Logos Zanzotto: il documentario di Denis Brotto per ricordare il grande poeta e pensatore nel centenario dalla nascita

Il Comune di Pieve di Soligo festeggia il centenario della nascita di Andrea Zanzotto (10 ottobre 1921-18 ottobre 2011, Conegliano), poeta pensatore e filosofo del paesaggio, con una tre giorni di riflessione e di incontri, dall’8 al 10 ottobre. In occasione del giorno di apertura, l’8 ottobre alle 21 al Teatro Careni (Via Guglielmo Marconi, 16), in programma la proiezione di Logos Zanzotto, l’intenso documentario di Denis Brotto che racconta il pensiero di questo poeta del paesaggio attraverso le parole e la voce stesse di questo straordinario personaggio, già presentato a Venezia come Evento speciale promosso da Isola di Edipo in accordo con le Giornate degli Autori.

Nell’anno del centenario dalla nascita di Andrea Zanzotto (1921- 2011), questo documentario vuole ripercorrere la sua opera poetica rivelandone il valore profondo e le suggestioni visive, ma soprattutto restituendo la voce di Zanzotto, il suo logos capace come nessun altro di definire il ‘paesaggio’.

Da locus amoenus a spazio visivo sempre più segnato dai pericoli della modernità e dell’inquinamento, è il paesaggio il centro di tutta l’opera poetica di Zanzotto. Logos Zanzotto, dunque, rimarca come l’opera poetica di Zanzotto abbia da sempre cercato di osservare e definire il paesaggio in un modo che non fosse didascalico e che, partendo dalla realtà, fosse in grado di scorgerne i cambiamenti, i rischi, le alterazioni, applicando talvolta uno sguardo deformante sul reale.