L’orco e lo sciocco, il penultimo appuntamento con la stagione di Famiglie a teatro. Appuntamento al Teatro Remigio Paone di Fomia

L’orco e lo sciocco, il penultimo appuntamento con la stagione di Famiglie a teatro. Appuntamento al Teatro Remigio Paone di Fomia

Domenica 12 aprile alle 17:00 penultimo appuntamento con la fortunatissima stagione di Famiglie a teatro promossa dal Teatro Bertolt Brecht all’interno del progetto Officine culturali della Regione Lazio, del circuito dei Teatri Riuniti del golfo in collaborazione con l’Ipab SS.Annunziata e la Fondazione Alzaia.

In scena “L’Orco e lo sciocco” del Teatro Abeliano di Bari di Vito Signorile per la regia di Roberto Corradino in scena con Michele Stella, Anna Piscopo e Alfredo Colella.

Legato al tema classico del figlio sciocco in una famiglia numerosa, lo spettacolo è la rielaborazione di una fiaba della tradizione popolare. Locco, il più piccolo di sette fratelli, è un figlio sciocco che, però, ha fiducia in se stesso e pensa che un giorno diventerà ricco e regalerà alla madre una fattoria. Sempre denigrato, decide di andare via di casa in cerca di fortuna, tra mille peripezie e avventure conosce addirittura l’Orco. Ma quest’Orco, a differenza di quanto si dice, è un uomo buono e saggio con cui Locco stringe amicizia e vive anni bellissimi, fino a quando la lontananza dalla famiglia non si diventa troppo dura e proprio Orco gli concede di tornare a casa. Prima della partenza gli affida il dono di una formula magica che gli garantirà la buona accoglienza della burbera madre. Ma saprà Locco usare bene il dono che Orco gli ha affidato? I temi affrontati sono l’astuzia e l’ingenuità, la fiducia in se stessi e negli altri, la conquista della saggezza.

 

Info: www.teatrobertoltbrecht.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi