Jekyll & Hyde, concerto-spettacolo progressive rock a Stazione Birra

Jekyll & Hyde, concerto-spettacolo progressive rock a Stazione Birra

Jekyll & Hyde, concerto-spettacolo progressive rock a Stazione Birra – Sabato 13 Maggio a Stazione Birra i Reversal Symmetry, band progressive rock romana, presenterà il suo ultimo lavoro inedito: JEKYLL and HYDE.

Jekyll and Hyde è un’opera rock progressive, scritta in lingua inglese, composta da due album: white side e dark side. Si tratta di due album complessi, il frutto di quattro anni di lavoro intenso e meticoloso; l’opera  si attiene fedelmente al romanzo di Stevenson “Lo strano caso del dottor Jekyll e di Mr. Hyde”: ciascun brano è come un capitolo della storia, all’interno di essi vengono convogliati i protagonisti principali (Jekyll/Hyde, Uttterson, Lanyon e Poole) e ognuno di essi sarà interpretato da un cantante diverso.
L’opera procede in parallelo con la storia: il white side rappresenta la supremazia della ragione sull’istinto primordiale (supremazia incarnata nel personaggio di Henry Jekyll) mentre il dark side lascia trapelare la negatività e la distruzione.
Si tratta di un percorso “progressivo”: la lucidità e la semplicità musicale si trasforma lentamente in un suono sempre più aggressivo, totalizzante e complesso. Ma i confini non sono così definiti, il male trapela dal bene e viceversa, ci sono dei momenti di luce nel dark side e momenti di buio nel white side.

 

 

INFO DELLA SERATA:

Stazione Birra, via Placanica 172 – Roma (Ciampino)

Si raccomanda la prenotazione: 06.79845959 / 349.5979997  / info@stazionebirra.it

APERTURA CANCELLI ore 20.00 – INIZIO CONCERTO ore 22.00

Seduto ai nostri tavoli, tutti vista palco, puoi comodamente goderti lo spettacolo, mentre ceni o mangi una pizza.

Se CENI, entri gratis  (spesa minima al tavolo 24 euro a persona).

Ingresso senza cena: 10 € (consumazione inclusa)

www.stazionebirra.it

Band

REVERSAL SYMMETRY

Moreno Sangermano – Jekyll/Hyde

Steve Sangermano – Utterson

Guido Gori Giorgi – Lanyon

Alessio Quaresima Escobar – Poole

Fabio Vitale – chitarre

Graziano Sessa – basso

Matteo Ferretti – tastiere

Davide Miccinilli – batteria

 

La band nasce dalle ceneri dei Layra, band rock progressive romana attiva dal 2006 al 2012. Molte le esibizioni della band, nei locali più prestigiosi della capitale e in altre regioni d’Italia.

Due gli album auto-prodotti: CHIAROSCURO e CRONO, entrambi ben accolti dalla critica di settore. Distribuiti sulle migliori piattaforme digitali (iTunes, Amazon, Virgilio … )dall’etichetta francese Believe Records e distribuiti a livello internazione dall’etichetta BTF; i Layra sono riusciti a raggiungere il pubblico al di fuori dei confini nazionali, suscitando un particolare interesse in Giappone.

Caratteristica delle opere dei Layra è il cosiddetto prog scenico: le esibizioni erano infatti caratterizzate – con l’ausilio di costumi, coreografie, scenografie e video proiezioni – da una notevole componente teatrale che aiuta lo spettatore a immergersi nella storia.

 

Concept

“everything lives on the edge of its opposite”

Jekyll and Hyde è un’opera rock progressive, scritta in lingua inglese, composta da due album: white side e dark side. Si tratta di due album complessi, il frutto di tre anni di lavoro intenso e meticoloso; l’opera  si attiene fedelmente al romanzo di Stevenson “Lo strano caso del dottor Jekyll e di Mr. Hyde”: ciascun brano è come un capitolo della storia, all’interno di essi vengono convogliati i protagonisti principali (Jekyll/Hyde, Uttterson, Lanyon e Poole) e ognuno di essi sarà interpretato da un cantante diverso.

 

L’opera procede in parallelo con la storia: il white side rappresenta la supremazia della ragione sull’istinto primordiale (supremazia incarnata nel personaggio di Henry Jekyll) mentre il dark side lascia trapelare la negatività e la distruzione.

Si tratta di un percorso “progressivo”: la lucidità e la semplicità musicale si trasforma lentamente in un suono sempre più aggressivo, totalizzante e complesso. Ma i confini non sono così definiti, il male trapela dal bene e viceversa, ci sono dei momenti di luce nel dark side e momenti di buio nel white side. Il risultato è quello di un intreccio, una trama complessa che richiede un approccio all’ascolto decisamente poco convenzionale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi