LiveSoundtracks ritorna a Hiroshima in camera con The Blue Room con Moreno Bernardi & Gigi Piscitelli

LiveSoundtracks ritorna a Hiroshima in camera con The Blue Room con Moreno Bernardi & Gigi Piscitelli

LiveSoundtracks ritorna a Hiroshima in camera con The Blue Room con Moreno Bernardi & Gigi Piscitelli. Dopo il ciclo poesia nelle tenebre, LiveSoundtracks ritorna camera Hiroshima dove incontra il coreografo Moreno Bernardi e compositore Gigi Piscitelli con gli studenti CARNI Elisava, SAE Institute di Barcellona e ESDi per creare un pezzo unico ispirato al film cult britannico blu regista Derek Jarman.

Dopo 10 anni di attività, LiveSoundtracks prende una nuova forma. Questa volta si trasforma in luce e danza, utilizzando la musica come un elemento unificante e desvelador. Con film come un punto di partenza, rimuove la proiezione per far posto a un nuovo tipo di rappresentazione.

The Blue Room è un progetto nato a seguito della riunione tra l’italianoMoreno Bernardi e Anna Mastrolitto. Moreno è un poeta che ha tradotto la sua poesia alla danza. Un interprete delle tenebre. Anna è il direttore di LiveSoundtracks, una piattaforma interdisciplinare che unisce la musica, il cinema e l’arte in diverse dimensioni e forme. Entrambi hanno mostrato le loro proposte in precedenza nella stanza di Hiroshima, e questo è dove abbiamo trovato e abbiamo deciso di presentare la loro visione di sperimentazione artistica attraverso la reinterpretazione del film Blu Derek Jarman.

Il film è costituito da un unico telaio blu; blu oltremare creato da artista francese Yves Klein. Di fronte a questa luce, lo spettatore si sente circondato, intrappolato, e movimenti, forme trovato e la distanza immagina. Attraverso un elemento fisso e primaria, il film invita voi a sognare, per proiettare una fantasia personale sulla superficie blu.

The Blue Room in uno spazio blu sostituisce il display monocromatico Jarman come due artisti creano la propria interpretazione del film. Moreno Bernardi usa il suo corpo come linguaggio di Gigi Piscitelli e musica. Una danza blu, rassicurante e irritante attraverso un collage di luci e musica dal vivo, rivela un corpo di ballo diario intimo. Per completare l’opera, Anna e Moreno hanno deciso di lanciare un progetto educativo che riunisce studenti provenienti da CARNI Elisava, sotto la direzione di Toni Montes e Roger Paez e Gabi Paré e Maria della Casa, come insegnanti, studenti dell’ESDI , guidato dal designer Josep Abril e Miguel González, e un gruppo di giovani professionisti provenienti da SAE Institute Barcellona per costruire, insieme, un sogno – come lo spazio in cui ha perso e trovato.

CREDITI:

Danza / coreografia: Moreno Bernardi

Musica: Gigi Piscitelli e Giorgio Pona

Spazio: CARNI Elisava. Amministrazione: Toni Montes + Roger Paez, insegnanti: Gabi Paré + Maria Casa, studenti: Shaun Barton, Lorenzo Damonte, Fiona Gather-Stammel, Marta Gutierrez, Mira Kanj, Felix Köstinger-Lingitz, Ji-Qian Lai Hung-Chi Li, Marcelo Reinoso, Laura Sanchez, Giulia Sportolari.

Audio e video: SAE Institute di Barcellona. l’indirizzo del progetto: Gigi Piscitelli. Studenti: Alex García, J Grace Adler, Marina Gimenez, Ylenia Figuero Castilla, Naomi Gonzalez, Angelina Mamukaeva.

Costumi: ESDi School of Design. Progetto Indirizzo: Josep Abril e Miguel González. Studenti: Anna Salvador Ribas Prat e Joan Mitjans.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi