Il Radicchio d’Oro compie 21 anni ma non smette di sorprendere: presentata l’edizione 2019

Il Radicchio d’Oro compie 21 anni ma non smette di sorprendere: presentata l’edizione 2019

Il Radicchio d’Oro compie 21 anni ma non smette di sorprendere: presentata l’edizione 2019. Madrina della kermesse Miss Italia Carolina Stramare

Il “Radicchio d’Oro” compie 21 anni. La kermesse – perfetto connubio tra enogastronomia, territorio, spettacolo, sport e cultura – si prepara a spegnere un’altra candelina celebrando uno dei prodotti più importanti e rinomati dell’agroalimentare veneto, il radicchio di Treviso.

Anche quest’anno il premio ha scelto come location la suggestiva cornice settecentesca del Teatro Accademico di Castelfranco Veneto (appuntamento lunedì 18/11 dalle ore 18:30), mentre per la cena di gala gli ospiti dell’evento si sposteranno all’Hotel Fior, dove ad accoglierli ci saranno il patron Egidio Fior e il suo braccio destro Pietro Gallonetto, organizzatori dell’evento coadiuvati come ogni anno dal Consorzio dei Ristoranti del Radicchio.

Quattro le “segnalazioni dalla terra veneta” di questa edizione: si tratta di Andrea Baldin, ricercatore e docente della Copenhagen Business School, di Tarcisio Bellò, protagonista tra l’altro di due scalate dell’Everest e degli imprenditori Francesco Biasion e Inti Ligabue, magnate della forgiatura mondiale il primo e presidente di una prestigiosa azienda di catering e supporto logistico con sede a Venezia il secondo.

Per l’enogastronomia premiati il naturalista e ricercatore Paolo Fontana, il presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini e lo chef Ivano Ricchebono; per lo sport premi alla nazionale di pallanuoto maschile, meglio conosciuta con il celebre soprannome di Settebello, e al ciclista Samuele Battistella; per il cinema premiata la bellissima Martina Stella, per lo spettacolo il celebre soprano Katia Ricciarelli, per la cultura il produttore e sceneggiatore cinematografico Enrico Vanzina.

Infine, il premio DOP alla trevigianità, a cura del Consorzio Casatella Trevigiana DOP, sarà assegnato a Massimo Colomban, fondatore di Permasteelisa, che con 40 società e 6.000 dipendenti rappresenta il più grande e prestigioso gruppo industriale di architettura al mondo.

Madrina della kermesse, come da tradizione, Miss Italia in carica ovvero la lombarda Carolina Stramare. La cerimonia di premiazione al Teatro Accademico sarà presentata dal conduttore televisivo e radiofonico Savino Zaba, mentre l’intrattenimento musicale sarà affidato alla violinista Floriana Stefàno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi