De Medecis presenta l’opera “Piove sempre quando sei felice”

Il Taccuino Ufficio Stampa

presenta 

Piove sempre quando sei felice

 di De Medecis

Lo scrittore di origini ivoriane De Medecis presenta “Piove sempre quando sei felice”, una raccolta eterogenea di pensieri, sentimenti e sensazioni che l’autore ha voluto trasmettere ai suoi lettori, consapevole di avere molto da dire e tanto da condividere. L’opera è dedicata alla cantautrice di morna originaria di Capo Verde Cesária Évora: De Medecis ha infatti intitolato le quattro sezioni di cui è composto il libro con i nomi di quattro canzoni della grande e compianta artista.

Titolo: Piove sempre quando sei felice

Autore: De Medecis

Genere: Narrativa contemporanea

Casa Editrice: Youcanprint

Pagine: 230

Prezzo: 12,00 €

Codice ISBN: 979-12-203-24-564 

«Senza sogni si muore ancora prima della morte fisica. Sognare ci permette di restare in vita, ma soprattutto sognare ci permette di vivere […]».

Nell’introduzione alla sua opera “Piove sempre quando sei felice” lo scrittore De Medecis rievoca le sue memorie di ragazzo, ricordando a sé stesso e ai suoi interlocutori che bisogna «urlare la propria voce», affermare le proprie idee, essere fedeli alla propria natura. L’autore si racconta ed espone le sue riflessioni sulla vita: «Ogni giorno non è solo un giorno nuovo, ma è soprattutto un giorno in cui cerco di essere una persona migliore del giorno precedente. Quello che cerco di fare è darmi la possibilità di imparare qualcosa di nuovo ogni giorno». Egli cerca di suscitare emozioni nel lettore, andando a scavare nel significato più profondo dell’esistenza; invita quindi a imparare a gestire i propri sentimenti, per migliorare la propria vita, e ad allineare mente, cuore e pancia. Dopo una parentesi dedicata alla legge dell’attrazione e all’importanza dei sogni, ci ricorda la forza del pensiero positivo e soprattutto ci chiede di provare gioia, di vivere ogni giorno rincorrendo questo prezioso sentimento. L’autore inaugura poi le quattro sezioni poetiche di cui è composta l’opera: nella prima, “Tiempo y Silencio”, riflette sulle cose importanti della vita e anche sulla solitudine – «Da solo ho scoperto il mondo/Un po’ qua e un po’ là/Ho gioito tante volte da solo e/Sovente sono stato triste da solo/Ho pensato molto da solo e/Ho camminato tanto da solo/Ogni traguardo mio è stato pensato da solo/Da solo mi sono visto piccolo e/Poi mi sono visto crescere/L’uomo che sono diventato è quello che/Da solo ho voluto», e analizza l’essere umano nei suoi momenti di gioia e di dolore; nella seconda, “Tchinchiroti”, parla di paure, di accettazione di ciò che non si può cambiare, dei poteri del pensiero e della mente – «La mente per di sé è fluida e come ogni fluido anche lei prende la forma del contenitore in cui si trova»; nella terza, “Petit pays”, tratta dell’amarezza dell’esistenza, del dolore della mancanza, e non tralascia neanche importanti tematiche sociali: «Viscida come la richiesta di pietà di un volto rugoso che con mani sue ha consegnato anime altrui, la specie, quella umana, brava è in queste cose: Prima disprezza poi toglie la vita a persone a lei simili e poi ancora si commisera per le atrocità commesse, ma una cosa è certa non tarderà a ricominciare tutto da capo. Le mani sporche di sangue e le lacrime agli occhi. Libia», e si pone domande esistenziali: «Cos’è l’anima e cosa sono io. Cos’è la vita e cos’è vivere. Non dobbiamo forse morire? La libertà dopo la prigionia. Una coperta quando fa freddo. La compagnia dopo la solitudine»; nell’ultima sezione, “Besame mucho”, lascia infine piccoli messaggi di poche parole, degli insegnamenti tanto semplici quanto importanti: «La felicità non è nient’altro che un numero infinito di piccole gioie».

SINOSSI. Una composizione fatta di sentimenti, di sensazioni nonché di poesie, frasi, citazioni e pensieri. Un’opera che porta a una vera e propria crescita personale. Un mondo fatto di cose importanti e non, proprio come la vita stessa.

BIOGRAFIA. De Medecis, pseudonimo utilizzato da Moctar Doumbia (Daloa, Costa d’Avorio, 1994), è uno scrittore, artista e studente in Scienze della Comunicazione a Torino. È autore delle opere “La misteriosa Maia”, “La paura di ricordare” e “Piove sempre quando sei felice”.

Contatti

https://moctardoumbia.wordpress.com/

https://www.facebook.com/MoctarrDoumbia/

https://twitter.com/moctardoumbia?lang=en

Booktrailer del libro “Piove sempre quando sei felice”

https://www.youtube.com/watch?v=3mA9e07nUu4

Link di vendita

https://www.youcanprint.it/piove-sempre-quando-sei-felice/b/4b2cf85a-88f3-596e-8fa0-212f59906f39

https://www.amazon.it/dp/B08WZH8JJS/ref=cm_sw_r_cp_apa_i_GC6F9XGT3G27NXA2E6QZ