Museo Nazionale di Archeologia del Mare di Caorle. Una visita immersiva ed esperienziale per tutti

Museo Nazionale di Archeologia del Mare di Caorle. Una visita immersiva ed esperienziale per tutti

Museo Nazionale di Archeologia del Mare di Caorle. Una visita immersiva ed esperienziale per tutti – Il 27 luglio 2018 si è inaugurata la mostra multimediale al Museo Nazionale di Archeologia del Mare di Caorle (Venezia) una nuova sezione, dedicata alla storia del brick Mercurio, un’imbarcazione da guerra a due alberi, costruita in età napoleonica e ceduta dai Francesi alla flotta italiana. Il vascello saltò in aria il 22 febbraio del 1812, colpito durante la battaglia di Grado, combattuta dagli Italo-francesi contro gli Inglesi.

Per rendere la visita immersiva ed “esperienziale”, adatta a diversi tipi di pubblico, in questa nuova sezione sono stati realizzati dispostivi multimediali e interattivi, schermi touch che permettono di esplorare la ricostruzione del Mercurio o lo scavo del relitto, dispositivi che permettono di sfogliare documenti digitalizzati come il ruolo di bordo e le videoproiezioni usate per “aumentare” la capacità narrativa degli oggetti e degli eventi più significativi.

In una sala si trovano anche la ricostruzione della poppa in scala reale, armata con le carronate, la riproduzione in scala 1:2 delle ordinate del vascello e alcune vetrine in cui sono stati esposti i numerosi reperti rinvenuti nello scavo subacqueo corredati da pannelli.

Tooteko ha prodotto molte delle opere multimediali in mostra, ampliando l’offerta di prodotti destinati al mercato Museale ed è oggi in grado di offrire un servizio a 360° che spazia dalla progettazione e allestimento fino a contenuti multimediali hi-tech custom-made.

Tooteko, startup innovativa a vocazione sociale, sviluppa tecnologie che combinano esperienza tattile e informazioni audio, permettendo ai disabili visivi di vedere gli oggetti e il mondo che li circonda. La tecnologia si costituisce di un anello in grado di riconoscere sensori NFC all’interno di opere tattili e di farne corrispondere delle informazioni audio via smartphone.

Tooteko, vincitore del Seal of Excellence dell’Unione Europea, è oggi presente in diversi musei della penisola, tra questi il Museo dell’Ara Pacis di Roma, il Museo Archeologico di Massa Marittima, il sito Archeologico di Lu Brandali in Gallura e tecnologia abilitante del progetto Europeo VIBE (Voyage inside a Blind Experience) itinerante tra Siena, Cork (Irlanda) e Zagabria (Croazia).

Il progetto dell’allestimento multimediale è a cura di Cristina Barbiani direttrice del Master in Digital Exhibit, in collaborazione con il laboratorio di Fotogrammetria CIRCE, il Master in Architettura Digitale dello IUAV di Venezia e l’Università Cà Foscari di Venezia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi