“Nero di Siena”, il nuovo thriller di Mario Falcone al Circolo Canottieri Thalatta di Messina

“Nero di Siena”, il nuovo thriller di Mario Falcone al Circolo Canottieri Thalatta di Messina

“Nero di Siena”, il nuovo thriller di Mario Falcone al Circolo Canottieri Thalatta di Messina – Messina. Mario Falcone, tra gli sceneggiatori più noti in Italia – ha firmato alcune delle fiction televisive di maggior successo, come “Padre Pio”, “Francesco”, “Ferrari” – torna in libreria con un nuovo appassionante romanzo, il thriller “Nero di Siena” edito da Ianieri (collana Notturni, pp. 400, euro 18), che verrà presentato giovedì 22 novembre alle ore 19.30 presso il Circolo Canottieri Thalatta in via Vittorio Emanuele II.
Con l’autore interverranno Dario Tomasello e Luciano Fiorino, letture a cura di Giovanna Manetto. Modererà la serata Daniela Bonanzinga.

Malapolitica, mafia, traffico di droga e massoneria. Un verminaio dentro cui convivono interessi, vizi privati, segreti tenuti nascosti da decenni. Questo l’universo marcio e corrotto fino al midollo che Lorenzo Brandi, vicequestore della Polizia di Stato, scopre a Siena, la città del Palio, del Panforte e del Monte dei Paschi, ora scenario del duplice ed efferato omicidio di un famoso e ricco banchiere e di sua moglie.
Trasferito da Catania in Toscana con la speranza di dimenticare i turbolenti anni trascorsi in Sicilia a combattere mafia e poteri forti, Brandi, poliziotto affascinante ma spigoloso e scomodo, si ritrova a gestire una indagine difficile e complicata a causa dell’identità delle vittime, tra i personaggi più in vista della città, e a scontrarsi con l’ottusa omertà di chi sa ma non parla per paura o per convenienza.
Con il trascorrere del tempo, l’indagine si trasforma in un gioco di specchi che coinvolge sempre più Brandi andando a toccare il suo passato e a incidere sul suo turbolento presente.
Crudo e spietato spaccato dell’Italia di oggi, il thriller di Mario Falcone è anche la storia di un uomo che crede nella Legge, costretto, a un tratto, a fare i conti con la parte più buia della propria esistenza.

Mario Falcone è nato a Messina. Tra gli sceneggiatori più noti in Italia (ricordiamo “Padre Pio”, “Francesco”, “Ferrari”, “Cuore”, “La guerra è finita”, “De Gasperi”, “Einstein” e “Anita Garibaldi”), ha vinto numerosi premi nazionali e internazionali. Ha scritto i romanzi “L’alba nera” (Fazi, 2008), pubblicato in Francia da Edition la Table Ronde, “Un’amara verità” (Atmosphere libri, 2013), vincitore del Grangiallo a CastelBrando 2013, e “Lo Chef degli Chef” (Meridiano Zero, 2018). Tiene corsi di sceneggiatura e scrittura creativa ed è un apprezzato Writing Coach.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi