La rassegna Umane Scintille propone una tappa di primavera all’Ex Lavanderia di Roma

La rassegna Umane Scintille propone presso la Ex Lavanderia fino al 4 maggio una tappa di primavera per rilanciare un progetto di teatro pubblico e spazi condivisi, un laboratorio di riflessione e di incontro degli artisti, come scambio di esperienze, umane e sociali, come luogo in cui possano esprimersi tutti i soggetti che abitano il teatro, scegliendo la differenza come ricchezza. Difficilmente le nove compagnie in scena avrebbero condiviso lo stesso palcoscenico, qui invece tra dissenso, poesia, risate, stupori, incontri e scontri luminosi si produrranno “Umane scintille” per diversi pubblici, con spettacoli per ragazzi il sabato pomeriggio. La Ex Lavanderia è un spazio per l’artista che sceglie di confrontarsi con l’altro da sé: tra compagni di viaggio e diversi pubblici.

In programma venerdì 5 e sabato 6 aprile:

Venerdì 5 aprile ore 21.00

Semivolanti

Dialogo tra Prometheo e Sisifou

intorno al fegato con le cipolle

di Gianluca Riggi

con Riccardo Cannaniello, Gianluca Riggi e Lorenzo Affronti

Due personaggi della mitologia greca, Prometheu e Sisifou in questa messa in scena teatrale divengono due maschere di Commedia dell’Arte. I due che osarono sfidare il padre Zeus si incontrano una volta all’anno, e mentre espiando le loro colpe per aver sfidato il sommo Zeus, preparano una cena e si trovano a tavola. Con l’arrivo del Corvo i tre personaggi si interrogano continuamente sul senso della vita, l’esistenza di Dio, la felicità del vivere umano, ma ogni volta non potendo e non sapendo rispondere tornano al cibo, alla sfida perpetua ed eterna tra l’aglio e la cipolla, l’unico vero argomento che sembra tenerli vivi. Giochi di parole, gag, piccole acrobazie, e lazzi, gli elementi fondanti di questa divertente piece scritta da Gianluca Riggi in chiave di Commedia dell’Arte.

Sabato 6 aprile ore 16.00

Compagnia Alla Ribalta

Il Lupo e i sette capretti

di e con Laura Saccani

C’era una volta…una mamma capra che doveva andare a raccogliere le erbette per fare la zuppa. Raccomandò ai suoi sette figli di non aprire la porta al lupo furbo e malvagio.
I capretti ubbidiscono alla madre e si difendono fino alla fine usando la loro furbizia ma il lupo sembra avere la meglio….
Ad accompagnare i bambini attraverso questa avventura è un’attrice che ora racconta e ora interpreta i personaggi della favola e, grazie al suo costume di scena che si gira, si rovescia e cambia ci fa vedere un bosco e una casa, un lupo cattivo e una mamma capra.
Durata 50 minuti
Età consigliata: dai 3 ai 7 anni

ASSOCIAZIONE EX LAVANDERIA (Padiglione 31)

Parco Santa Maria della Pietà (piazza Santa Maria della Pietà, 5) Roma

 Info 393 9929813/ 3296887777 umanescintille@gmail.com

Ingresso consapevole a offerta libera (consigliato minimo 5 €)