Maurizio Agostini presenta il saggio “L’assassinio della Storia. Il tramonto del pensiero giudaico-cristiano”

Maurizio Agostini

“L’assassinio della Storia. Il tramonto del pensiero giudaico-cristiano” 

Maurizio Agostini presenta un saggio provocatoriamente apocalittico per risvegliare negli Ultimi Uomini l’orgoglio di essere ancora umani. Un’opera interessante e controversa, in cui l’autore utilizza il linguaggio della filosofia, della letteratura e della profezia per illustrare la propria visione del mondo odierno e del futuro che attende il genere umano.

 «Il mondo in cui siamo entrati, dal Covid-19 in poi, sarà un mondo del tutto diverso da quello che abbiamo conosciuto perché il 2020 è stato l’anno in cui la Storia è entrata in coma irreversibile».

 

 “L’assassinio della Storia. Il tramonto del pensiero giudaico-cristiano” di Maurizio Agostini è un saggio in cui si presentano riflessioni forti e provocatorie, e in cui si espongono diverse tesi relative alla morte della Storia come la conosciamo e, quindi, di conseguenza, anche dell’essere umano per come è stato concepito finora, analizzandole da tre prospettive: il linguaggio della filosofia, il linguaggio della letteratura e il linguaggio della profezia.

Dalla premessa all’opera: «Questo saggio propone le seguenti tre tesi: 1) Il pensiero giudaico-cristiano che ha plasmato l’Occidente negli ultimi duemila anni è al tramonto, anche nelle sue declinazioni laiche, e ciò comporterà la morte della Storia, che fu invenzione giudaica. 2) Il tramonto del pensiero giudaico-cristiano e la morte della Storia non sono fenomeni casuali né inevitabili ma sono dovuti a forze potenti che operano in lassi temporali ‘lunghi’. La loro scomparsa non è quindi un accidente, o un’evoluzione inevitabile, ma un Assassinio. 3) Quello che succederà ‘dopo’ non è dato sapere ma sono note le speranze sia degli assassini che delle vittime».

Tra riferimenti ai filosofi della Grecia antica e alla nascita del concetto di Storia grazie alla cultura Cristiana, tra citazioni alle ineluttabili parole di Friedrich Nietzsche e ai profetici testi di George Orwell e Aldous Huxley, Maurizio Agostini presenta un testo coraggioso e probabilmente divisivo; un’opera controversa che offre tanti spunti di riflessione e che mette in campo argomenti fondamentali come la crisi del pensiero giudaico-cristiano, le conseguenze della pandemia di Covid19 e la condizione dell’uomo in un momento storico in cui il transumanesimo è sempre più una realtà che affascina, e allo stesso tempo che fa paura.

SINOSSI DELL’OPERA

Chiunque osservi, in modo neutrale e distaccato, il mondo di oggi è costretto prendere atto di una vera e propria Morte della Storia, connessa al tramonto di quel pensiero giudaico-cristiano che l’aveva creata. Ed è anche costretto a constatare che non si è trattato di un accidente o di qualche cosa di inevitabile ma di un vero e proprio Assassinio. Il drammatico omicidio ha comportato, automaticamente, la morte della Metafisica, della Chiesa Cattolica, della Cultura, della Logica, della Matematica, del Capitalismo, degli Stati Nazionali, della Famiglia e della Democrazia, cioè ha condotto alla Fine del Mondo come noi Ultimi Uomini lo abbiamo conosciuto. Nel Mondo Nuovo, frutto del Grande Reset, sono già nate la Società Totalitaria, il Bi-pensiero, la Neo-lingua e l’Ideologia della Scemenza ma non si può ancora prevedere quale sarà il punto di arrivo della nuova realtà trans-umana. Si conoscono però i desideri degli assassini e le speranze delle vittime.

Genere: Saggio politico-filosofico

Pagine: 136

Prezzo: 9,90 €

BIOGRAFIA DELL’AUTORE

Maurizio Agostini (Bologna, 1955) è laureato in Ingegneria nucleare e ha svolto, nel suo percorso professionale, attività di consulenza e di gestione in imprese pubbliche e private, in particolare nel settore dei servizi pubblici locali. È autore di una quarantina di pubblicazioni in ambito economico e ha collaborato come editorialista con il quotidiano il Resto del Carlino. Ha pubblicato i romanzi “Aelia Laelia Crispis” (Pendragon, 2011) e “La Terra canta in Do. L’arma segreta di Guglielmo Marconi” (Self-publishing, 2019), tradotto successivamente in inglese. È proprietario e gestore del blog www.storiasegreta.com.

Contatti

https://www.facebook.com/maurizio.agostini.737

https://www.facebook.com/StoriaSegretaBlog/

https://www.storiasegreta.com/

Link di vendita online

Maurizio Agostinihttps://www.amazon.it/Lassassinio-della-Storia-tramonto-giudaico-cristiano/dp/B09HQV9LBL/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=Maurizio+Agostini+%E2%80%9CL%E2%80%99assassinio+della+Storia.+Il+tramonto+del+pensiero+giudaico-cristiano%E2%80%9D&qid=1636727350&qsid=257-7087970-6246025&sr=8-1&sres=B09HQV9LBL&srpt=ABIS_BOOK