Family Portrait, il disco d’esordio del One Less Quartet

Family Portrait, il disco d’esordio del One Less Quartet

Family Portrait, il disco d’esordio del One Less Quartet – Prodotto dall’etichetta pugliese Dodicilune, sabato 25 agosto esce, distribuito in Italia e all’estero da Ird e nei migliori store online da Believe Digital, “Family Portrait“, disco d’esordio del One Less Quartet. Il gruppo, composto da Edoardo Petracci (basso e contrabbasso), Sabatino Matteucci (sassofoni), Massimo Saccutelli(piano, rhodes) e Luca Cingolani (batteria), è affiancato, in cinque degli undici brani, dal trombettista Fabrizio Bosso e dal trombonista Massimo Morganti.  L’originale sound del quartetto, nato nel 2015, coniuga il gusto per le sonorità più vicine al moderno jazz d’oltreoceano con quelle più calde di matrice mediterranea. L’album contiene dieci tracce originali composte, con stili differenti, da Petracci (“Family Portrait”, “Partenze”, “Intimità”, “Nastine”, “Don Carluccio”, “Via Virgilio”) e Matteucci (“Infinito”, “Teratango”, “Prospettive Diverse”, “Doppia Faccia”) oltre a una rivisitazione del brano “Dolce Sentire” di Riz Ortolani. Nel giorno dell’uscita (sabato 25 agosto, ore 21.30 – ingresso gratuito) il disco sarà presentat o ufficialmente in concerto in via Conchiglia a Civitanova Marcheall’interno del calendario del Civitanova Jazz Festival.

«Prendendo in prestito il titolo di un brano originale del disco, “Prospettive Diverse”, direi che questo incarna alla perfezione l’approccio che il gruppo ha nei confronti della musica», sottolinea Ferruccio Spinetti nelle note di copertina. «Per essere un disco d’esordio si respira maturità ed omogeneità in tutte le tracce. Viviamo in un’epoca dove è stato detto e scritto di tutto in ambito musicale e la cosa che più mi ha colpito è proprio questa ricerca di un sound, un suono, uno stile personale, anche attraverso le composizioni originali firmate da Petracci e Matteucci. La scelta – che poteva sembrare sulla carta azzardata – di rivisitare un brano come “Dolce Sentire” ci dà la misura del coraggio che i nostri musicisti hanno avuto nel provare a trattare questo brano come fosse uno standard jazz del Real Book classico. Scommessa vinta. Ottima anche la scelta di avere come ospiti Massimo Morganti al trombone e Fabrizio Bosso alla tromba, due musicisti che non hanno certo bisogno di presentazioni. Mi auguro che questo primo disco sia per il quartetto il primo di una lunga serie, sicuro che la loro “prospettiva” meriti d’essere ascoltata da più orecchie possibili, sia dal vivo che in cd».

L’etichetta Dodicilune è attiva dal 1996. Dispone di un catalogo di oltre 240 produzioni di artisti italiani e stranieri ed è distribuita in Itali a e all’estero da IRD in circa 400 punti vendita tra negozi di dischi e store. I dis chi Dodicilune possono essere acquistati anche online, ascoltati e scaricati su una cinquantina tra le maggiori piattaforme del mondo.

Info e catalogo su www.dodiciluneshop.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi