Festival Troia Teatro 2018, il festival di teatro, musica e danza. Al via la XIII edizione

Festival Troia Teatro 2018, il festival di teatro, musica e danza. Al via la XIII edizione

Festival Troia Teatro 2018, il festival di teatro, musica e danza. Al via la XIII edizione – Dal 31 al 05 agosto nella città di Troia, borgo dei Monti dauni in provincia di Foggia, si svolgerà la tredicesima edizione del Fèstival Tròia Teàtro. Il comune pugliese diventa nuovamente polo attrattivo del mondo artistico attraverso una rassegna culturale che vede riunire per sei giorni, attori, autori, registi, musicisti, video-artisti, critici.

In tredici anni di attività il Fèstival Tròia Teàtro si è affermato come appuntamento atteso della scena teatrale del sud Italia.  Il Festival Troia Teatro, ha come obiettivo la creazione di uno spazio ideale dove gli artisti possano esprimersi al meglio, perfettamente in armonia con la popolazione di Troia, autentico teatro a cielo aperto. L’anima della rassegna è la realizzazione di un unico grande spettacolo in cui il borgo, gli spettatori, i cittadini e gli artisti e danno vita a ciò che si può riassumere nello slogan “Tuttun’altra Troia” che da sempre accompagna il festival.

Il progetto che ha il forte sostegno del Comune di Troia, rientra nel Patto per la Puglia – FSR 2014-2010 della Regione Puglia riguardante lo Spettacolo dal vivo e le Residenze artistiche.

Tema centrale di questa edizione è la Performance come Esperienza che porta a riflettere sulla relazione tra attore/performer e spettatore/pubblico.

Protagonista assoluta sarà la donna a cui il festival dedica il laboratorio teatrale, con performance finale “Legare-collegare” per e con le donne curato da Alessandra Asuni in collaborazione con Antonella Parrella che si terrà dal 29 luglio al 5 agosto.

Un filo della memoria unirà storie e ricordi delle partecipanti. Il lavoro sul movimento e quello di composizione narrativa verrà cucito in un’azione collettiva; le donne legheranno insieme le case con nastri e percorreranno le strade del paese evocando il senso antico della transumanza.

Il filo della memoria femminile “che evoca l’intreccio di relazione, dipendenze e liberazioni”, ritorna nell’istallazione della Vetrina d’Artista, progetto nato dalla sinergia tra l’azienda Sica dal 1929 ed il brand Re-Hash con il Festival, a cura di Alessandra Asuni e Antonella Parrella.

Come una moderna Anti-Penelope, la performer in vetrina vivifica l’attesa. L’elemento femminile e quello maschile si incontrano ed il filo sospende il tempo attraverso gli oggetti.

La vetrina sarà presentata al pubblico il 31 luglio.

Un’edizione che intreccia, dunque, fili reali ed immaginari, sulle pratiche e sui processi teatrali da esperire e sulla relazione attore /spettatore. Che cosa rimane di una performance al pubblico, al singolo e alla comunità di astanti?

La risposta a questa domanda è un invito rivolto dalla direzione artistica di Francesco Ottavio De Santis e Antonella Parrella che promuove per 8° anno consecutivo, grazie al contributo dell’azienda ECEplast, una sezione di concorso che ha la finalità di valorizzare il lavoro di artisti e compagnie emergenti e indipendenti che operano nel teatro d’innovazione, nella danza contemporanea e nella performing art. https://www.troiateatro.it

1 al 4 agosto rappresentazione spettacoli finalisti ore 21.00 e 22.30 Palazzo Vescovile e Chiostro San Benedetto.

5 agosto premiazione e rappresentazione spettacolo vincitore ore 20.30 Piazza Cattedrale

 

Quest’anno il Festival si fregia di essere tra i protagonisti di un innovativo progetto di indagine e approfondimento chiamato LO STATO DELL’ARTE, che come spiega la direzione artistica Francesco Ottavio De Santis, tra i promotori del progetto nazionale, ha lo scopo di far dialogare tra loro le voci più significative della creazione contemporanea italiana negli ambiti del teatro e della danza. In questa prospettiva C.Re.S.Co. –  Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea, lancia il progetto LO STATO DELL’ARTE affinché nel segno del confronto e del dialogo,  tutti gli artisti possano ritrovarsi a condividere tutto quell’insieme di idee, pensieri, visioni che permettono il passaggio dall’idea all’opera.

Nell’ambito del Progetto, il Festival Troia Teatro ospiterà alcune delle realtà artistiche più significative della scena contemporanea italiana Deflorian – Tagliarini, Motus, Michele Sinisi, Kinkaleri accompagnati dal testimone interessato Franco D’Ippolito.

2 e 3 agosto ex Convento di San Domenico

3 agosto incontro pubblico ore 17.00 Piazza Cattedrale

Il giorno successivo alla rappresentazione di ogni spettacolo le compagnie e gli artisti andati in scena avranno la possibilità di incontrare il pubblico del Festival negli attesi Talking About curati da Teatri 35.

Gli incontri vogliono essere un’occasione di dialogo tra artisti, pubblico e addetti ai lavori per parlarsi, confrontarsi e capirsi meglio.

Dal 2 al 5 agosto ore 11.30 Piazza Cattedrale

Tra gli appuntamenti teatrali lo SPETTACOLO RICCARDO III da William Shakespeare di e con Michele Sinisi scritto con Francesco M. Asselta produzione Elsinor Centro di Produzione Teatrale.

Sabato 4 agosto presso il Cineteatro “Cimaglia” ore 20.30.

Il Festival ospita il progetto di ARTE DI STRADA – Dal 1 al 4 agosto nato per legare sempre di più l’arte a spazi non convenzionali, in cui l’artista crea un legame immediato con i luoghi e gli spettatori.

Questa sezione artistica si avvale di due preziose collaborazioni: Stra’D’Art, giovani under 30 formatisi nei vari laboratori e workshop proposti nelle precedenti edizioni del Festival Troia Teatro, che cureranno anche il Laboratorio di Giocoleria; la compagnia Morks che ha supportato la scelta artistica di questa sezione del Festival.

Come ogni anno il Festival non va a dormire presto, nel Dopofestival sono previsti concerti dal vivo e dj set con nomi e artisti che intratterranno il pubblico e la città. Appuntamento dalla mezzanotte presso lo spazio X in villa comunale allestito in collaborazione con Movida Nigh.

Anche nel dopo festival protagoniste assolute saranno le donne, con le loro voci, con le loro parole, con la loro musica.

Si partirà il 1 agosto con la voce femminile del NCM quartet. Il 2 ed il 3 agosto saranno protagonisti il Palpito dell’Uno e il Giunto di Cardano. Il 4 agosto sarà ospite la cantautrice, poetessa e paroliera Giulia Anania con il progetto Bella, Gabriella, nato dall’amore smisurato dell’artista per la Ferri, organizzato in collaborazione con l’azienda MC Italia, nuovo partner del progetto Troia Teatro.

Si chiude il 5 agosto con il concerto degli Aralim e la festa finale che si svolgerà presso il nuovo centro culturale Dada che aprirà i battenti per l’occasione.

DOPO FESTIVAL Dal 1 al 5 agosto

 *Festival *Troia *Teatro 2018

festival di teatro, musica e danza

31 luglio – 5 agosto 2018

XIII edizione

è organizzato da

Unione Giovanile Troiana

Teatri 35 Ass. Cult. Teatrale

direzione artistica Francesco Ottavio De Santis e Antonella Parrella

CON IL SUPPORTO

Regione Puglia

Comune di Troia

i Teatri del Sacro

 

CON IL PATROCINIO DI

ANCT Associazione Nazionale dei Critici di Teatro

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi