Nabucco ritorna sul palcoscenico del Teatro Alighieri di Ravenna

Nabucco ritorna sul palcoscenico del Teatro Alighieri di Ravenna

Nabucco ritorna sul palcoscenico del Teatro Alighieri di Ravenna – Martedì 27 novembre, alle 20.30, si apre il secondo trittico della Trilogia d’Autunno
Dopo aver inaugurato con successo la Trilogia d’Autunno 2018, la nuova produzione di Nabucco ritorna in scena al Teatro Alighieri per il secondo trittico d’opera che corona la XXIX edizione di Ravenna Festival. Martedì 27 novembre, alle 20.30, un Nabucco “biblico-archeologico” accompagnerà il pubblico nelle terre fra Tigri ed Eufrate, là dove affondano le radici della nostra civiltà, ma anche alla scoperta di un momento chiave della parabola creativa di Giuseppe Verdi: “In Nabucco c’è già tutto il Verdi che verrà dopo – spiega la regista Cristina Mazzavillani Muti – l’amore per la coralità e l’amore per il personaggio. E come in Nabucco Verdi getta i semi di ciò che raccoglierà lungo tutta la vita, su questo palcoscenico è proprio da Nabucco che tutto germoglia”. In buca i musicisti dell’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” guidati da Alessandro Benigni; accanto alla regista un team creativo che si avvale delle più moderne tecnologie e permette la rapida successione di titoli sullo stesso palcoscenico: Rigoletto e Otello seguiranno il 28 e 29 novembre, mentre l’ultima replica di Nabucco è in programma per venerdì 30.

Nabucco è il baritono rumeno Serban Vasile, mentre le principesse Fenena e Abigaille sono rispettivamente Lucyna Jarzabek, dalla Polonia, e Alessandra Gioia. Ismaele, oggetto della contesa amorosa, è Riccardo Rados, mentre Evegeny Stavinski veste i panni del gran pontefice degli ebrei Zaccaria. La sua controparte in campo assiro-babilonese è il gran sacerdote di Belo, interpretato da Ion Stancu. Abdallo, l’ufficiale fedele a Nabucco, e Anna, sorella di Zaccaria, sono invece Giacomo Leone e Renata Campanella. Il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini” è guidato da Martino Faggiani e Massimo Fiocchi Malaspina. Accanto a Cristina Muti, il lighting designer Vincent Longuemare, il visual designer Davide Broccoli, il consulente per le immagini Paolo Micicché, il sound designer Alessandro Baldessari, Alessandro Lai per i costumi.

Info e prevendite: tel. 0544 249244 – www.ravennafestival.org
Biglietti: da 18 a 70 euro / Speciale giovani: 5 euro / under 18 e universitari: 50% sulle tariffe ridotte

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi