Joan As Police Woman in concerto al @ BOtanique, Giardini di via Filippo Re di Bologna

Joan As Police Woman in concerto al @ BOtanique, Giardini di via Filippo Re di Bologna

Joan As Police Woman in concerto al @ BOtanique, Giardini di via Filippo Re di Bologna – Mercoledì 19 giugno il BOtanique 10.0, ai Giardini di via Filippo Re a Bologna, accoglie Joan As Police Woman, l’originale e stravagante multistrumentista newyorkese che negli anni ha collaborato con artisti del calibro di Elton John, Lou Reed, Nick Cave, Rufus Wainwright, Antony e Battiato.

Ad un anno dalla pubblicazione di ‘Damned Devotion’Joan As Police Woman è uscita a maggio con ‘Joanthology’, la sua prima retrospettiva (Pias Rercordings): un multi album contenente i migliori successi dell’artista e materiale inedito, un’antologia degli ultimi quindici anni di brillante carriera musicale, spaziando nei generi e nelle influenze, mettendo in rilievo la dedizione alla sperimentazione che Joan ha sempre avuto nei confronti della musica e dell’arte in senso ampio. In occasione del tour che accompagna la pubblicazione del disco, Joan As Police Woman si esibirà in solo, un ritorno alle origini del sound che da sempre la contraddistingue, tra pianoforte, chitarra, la sua inconfondibile voce e la sua carismatica presenza scenica. L’ultimo tour in solo risale al 2006, in occasione della pubblicazione di ‘Real Life’; i nuovi concerti in solo sono un gradito omaggio ai fan che da sempre, e sempre più numerosi, la seguono. Il tour di ‘Joanthology’ vedrà Joan suonare i brani contenuti nell’antologia e brani tratti dal secondo album di cover di prossima pubblicazione.

Si preannuncia davvero imperdibile dunque l’appuntamento live di Joan As Police Woman sul palco del BOtanique.

Apertura porte prevista alle ore 20.00, con apertura degli stand gastronomici e della birreria/bar. Il concerto avrà inizio alle ore 21.30

Prezzo del biglietto: 15 € + d.p.

Informazioni sui biglietti: www.internationalmusic.it – 059.644688

BOtanique 10.0 fa parte di Bologna Estate 2019, il cartellone di attività promosse e coordinate dal Comune di Bologna, e proseguirà fino al 27 luglio.

Per info e aggiornamenti: http://www.botanique.it  e https://www.facebook.com/BOtaniqueFestival

JOAN AS POLICE WOMAN

The coolest woman in pop’ – The Times

This is breathtakingly good music’ – Uncut

full of meditative beauty…ravishing and lovelorn’ – Mojo

Sensational’ – Sunday Times

a voice so wondrous and moving that it makes everyone else’s seem ordinary and mundane’ – The Guardian

Nata nel 1970, Joan As Police Woman è cresciuta con la sua famiglia adottiva in Connecticut, fino a quando si è trasferita a Brooklyn per unirsi alla scena musicale di quel periodo. Ha delle basi solide. Ha studiato violino all’università e suonato in un’orchestra. Nel 1994 quando raggiunge New York inizia  ad esibirsi con band art/punk, sperimentando i parametri del suono del suo violino. Inizia poi a lavorare come turnista con Antony and the Johnsons e Rufus Waiwright poi Lou Reed, Beck, Toshi Reagon, David Sylvian, Sparklehorse, Laurie Anderson e Damon Albarn.Ultimamente ha lavorato con Sufjan Stevens, John Cale, Aldous Harding, Woodkid, Justin Vivian Bond, RZA, Norah Jones e Daniel Johnston ed ha inoltre prodotto l’album di Lau che ha vinto un premio per il suo avant-folk scozzese.

Joan As Police Woman è un progetto nato nel 2002 e chiamato così in omaggio alla star degli show TV polizieschi Angie Dickinson. I suoi precedenti album sono stati acclamati da pubblico e critica e hanno vinto premi tra cui l’Independent Music Awards (Real Life) e il Q Magazine’s Album of the Year (To Survie).

Dopo aver celebrato nel 2016 una decade di successi internazionali con “Let It Be You”, il disco realizzato in collaborazione con Benjamin Lazar Davis, Joan As Police Woman pubblica nel 2018 ‘Damned Devotion’, un album intimo ed introspettivo. Mentre “The Classic” (2014) era una celebrazione appassionata della vita e “The Deep Field”(2011) respirava romanticismo in ogni canzone, “Damned Devotion” è un ritorno alle origini, ai testi nudi e alle melodie senza tempo che avevano caratterizzato “To Survive” (2008) e il suo primo album “Real Life” (2006). Ad un anno dalla pubblicazione di ‘Damned Devotion’, è ora il momento di ‘Joanthology’, la retrospettiva raccolta in un triplo album, uscita a maggio 2019.

www.joanaspolicewoman.com – www.facebook.com/joanaspolicewoman

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi