Fanfara Tirana incontra Transglobal Underground, il folk di Chris Jagger e all’Estragon i Modena City Ramblers

Fanfara Tirana incontra Transglobal Underground, il folk di Chris Jagger e all’Estragon i Modena City Ramblers

Fanfara Tirana incontra Transglobal Underground, il folk di Chris Jagger e all’Estragon i Modena City Ramblers – Sabato 15 marzo Irlanda in Festa 2014 a Bologna entra nel vivo con un programma musicale stellare!

Al Palanord arriva la Fanfara Tirana, una delle più belle brass band della realtà balcanica, che dopo aver scalato con l’ultimo album le World Music Charts Europe, ha “osato” di più e consegnato il nuovo progetto in mano ai manipolatori londinesi Transglobal Underground, veri geni della musica “no borders” e mitica band transglobale. E così ecco  un mix esplosivo fra Kaba albanese, reggae, ottoni ed elettronica. Chi avrà la forza di ballare per due ore di fila non perda il loro live, a partire dalle 00.15.

Sabato 15 marzo sarà anche la serata di Chris Jagger, fratellino di Mick, che a differenza del famoso rocker ha scelto di dedicarsi al folk ma non solo. La sua carriera artistica, infatti, spazia tra diverse forme di arte, quali gli abiti firmati o il giornalismo. Sul palco del Palanord lo potremo ascoltare dalle ore 21,45.

All’Estragon, invece, alle 22 saliranno sul palco di Modena City Ramblers per il loro tradizionale concerto “irlandese”, ormai appuntamento immancabile alla Festa dedicata all’Isola del trifoglio.

 

La terza giornata di Irlanda in Festa si aprirà al Palanord alle 16 con gli stage gratuiti di danza di Umberto e Daniela.

Gli ospiti musicali, oltre a quelli già citati, saranno gli italiani Sbanda Ballet (ore 19,30), gli spagnoli Fatty Farmers (23), i tedeschi Connemara Stone Company (01.45) e, sul palco del Connemara Pub, gli irlandesi  Setanta (ore 22) e Drunken Lullabies (23.45).

 

Ma naturalmente a Irlanda in Festa non ci sarà solo la musica. Fiumi di birra, dalla Guinness alle rosse e bionde del paese del trifoglio, buon cibo, con la possibilità di assaggiare i piatti della tradizione irlandese ed emiliana nell’apposito ristorante, l’artigianato e la cultura, con i tanti stand allestiti all’interno del Palanord, attendono gli appassionati della Verde Terra.

 

Irlanda in Festa è organizzata da Estragon e si concluderà il giorno di San Patrizio, lunedì 17 marzo.

Di seguito il programma nel dettaglio di sabato 15 marzo:

 

APERTURA PALANORD: ore 16, ingresso gratuito.

 

STAGE PALANORD

ore 16.00        UMBERTO & DANIELA (stage di danza)

ore 19.30        SBANDA BALLET (Italia)

Gli Sbanda Ballet sono un gruppo folk bolognese che esegue brani della tradizione popolare Italiana e Internazionale (Irlanda, Bretagna, Francia, Paesi Baschi, Romania, etc…) con animazione e coinvolgimento del pubblico: musica per danzare in allegria, passando da uno scottish ad un andrò, da una bourrèe ad una pizzica. Nel 2012 hanno pubblicato “Stradelli Guelfi”, un cd di 17 tracce.

ore 21.45        CHRIS JAGGER (UK)

Nonostante Chris Jagger non abbia ottenuto lo stesso successo del fratello Mick, leader dei Rolling Stones, è comunque altrettanto conosciuto e apprezzato per la sua musica.

Il suo ultimo album “The Ridge” comprende un cast stellare con session men quali Danny Thompson al basso, John Etheridge alla chitarra, Malcom Mortimore alla batteria, John “Rabbit” Bundrick al pianoforte ed il sassofonista Andy Sheppard.

Le canzoni di Chris sono pura poesia e lasciano un ricordo che dura nel tempo, condito con prelibatezze musicali quali quelle di Van Morrison, di Bob Dylan, dei REM e Willy Nelson. Le registrazioni, mixate dal produttore Chris Kimsey, contengono influenze di musica folk tradizionale e ballate soul con un tocco di poesia fiabesca che invitano ad essere ascoltate più e più volte. Che suoni per la sua band Atcha o che si cimenti in sessioni di boogie woogie con Jools Holland e Charlie Watts, che scriva canzoni quali “Dirty Work” e “Steel Wheels” per l’album dei Rolling Stones, Chris Jagger è un musicista puro in tutto e per tutto, un artista che vive per la musica e per l’arte di scrivere canzoni.

www.chrisjaggeronline.com

ore 23.00        FATTY FARMERS (Spagna)

Sono chiamati i Flogging Molly spagnoli. All’inizio del 2009 irrompono sulla scena musicale di Toledo portando uno stile mai sentito da queste parti. Questa band porta ritmo e divertimento con i suoi diversi costumi e i suoi strumenti quasi mai visti: il banjo e il mandolino elettrico di Rodrigo Farmer, le cornamuse irlandesi e flauti di Sweet Javato, insieme al violino di “The little boy” Javito Farmer.

La band si completa con Lamber al basso, Lalo alla chitarra acustica, Fignani alla chitarra elettrica e Juankar alla batteria. L’ ultimo ad unirsi alla band è stato Goyo alla fisarmonica.

I ragazzi suonano musica celtica punk rock folk che non è destinata ad essere sentita a casa, ma goduta nei grandi spettacoli dal vivo della band che, come recita la loro presentazione, “te obliga a cantar, bailar, saltar, estar de fiesta y olvidar todo durante un rato!!”.  Possibilmente con una birra in mano.

www.facebook.com/TheFattyFarmers

ore 00.15        FANFARA TIRANA meets TRANSGLOBAL UNDERGROUND (Albania/UK)

La Fanfara Tirana è sicuramente una delle più belle brass band della realtà balcanica. Dopo aver girato in lungo e largo l’Europa con i suoi ottoni e suonato nei più grandi festival, arriva con il suo nuovo progetto. Hanno consegnato l’intero l’album in mano ai manipolatori londinesi, Transglobal Underground, veri geni della musica “no borders” e mitica band transglobale sia musicalmente sia nei componenti che la formano. I TGU sono noti per la loro capacità unica di mescolare stili e ritmi musicali fregandosene dei generi musicali, barriere tecnologiche o del buon senso. Il mix è risultato esplosivo!  Le bands si incontrano e si contaminano e quello che viene fuori potrebbe perfino essere definito un nuovo genere musicale, come osa la stampa internazionale. Il Kaba albanese del sud incontra il reggae, gli ottoni incontrano l’elettronica, la voce dell’icona folk albanese Hysni Niko Zela incontra quella nera di Tuup. Il sitar si mischia con la polivocalità profana del paese delle aquile e ci si rimane di stucco. L’incontro perfetto. La simbiosi transglobale dei nuovi/antichi europei albanesi. Se avete la forza di ballare per due ore di fila, assistete al loro live e non ve ne pentirete.

www.fanfaratirana.com ;   www.facebook.com/FanfaraTiranaTransglobalUnderground

ore 01.45        CONNEMARA STONE COMPANY (Germania)

Connemara Stone Company (CSC) sono una band di Folk Rock celtico dalla Germania. Sono insieme dal 1995 e da allora sono diventati da band locale a gruppo abbastanza noto nella scena del folk rock celtico, guadagnando numerosi premi e riconoscimenti. Il loro principale punto di forza è nella loro capacità di intrattenere un pubblico vasto proponendo la musica tradizionale celtica in un moderno stile folk rock, coinvolgendo i questo modo diverse generazioni di pubblico e non sono solo i fan del folk. Sebbene i CSC suonino per lo più in Germania, si sono esibiti anche in Irlanda, Olanda, Svizzera e nel 2011 per la prima volta anche in Italia.

http://connemara-stone.com/en

ore 03.00        DJ PRAVDA (Russia)

 

STAGE CONNEMARA PUB

ore 22.00        SETANTA (Irlanda)

Musica folk irlandese doc per un gruppo… scozzese! Sì, perché i Setanta sono di Glasgow, ma la passione musicale li ha portati ad imbracciare l’uilleann pipes (la cornamusa irlandese), piuttosto che il violino, il bouzouki irlandese o il bodhran (tamburo a cornice) e ad imporsi fra le migliori realtà dell’ Irish Folk.

ore 23.45        DRUNKEN LULLABIES  (Irlanda)

The DRUNKEN LULLABIES sono una band di 4 elementi proveniente da Omagh, nella Contea di Tyrone, Northern Ireland. Il nome della band rievoca inevitabilmente uno dei migliori album dei nostri tempi, dei mitici Flogging Molly. Sono cresciuti a pane, folk e Guinness, facendo centinaia di concerti nei pub della loro contea. Con questa band si accontenteranno i palati più fini ed intransigenti del pubblico, quelli che da anni chiedono band originali dai pubs della verde terra.

www.facebook.com/pages/Drunken-Lullab%C3%ADes-folk-trad-with-a-twist/399540916765435

Ingresso gratuito.

 

APERTURA ESTRAGON ORE 20.30

ore 22.00        MODENA CITY RAMBLERS (folk rock – Italia)

Ospiti fissi a Irlanda in Festa, i MCR arrivano a Bologna con un nuovo speciale tour per celebrare i vent’anni di carriera discografica. Una lunga storia che ha attraversato varie stagioni con le canzoni dei 13 dischi pubblicati dal 1994 di ‘Riportando tutto a casa’ ad oggi. Sarà un live particolare, che presenterà tre diversi momenti, a disegnare quella che da sempre è la ricca identità musicale della band: una parte strettamente ‘combat folk’, una parte più robusta ed elettrica di ‘celtica patchanka’ e infine un momento più ‘raccolto’ ed acustico, dove le ballate la fanno da padrone, come avviene da sempre nei pub dell’Isola di Smeraldo.

Questo sarà l’unico concerto a pagamento dell’edizione 2014 di Irlanda in Festa.

www.ramblers.it

Ingresso 10 euro.

Aftershow:  Fujiko Night con MINGO Dj 

 

Per informazioni: www.irlanda-in-festa.it ; www.estragon.it ; 051 323490 (Estragon)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi