Musica folk da Eire, Italia e Occitania al Parco Nord di Bologna

Musica folk da Eire, Italia e Occitania al Parco Nord di Bologna

Musica folk da Eire, Italia e Occitania al Parco Nord di Bologna – Prosegue al Parco Nord di Bologna la sesta edizione di Irlanda in Festa, la rassegna dedicata alla musica, alla cultura e alla gastronomia irlandese.

 

Giovedì 15 marzo tutte le iniziative saranno concentrate al Palanord, il grande padiglione che aprirà i battenti alle ore 19 con il ristorante, la birreria, la libreria e gli stand di artigianato.

 

A partire dalle ore 19,45 saliranno inoltre sul palco alcune tra le più interessanti realtà folk, per una no stop di musica ad ingresso gratuito.

 

Di seguito il programma musicale dettagliato:

 

ore 19.45  FIACHRA O’REAGAN (Eire)

 

Fiachra è cresciuto a Roundstone, Connemara, nell’ovest dell’Irlanda. Si è immerso nella musica tradizionale irlandese da giovanissimo. A 11 anni ha iniziato a suonare il flauto irlandese (Tin Whistle). Più tardi si è appassionato al banjo e così ha iniziato a girare con i due strumenti per tutto il paese tra summer schools e festivals, dove ha sviluppato una tecnica e uno suo stile personale. Nel 1997 ai avvicina all’ uilleann pipes e vi si appassiona. Oggi è uno dei più talentuosi suonatori di uilleann pipes, di banjo e di flauto irlandese. Fiachra è fortemente influenzato dal vecchio South Connemara style e in particolare dalla tradizione ancora più antica dei canti e dalle danze sean-nós. Ha portato la musica tradizionale irlandese in Australia e in giro per l’Europa.

 

www.fiachrapipes.com

 

ore 21.00  I MATTI DELLE GIUNCAIE (Italia)

 

Lapo Marliani, Francesco Ceri, Andrea Gozzi e Mirko Rosi sono i suoni, i cori e le voci matte della band regina dell’hard-folk maremmano. Tutti e quattro, alcuni insieme per progetti musicali o semplicemente per provenienza maremmana, già da qualche tempo decisero che era arrivata l’ora di unire il rock, la musica gitana, quella folk, quella cantautoriale e la patchanka con una moltitudine di iappappà, meghe meghe, raba, gumba e giga gigumba al fine di ribadire il motto “divertirsi suonando”. Nel 2010 è uscito il loro primo CD (completamente autoprodotto) dal titolo Iappappà. A maggio del 2012 è prevista la seconda fatica musicale Matta.

 

www.myspace.com/imattidellegiuncaie

www.imattidellegiuncaie.it

 

ore 22.15  DRUNK BUTCHERS (Italia)

 

I Drunk Butchers nascono nel 1999 in un vecchio pub nel centro di Bologna, dopo molte bottiglie di qualsiasi sostanza alcoolica… Dal momento che non dicono mai di no ad un boccale di birra, i loro concerti sono sempre coinvolgenti e divertenti. Il repertorio della band svaria dai classici dell’Irish folk come “Wild Rover” e “Whisky in the jar” a pezzi tradizionali emiliani come lo “Scuciol” o “La fira id San Lazér”. Grande spazio trovano le cover dei Pogues e dei Modena City Ramblers oltre ai Folkabbestia e i Gang.

 

www.myspace.com/drunkbutchers

 

ore 23.30 LOU SERIOL (Occitania)

 

I Lou Seriol nascono nel 1992 sull’onda della riscoperta e valorizzazione della musica occitana. Agli esordi la band si presenta con una formazione, strettamente acustica (organetti, galubet, voce), che ripercorre i brani della tradizione popolare occitana rivisitati con quell’attitudine sperimentale, che ancora oggi li contraddistingue. Già dal secondo anno di vita i L.S. introducono nella line up strumenti non proprio “tradizionali” (congas, basso elettrico) con l’ausilio dei quali forgiano il sound “made in Lou Seriol”, che si rafforzerà con gli anni. Nel 1993 incidono il primo demo tape e iniziano ad esibirsi in giro per le vallate occitane, animando feste e piazze, rafforzando così il loro carattere musicale. Fondamentale per l’evoluzione artistica del gruppo è la conoscenza e la profonda amicizia nata in questo periodo con alcuni musicisti dell’Occitania transalpina e dei Paesi Baschi, come i Sustraia. Finalmente nel 2000 esce “Persi Pien”, una vera novità per la scena occitana del tempo. L’album è seguito da un tour che li vede impegnati in Italia ed in Francia. Nella primavera 2005 esce “Reviori”, lavoro che si avvale di preziose collaborazioni: da Papet J a Luigi Pastorelli, da Sergio Berardo e Dino Tron al maestro Fabrizio Simondi del coro L’escabot.

 

Nel 2009 la band decide di produrre un live, “Ambe Vos” (distribuzione EGEA Music), che raccoglie le sue tracce più famose. Nel 2010 il gruppo collabora nel progetto del cantante brasiliano Silverio Pessoa insieme ad altre note band occitane (Moussu t e lei Jovents, la Talvera, Fabulous Trobadors, Massilia Sound System, Sam Karpienia, Nux Vomica…). Il disco”Collectiu” viene distribuito in Sud America ed Europa.

 

Nel 2011 i Lou Seriol rientrano in studio, al “Modulo” di Riccardo Parravicini, per dare vita al nuovo disco. Il 5 marzo 2012 esce, autoprodotto, “Maquina Enfernala”, dove gli strumenti tradizionali vengono abilmente utilizzati per ricreare ed esplorare nuovi confini sonori. Reggae, Hip Hop, Rock e Pop sono le strade scelte per quest’avventura.

 

www.louseriol.it

www.myspace.com/louseriol

 

Ingresso gratuito.

 

Per informazioni:

051 323490 (Estragon), 051 19980427 (Estragon Shop)

www.estragon.it    www.irlanda-in-festa.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi