Le lotte e l’utopia 1969/70: l’evento speciale Contratto di Gregoretti al Cinema Farnese

Le lotte e l’utopia 1969/70: l’evento speciale Contratto di Gregoretti al Cinema Farnese

Venerdì 8 novembre – h. 18:00

EVENTO SPECIALE

Cinema Farnese

Piazza Campo de’ Fiori, 56 – Roma

Saluti
Fabio Amodei – Cinema Farnese
Francesco Giasi – Fondazione Gramsci
Vincenzo Vita – presidente AAMOD

Dialogo tra
Giorgio Benvenuto e Gianna Fracassi

Proiezione di

CONTRATTO

di Ugo Gregoretti (durata: 1h30’)

 presentato da Antonio Medici

Saranno presenti in sala

Orsetta e Pippo Gregoretti

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Prosegue la manifestazione Le lotte e l‘utopia: 1969/70, ideata e realizzata da Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e Fondazione Gramsci nell’ambito del format “Il progetto e le forme di un cinema politico”. Venerdì 8 novembre alle ore 18,00, avrà luogo al Cinema Farnese un’iniziativa dedicata al lavoro ed ai lavoratori nella testimonianza storica della documentazione d’archivio e con la proiezione di un film dell’epoca simbolo di un immaginario collettivo sociale: Contratto, opera del 1971 di Ugo Gregoretti, che sarà illustrata da Antonio Medici e preceduta da un dibattito tra Giorgio Benvenuto e Gianna Fracassi, Saranno presenti in sala i figli del regista, Orsetta e Pippo Gregoretti.

Frutto di un’iniziativa cinematografica promossa e decisa dai tre sindacati metalmeccanici, “Contratto” è una sintesi filmica delle grandi lotte operaie degli ultimi mesi del 1969. Il film, più che essere una cronaca dei singoli avvenimenti, tende a dare il senso complessivo di un momento di grande importanza nella vita politica, sociale ed economica del Paese. Le lotte operaie dell’autunno caldo, infatti, costituiscono una straordinaria occasione di maturazione e di crescita politica delle masse lavoratrici; i sindacati sviluppano e costruiscono nel concreto delle lotte il processo di unità; gli obiettivi non sono soltanto quelli del rinnovo contrattuale, ma di una nuova e diversa partecipazione della classe operaia al processo democratico di trasformazione della società italiana. Nel film appaiono, tra gli altri: Carlo Donat Cattin, ministro del lavoro, Giorgio Benvenuto, segretario generale Uilm, Bruno Trentin, segretario generale Fiom, Luigi Macario, segretario generale Cisl, Angelo CostaGianni Agnelli, presidente Fiat.