Una notte magica con Smemoranda

Una notte magica con Smemoranda

Una notte magica con Smemoranda. Una festa con Gabriele Salvatores, La Gialappa’s Band, Paolo Rossi, Nico Colonna, Gino&Michele. Chiudiamo gli occhi per un momento e proviamo a ricordare.

Le Dr. Marten’s, il Tamagotchi, il Karaoke, Mtv, la Guerra del Golfo, le Spice Girls e poi… e poi naturalmente Smemoranda! Il diario da far firmare a tutti i compagni di classe, quello in cui custodire segreti e bugie, rivelazioni e arrabbiature, memorabilia e foto di gruppo, colori della squadra del cuore e amori inconfessabili.

Per rievocare quel sapore di un tempo e festeggiare i suoi 40 anni, a Smemo è venuta voglia di chiamare all’appello i mitici smemorandiani degli anni ’90, per vedere come sono cresciuti e cosa ne pensano oggi degli anni d’oro della loro giovinezza! Naturalmente riaprendo insieme le pagine delle Smemo di allora! L’appuntamento amarcord, libero e gratuito, è per mercoledì 13 dicembre alle 21 allo Zelig Cabaret di Viale Monza 140.

Che succederà per l’occasione? Intanto ci sarà il reading delle frasi da Smemo che ci hanno segnato: da “Luca sei Bono” a “Come la barca lascia la scia, io lascio qui la firma mia” passando per “Marco sei più Bono di Luca”.

E poi, a riaprire i nostri diari ci saranno alcuni mitici collaboratori Smemo, Paolo Rossi, Gabriele Salvatores, La Gialappa’s, e i direttori Nico Colonna, Gino&Michele. A moderare l’incontro (che potrebbe farsi acceso in memoria dei vecchi tempi!) due #ragazzianni90, Luca Mastrantonio ed Errico Buonanno, autori di Notti magiche edito da UTET: una raccolta di ricordi, emozioni, feticci, eventi, tormentoni musicali, mode passate e miti trascorsi, passioni e fatti di cronaca, ideologie e mitologie, raccontati per chi c’era ma anche per chi avrà voglia di riscoprirli oggi.

Ma, udite udite, guest star della serata sarà niente poco di meno che il mitico Eritreo Cazzulati! Che tutti i ragazzi anni ‘90 non possono che ricordare a menadito! Insomma di certo ci sarà una buona dose di nostalgia, ma anche un mix di racconti, aneddoti e confronti generazionali tra come eravamo e come siamo diventati. Con tanto di dress code: partecipare dotati della propria vecchia Smemo. Per scoprire che, volendo, la si può usare anche oggi la Smemo, nella sua versione fiammanteSmemoranda 12 mesi (che è questa qui http://www.smemoranda.it/smemo-12-mesi-letteraria-2018, cioè l’agenda per gli adulti che -un tempo- avevano sul banco sempre lei, sempre Smemo).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi