Federico Palladini e la Banda della Scolopendra in Attorno al fuoco

Federico Palladini e la Banda della Scolopendra in Attorno al fuoco

Federico Palladini e la Banda della Scolopendra in Attorno al fuoco – «Il cerchio attorno al fuoco è il luogo dei racconti e l’ideale ambientazione di questo disco, con il quale voglio raccontare quello che ho vissuto, visto e sentito del mio paese e non solo, dall’infanzia fino a oggi: le persone, i luoghi, le storie, le leggende». Così Federico Palladini – originario del borgo di Villa Santo Stefano (Fr) – descrive il nuovo album che ha scritto e suonato, Attorno al fuoco, accompagnato dalla Banda della Scolopendra. Prodotto da Attivart e patrocinato dal Comune di Villa Santo Stefano, il disco contiene nove tracce (Villa di notte, Camilla invoca la luna, Il pescatore di galline, Roccobecco, Canemallanco e Manicolento, Gioia, Domenica di Pasqua, I prati del Macchione, Notte di San Giovanni, Il dono degli artisti), «con le quali canto ciò che di Villa Santo Stefano più mi ha affascinato o che ho appreso dai racconti delle persone più anziane», spiega Palladini. Che aggiunge: «Con l’arrangiamento di Attorno al fuoco si è puntato ad una struttura musicale leggera, anche con l’utilizzo di suoni non convenzionali. Fuori campo compaiono lamenti, voci di bambini, versi di animali, vociare di folla». Dunque i nove brani sono stati concepiti da Palladini come viaggi in bilico tra sogno e realtà. «Abbiamo registrato suoni emessi da porta-cd metallici, giornali, pezzi di plastica di varie forme e consistenza e bottiglie piene d’acqua, percussioni balinesi, un vecchio farfisa polveroso, fisarmonica, chitarre, senza rinunciare a sonorità elettroniche e soluzioni sperimentali proprio per creare una linea di continuità tra tradizione e attualità», precisa il cantautore, per il quale Attorno al fuoco rappresenta il terzo album solista, dopo Di notte (2004) e Punti di fuga (2010).

 

 

La Banda della Scolopendra: Giovanni Mancini (chitarre), Matteo Panetta (violino), Davide Petrillo (fisarmonica e farfisa), Massimo Campasso (batteria e percussioni).

 

Info: www.federicopalladini.it, www.facebook.com/federicopalladini www.myspace.com/federicopalladini, www.attivart.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi