Dj Mauro Fire, l’intervista

Da venerdì 7 gennaio è disponibile in rotazione radiofonica OVER THE SKY (RADIO SAX EDIT)(Sound Management Corporation), il nuovo singolo di DJ MAURO FIRE VS DJ MARTELLO & CICCO DJ. Over the sky, nuovo singolo nato dalla collaborazione tra Dj Mauro Fire, Dj Martello e Cicco Dj, è un brano dalle sonorità dance, interpretato da una voce calda e caratterizzato da un interludio di Raf Sax. Per l’occasione, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Dj Mauro Fire, ed ecco cosa ci ha raccontato.

– In che modo il Covid ha cambiato, secondo voi, il mercato musicale?

Lo stop ai concerti, ai grandi e piccoli eventi, la chiusura anche dei music store ha portato ad un cambiamento radicale del mondo della musica, la pandemia ha portato a un boom dei servizi musicali in streaming, che hanno avuto una crescita enorme rispetto agli altri anni.

– Il mondo dei DJ sembra lontano e sconosciuto. Ci consigliate qualche nome per iniziare ad entrarci? Qualcuno che considerate un mentore?

Quando ho iniziato io, il mio idolo era Gigi D’Agostino, lo seguivo in ogni sua mossa, ma possiamo anche citare altri nomi, come Guetta, Carl Cox, Salomon, Stefano Secchi, Morales, Coccoluto, Roger Sanchez, i Duft Punk e potremmo fare anche altri nomi ma la lista è lunga.

– I vostri ascolti sono in grado di influenzarvi? Cosa ascoltavate durante la realizzazione di “Over The Sky”?

Di solito cerchiamo di ascoltare quanta più musica possiamo in cerca di spunti o nuove idee, ma Over The Sky è nata dalla voglia di smuovere un po’ questa situazione di calma, per ridare a chi l’ascolta la voglia di ballare e di superare le avversità del momento attraverso un ritmo dance che coinvolge ed isprira.

– Come nasce un brano realizzato in tre? Qual è stato il vostro metodo di lavoro?

Questo brano nasce dalla sinergia di cinque menti: la mia, quella di dj Martello con il quale già tante volte ho collaborato per vari brani, il nostro Daniele Cicco che per entrambi oltre ad essere un amico è anche il nostro discografico per alcuni progetti . Poi c’è stato Angelo Sica che ha curato straordinariamente il mix e master e, se vogliamo dirlo in gergo cinematografico, il cammeo di Raffaele Capasso, che con il suo sax ha dato risalto ed armonia a tutto il brano. Nasce da nostre lunghe chiacchierate, anche videochiamate dove spesso, ognuno di noi coinvolgeva l’altro nelle proprie idee. Spesso ci siamo ritrovati, soprattutto con Raf, durante serate, a creare delle vere e proprie Jam session in cui ne nascevano idee che poi abbiamo trasformato con la collaborazione degli altri.

– E adesso?

E adesso siamo già a lavoro. Ci sarà un primo progetto del 2022 che seguirà sicuramente la scia di “Over The Sky” come sonorità, poi ce ne saranno altri con collaborazioni di artisti d’eccellenza che, però, non posso svelare.