI

www.pianocitypalermo.it

Venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 settembre torna l’imperdibile appuntamento con PIANO CITY PALERMO, la quarta edizione del festival che fa riecheggiare le note e le melodie del pianoforte per le strade, le piazze e i quartieri del capoluogo siciliano.

Un’edizione organizzata in una stagione sfidante per lo spettacolo dal vivo, ancora più significativa per il messaggio di speranza e di nuova partenza che porta con sé. Il programma è disegnato nel rispetto delle attuali restrizioni dovute all’emergenza sanitaria ma mantiene l’anima di Piano City e della sua informalità di ascolto.

Per l’occasione, Piano City Palermo ci porta alla scoperta di oltre 10 luoghi simbolici del capoluogo siciliano, ognuno pensato ad hoc per le particolari condizioni che stiamo vivendo, come lo Stand Florio, il Teatro Massimo, il Nautoscopio, i Cantieri Culturali alla ZisaSanta Maria dello SpasimoPalazzo Abatellis e altri ancora.

«Piano City Palermo si conferma una manifestazione capace di adattarsi ai cambiamenti della città e, allo stesso tempo, di valorizzarne i luoghi più importanti – dichiara il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando – Ed è il senso profondo di questa edizione della manifestazione: riscoprire le bellezze di Palermo, insieme, attraverso il valore universale della musica con protagonista il pianoforte. Tradizione, valorizzazione e sostenibilità sono gli elementi fondamentali di un festival che è ormai uno dei punti stabili di riferimento culturale della città di Palermo».

«Ritorna a Palermo Piano City l’evento tanto atteso dalla città che è pronta ad accogliere, ancora una volta, le note e le melodie del pianoforte per le strade, le piazze ed i quartieri – racconta l’Assessore alle CulturE del Comune di Palermo Mario Zito – Una città si racconta in tanti modi, questa volta lo fa attraverso la suggestione dei suoi incomparabili colori nelle diverse ore della giornata, la bellezza dei luoghi-palcoscenico, la straordinaria varietà del pubblico, le agili mani dei pianisti che ci trasmettono emozioni profonde raggiungendo le corde più intime del nostro cuore».

«Torniamo a collaborare con Piano City, una manifestazione che è entrata nel cuore di Palermo – dice Francesco Giambrone, sovrintendente della Fondazione Teatro Massimo – e che, dopo la pausa obbligata dello scorso anno, oggi contribuisce con il suo programma alla ripartenza e alla rinascita di tutte le attività culturali in presenza. Una manifestazione di cui condividiamo lo spirito ideale che nel celebrare la grandezza della musica ne promuove l’ascolto libero creando una emozionante colonna sonora diffusa negli angoli più belli e inaspettati della città».

Per la tre giorni sono previsti concerti di ospiti nazionali e internazionali e giovani talenti, pronti a far emozionare il pubblico con musica classica, jazz, pop, rock, composizioni originali e prime esecuzioni assolute e omaggi a grandi autori, formando un composito mosaico musicale tra storia e presente.

«Il festival che porta la musica nei luoghi più sensibili per la vita sociale della città – dichiara Ricciarda Belgiojoso, direzione artistica di Piano City Palermo – torna a far risuonare Palermo con grandi nomi, giovani talenti e musica nuova, e quest’anno assume un valore particolare, con luoghi toccati nelle precedenti edizioni assieme ad altri che per la prima volta aprono al pubblico, per tornare a vivere insieme la musica dal vivo con un sentito slancio per la ripartenza generale».

Piano City Palermo è un’iniziativa musicale che si tiene in città dal 2017, nata dall’omonimo festival milanese per creare un ponte culturale tra le due città. L’edizione 2019 ha registrato un record di presenze (oltre 40 mila spettatori) e ha coinvolto più di 50 artisti.

Con la Direzione Artistica di Ricciarda Belgiojoso, Piano City Palermo è un progetto di Associazione Piano City Milano, della Fondazione Teatro Massimo e del Comune di Palermo, in collaborazione con il Conservatorio di Musica “Alessandro Scarlatti già Vincenzo Bellini” di Palermo e con il patrocinio della Regione Siciliana e dell’Università degli Studi di Palermo. In partnership con Fondazione Bracco.

Un grazie particolare va ad Hermès, che con la sua Fondation d’Enterprise già dal 2018 accompagna il festival in un percorso più ampio di attenzione della maison e della sua Fondazione ai temi di sviluppo sociale, al sostegno della creazione artistica, della formazione e trasmissione di know-how: «Hermès Italie sostiene i talenti di scena dal 2018 attraverso la creazione di borse di studio – spiega Francesca di Carrobio, Amministratore Delegato della filiale italiana – Crediamo fortemente nella valorizzazione dei talenti nelle artiI giovani artisti vanno sostenuti e valorizzati, Hermès li vuole accompagnare nel loro percorso di crescita professionale». Una continuità nel percorso, quindi, che garantirà sostegno futuro al progetto Piano City e ad eventuali nuovi partenariati nel campo delle arti di scena.

L’accesso alla cultura è essenziale per nutrire lo sviluppo di territori e comunità. Per questo nel 2021 Fondazione Bracco è Partner istituzionale di Piano City nelle edizioni di Milano e di Palermo. Un momento storico in cui è ancora più cruciale raggiungere con una manifestazione culturale le comunità cittadine, e insieme promuovere la musica come catalizzatore di inclusione e leva di crescita collettiva.

Il programma completo degli eventi di Piano City Palermo è online da oggi, mercoledì 15 settembre, sul sito ufficiale della rassegna www.pianocitypalermo.it.

Per partecipare agli eventi è obbligatorio prenotarsi sempre sul sito ufficiale dell’evento a partire dalle ore 15.00 di oggi.

Per accedere ai concerti sarà necessario mostrare la Certificazione verde COVID-19 (Green Pass), come previsto dal decreto-legge 23 luglio 2021 n. 105. In assenza della Certificazione verde COVID-19 (Green Pass) non sarà consentito l’accesso agli eventi.

INAUGURAZIONE E STAND FLORIO

Il pianista jazz nominato ai Latin Grammy Award per il miglior album tropicale tradizionale Rolando Luna, già pianista del Buena Vista Social Club, aprirà il festival venerdì 24 settembre alle ore 21:00 allo Stand Florio con l’anteprima del suo prossimo album da solista.

Lo Stand Florio ospiterà anche i concerti del sabato sera: alle ore 21:00 è atteso Remo Anzovino con le sue musiche più amate e in particolare “Quattro Canti”, il brano dedicato a Palermo, mentre alle 23:00 Kai Schumacher eseguirà le potenti composizioni originali contenute nel suo ultimo album solista “Rausch”, suonando un pianoforte manipolato nella sua meccanica per creare suoni lontani dai cliché.

LE ALBE

Gli attesi concerti all’alba saranno in 2 location mozzafiato che abbracciano il passato e la modernità di Palermo: sabato 25 alle ore 06:30 Giuseppina Torre eseguirà al Nautoscopio le composizioni tratte dal suo ultimo album “Life Book”, mentre domenica 26 allo stesso orario ai Bastioni di Santa Maria dello Spasimo Diego Spitaleri eseguirà sue musiche originali.

All’alba della domenica Morettino darà il buongiorno al pubblico di Piano City con la Morettino Coffee Bike per una degustazione gratuita di speciali miscele di caffè in Espresso e Filtro.

PIANO TALK

Novità di quest’anno sono i Piano Talk, un dialogo con la direttrice artistica di Piano City Palermo Ricciarda Belgiojoso, il giornalista Gery Palazzotto e ospiti d’eccezione, alla ricerca delle note di Palermo e qualche curiosità sul programma della giornata. L’appuntamento è fissato alle 09:30 di sabato 25 e di domenica 26 negli spazi del ristorante Gagini, quest’anno partner tecnico dell’iniziativa e una delle insegne gourmet più apprezzate della città.

TUTTI GLI EVENTI

Sabato 25 settembre nell’atrio del Conservatorio “A. Scarlatti” di Palermo si esibiranno i migliori talenti della nuova generazione. Alle 10:30 Ludovica Franco eseguirà composizioni scelte di Chopin e Schumann, mentre alle 14:30 Barbara Lo Pinto suonerà brani di Beethoven, Brahms e Debussy. Chiuderà alle ore 18:00 con una prima assoluta Ornella Cerniglia, che presenterà musiche del suo nuovo album “Until The Last Resonance” di prossima uscita. 

La Questura di Palermo ospiterà giovani e talentuosi pianisti siciliani: alle 11:00 Francesca Ferraro suonerà composizioni di Schumann, Wieck e Janáček, mentre alle 12:30 Francesco Geraci proporrà brani di musica classica di Debussy e Ravel.

Il Teatro Massimo riserva agli studenti la possibilità di assistere alle prove del concerto della sera, con Piotr Anderszewski, uno dei più acclamati pianisti della sua generazione, e Omer Meir Wellber, direttore musicale del Teatro: un’occasione unica per incontrare i due grandi maestri.

La musica continua al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Palermo con Valentina Casesa alle 16:30 e il suo programma “Una musica che racconta”, con musiche sue e dei compositori siciliani Giacomo Cuticchio e Alberto Maniaci, mentre alle 18:30 Alessio Masi suonerà brani di Puccini, Schumann e Prokofiev e alle 18:30.

Eventi in collaborazione con Fondazione Bracco.

Alle 18:00 al Circolo della Vela Sicilia Luigi Ranghino proporrà “Canzoni d’Autore”, un percorso musicale fatto di rivisitazioni dei brani più famosi di Lucio Dalla, Vasco Rossi, David Bowie, The Eagles e altri ancora inframezzati da improvvisazioni ispirate alle stesse canzoni.

L’evento è in collaborazione con Hermès Italia.

Il festival diffuso si sposta alle 19:00 ai Cantieri Culturali alla Zisa, dove Davide Santacolomba alternerà musica classica, pop e rock suonando, tra gli altri, Schubert, i Coldplay e gli Iron Maiden. Alle 20:30 Arturo Stàlteri omaggerà il grande artista siciliano Franco Battiato, recentemente scomparso, di cui è stato uno stretto collaboratore, e alle 22:00 Vittorio Cosma incontrerà il dj Angelo Sicurella per un incontro inedito dal titolo “Open Machine”, in una performance impro tra pianoforte ed elettronica.

Domenica 26 settembre Palazzo Abatellis ospiterà due giovani talenti del Conservatorio “A. Scarlatti” di Palermo: alle 10:30 Carlotta Maestrini suonerà composizioni scelte di Beethoven, Chopin e Rachmaninov, mentre alle 12:30 Rosamaria Macaluso eseguirà brani di Clementi, Liszt e Chopin.

Seguono due concerti dedicati alla figura di Ludwig Van Beethoven: alle 16:30 si esibirà Alberto Chines, che alle 18:30 lascerà il palco a Massimo Bentivegna.

Eventi in collaborazione con Galleria Regionale della Sicilia.

Il giardino dell’Hotel NH Palermo accoglierà il talento di Roberto Macrì, che per l’occasione presenterà il programma “Modern Jazz Piano Standard & Originals”.

Evento in collaborazione con Fondazione The Brass Group Hotel NH Palermo.

Nell’atrio dedicato a Paolo Borsellino della Biblioteca Comunale Leonardo Sciascia si susseguiranno due pianisti provenienti dal Conservatorio “A. Scarlatti” di Palermo: alle 15:00 Federico Di Noto eseguirà brani di Beethoven, Liszt e Chopin, mentre alle 16:30 Carmen Sottile proporrà brani di Beethoven, Chopin e Liszt.

Chiudono alle 18:30 i pianisti Chiara Volpes e Davide Cirrito che per la prima volta presenteranno al pubblico “MIZMOR” del compositore Willy Merz.

Alle 17:00 alla Fattoria di Danisinni Rosario Di Franco intratterrà il pubblico con brani che vanno dai Beatles a Franco Battiato, da Lucio Battisti a Robbie Williams. Alle 18:30 Bepi Garsia suonerà musiche di Gershwin e Montisci.

Quest’ultimo evento è in collaborazione con Fondazione The Brass Group.

Domenica 26 alle 20:30 al Teatro Massimo si terrà il concerto al pianoforte di Piotr Anderszewski con un programma incentrato su Bach (ingresso a pagamento, info e biglietti disponibili su https://www.teatromassimo.it/calendario/concerti/piotr-anderszewski-il-clavicembalo-ben-temperato.html).

Per la serata conclusiva del festival, Piano City Palermo ha scelto la suggestiva cornice della Chiesa di Santa Maria dello Spasimo. Alle 19:00 Leonora Armellini proporrà la musica romantica di Chopin, alle 20:30 Elpidia Giardina suonerà musiche del celebre musical “Jesus Christ Superstar”. Il concerto di chiusura è alle 22:30 con Amine Mesnaoui e le sue “Palermo Variations”, programma creato appositamente per l’occasione in cui spazierà tra classica, world music e impro.

Prodotto da Accapiù, Piano City Palermo è un progetto partecipato, con un forte coinvolgimento cittadino, in cui la cittadinanza, i privati e i partner culturali collaborano insieme per una città sempre più vivibile e aperta. Una scommessa che ha incontrato l’entusiasmo e il sostegno dell’intero tessuto culturale e sociale della città: musicisti, istituzioni, associazioni, aziende e media che oggi vedono Piano City Palermo come uno degli eventi diffusi più amati dai cittadini di Palermo, e non solo.

media partner di questa edizione sono Radio Monte Carlo, La Repubblica, PalermoToday Pianosolo.

 www.pianocitypalermo.it

www.facebook.com/PianoCityPalermo

www.instagram.com/pianocitypalermo