Electronic: Edizione limitata in vinile bianco disponibile esclusivamente su Rhino.co.uk, Disponibile dal 24 gennaio 2020

Electronic: Edizione limitata in vinile bianco disponibile esclusivamente su Rhino.co.uk, Disponibile dal 24 gennaio 2020

Electronic: Edizione limitata in vinile bianco disponibile esclusivamente su Rhino.co.uk, Disponibile dal 24 gennaio 2020 – ‘Electronic’ degli Electronic sarà ristampato su vinile bianco edizione limitata il 24 gennaio 2020 esclusivamente su Rhino.co.uk , in tutti gli altri negozi sarà disponibile in vinile nero. Per la prima volta disponibile in questo formato, entrambe le versioni avranno la stessa copertina nera della versione CD pubblicata da Parlophone nel 1994.

Gli Electronic nascono dall’unione tra Bernard Sumner e Johnny Marr nel 1987, lo stesso anno dell’inaspettato scioglimento degli Smiths, che implosero a luglio dopo che Marr lasciò il gruppo. Due mesi dopo, a metà di un tour nordamericano, Bernard Sumner scioccò i suoi compagni di band annunciando che si sarebbe preso una pausa dai New Order.

Marr e Sumner si conobbero nel 1984 quando Marr contribuì con la sua chitarra ad Atom Rock dei Quando Quango, una traccia electro-dance coprodotta da Sumner. Marr spiegò così la formazione degli Electronic; “Eravamo due musicisti che volevano fuggire dalle politiche soffocanti della band. Allo stesso tempo, andava bene far fare dischi ai duetti, a DJ e ad artisti singoli, e questo allettava me e Bernard.”

Il progetto è un gioioso diagramma di influenze di Sumner e Marr. Nonostante provengano evidentemente da diverse discipline, il dance-pop sperimentale dei New Order e il corposo sound degli Smiths, i loro interessi comuni erano molti: la musica dance, la bella melodia e superare i confini musicali. Al momento della pubblicazione (maggio 1991), ‘Electronic’ è stato accolto con grande acclamo e spicca come uno dei più importanti album di elettronica di tutti i tempi..

The Vox gli diede 10 su 10 affermando: “Electronic è semplicemente una distillazione pura al 100 per cento dei rispettivi talenti di Marr e Sumner. Il singolo ‘Get the Message’ lo esprime in poche parole: it breaks no new ground; it simply achieves perfection”.

Melody Maker: “Ogni brano è pieno di dettagli elaborati e merita uno studio. Di base, stiamo parlando di Europop, il mio genere preferito di tutti i tempi. L’effetto generale è una turbinosa magnificenza… uno dei più grandi album mai creati”.

Q Magazine gli diede 5 su 5:”la sua forza è in conflitto.. L’inesorabile martellata dei versi beatbox contro la fragile tristezza della voce di Sumner e le loro storie di abbandono; la simmetria del sound con sintetizzatori e sample contro la fisicità di sangue e ossa della chitarra di Marr.”

NME l’ha valutato 8 su 10: “è quasi un album degli anni novanta, fresco come una margherita e che indossa degli enormi Dottor Martens color sangue.

Track Listing:

Side One      

  1. Idiot Country
  2. Reality
  3. Tighten Up
  4. The Patience Of A Saint
  5. Gangster

Side Two

  1. Soviet
  2. Get The Message
  3. Try All You Want
  4. Some Distant Memory
  5. Feel Every Beat

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi