Confusione fest di Roma, i concerti dall’8 al 13 settembre

Confusione fest di Roma, i concerti dall’8 al 13 settembre

CONFUSIONE FEST

UNA RASSEGNA NATA

Dalla Fusione di

LET IT BEER & L’ASINO CHE VOLA

Dal mercoledì alla domenica concerti live

LA PROGRAMMAZIONE DALL’8 AL 13 SETTEMBRE 

Confusione Fest

Via Galla Placidia 184 – Roma

live music dalle 21.30 alle 23.30

Info: 3382751028 – 3939413368

(prenotazione obbligatoria) 

Aperto tutti i giorni dalle 17 alle 2.00

parcheggio custodito in area / 2€

food truck / MOZAO – Street Food & Banqueting – Pret-à-Polpett

cocktail bar – birreria – winetasting

MARTEDI’ 8 SETTEMBRE

AREA ZERO IN CONCERTO

Gli Area Zero, gruppo rock capitolino composto da Simone Monaco (voce), Federico Peruzzi (basso), Alessandro Cerini (synth e tastiere), Federico Filesi (chitarra), Giulio Francia (chitarra) e Alessio Bartolini (batteria e percussioni). Nell’Aprile del 2015 pubblicano il loro primo album, “ARIANUOVA”, completamente auto-prodotto.

Il disco, contenente 9 tracce inedite, racconta temi di vita reale e delle difficoltà dei nostri giorni in sonorità Rock, Pop e Progressive. Uscita singoli: Dicembre 2017: videoclip del singolo NINNA NANNA BASTARDA, presentato il 15 dicembre a Stazione Birra (RM). Luglio 2018: videoclip del singolo RIFLESSO DI UNA STELLA. Maggio 2019: videoclip del singolo AZIONE REAZIONE. 

Inizio concerto ore 21:30

Prima Consumazione 5€

Line-up
Simone Monaco
Federico Peruzzi
Alessandro Cerini
Federico Filesi
Alessio Bartolini
Giulio Francia

MERCOLEDI’ 9 SETTEMBRE

KILL THE BEAST

Un viaggio musicale sulle strade più polverose d’America: dalla California dei grandi Eagles (i KillTheBeast sono Tribute Band delle “AQUILE” dal 2007 e agli EAGLES è dedicato gran parte dello spettacolo) con le impattanti armonie vocali a 5 voci, al potente e caldo Southern-Rock, alla West-Coast psichedelica e acida di Crosby Stills e Nash, The Band, Neil Young a Jackson Browne, Linda Ronstad e tanti altri per raccontare più America possibile (ma solo quella “buona” …!) nei concerti dei KILL THE BEAST.

Inizio concerto ore 21:30

Prima Consumazione 5€

Line-up

Rino D’Angelo (voce, chitarre acustica/elettrica)

Francesca Mora (voce, tastiere, armonica)

Gianluca Sabini (voce e basso elettrico/acustico)

Davide Balestri (Batteria, voce)

Special Guest Stefano Vetturini (chitarra acustica, mandolino, voce)

GIOVEDI’ 10 SETTEMBRE

SPASTIC MONKEYS (ARCTIC MONKEYS TRIBUTE)

“Spastic Monkeys – Arctic Monkeys Tribute Band” è un progetto che nasce nel 2013. Dopo un primo anno dedicato unicamente allo studio del sound degli album della band inglese, gli Spastic Monkeys cominciano a farsi notare nella scena musicale romana. A cavallo tra il 2014 e il 2015 la band si sposta dalla Capitale prima rimanendo nel Lazio e poi entrando in terra umbra con il live al Supersonic Music Club di Foligno e la partecipazione al festival “Barcollo al Pub” nella provincia perugina. Con l’inizio del 2016 gli Spastic Monkeys decidono di festeggiare il decimo anniversario di “Whatever People Says I Am, That’s What I’m Not” con la riproduzione live dell’intero album.

A Febbraio 2016 la band organizza il suo primo tour che tocca le regioni di Campania, Basilicata e Puglia. Il 29 Aprile esce il remake audio e video di “R U Mine?”, dopo mesi di duro lavoro. Il 21 Maggio del 2016 partecipano ad una delle serate più influenti della scena rock romana: il Rock Arena del Black Out. Il 12 Giugno 2016 Alex Turner viene a conoscenza degli Spastic Monkeys ricevendo una maglietta della band. La fine del 2016 culmina con la prima meta fuori dall’Italia: il Water Hole Live Music Bar di Amsterdam. A seguire la band partecipa alla Oasis Mania Night a Stazione Birra e conclude l’anno con un live nell’ormai tradizionale Defrag di Roma.

Il 2017 è un anno di svolta per gli Spastic Monkeys: dopo il successo della serata al Freqency di Pomigliano D’Arco e l’immancabile celebrazione del decimo anniversario del secondo album degli Arctic Monkeys, la band viene ingaggiata dal Keble College di Oxford. Nasce così The Arctic Monkeys Experience, progetto internazionale che permette alla band di ampliare le proprie possibilità e che li porterà appunto a suonare davanti a più di mille persone in terra inglese. 

INIZIO CONCERTO ORE 21:30

Prima consumazione 8€

Line-up

Voce\Chitarra: Fabio D’Amato

Chitarra\cori:Simone di Cataldo

Basso\cori: Alessio Vitali

Batteria: Fabrizio Campomori

VENERDI’ 11 SETTEMBRE

BOCEPHUS KING IN CONCERTO

Bocephus King ha 45 anni, una dozzina di dischi all’attivo ed è arrivato in Italia la prima volta nel 1999 grazie al magazine musicale Buscadero che gli diede la copertina commentando “era capitato soltanto un’altra volta di dare la copertina a un artista sconosciuto e si trattava di Tracy Chapman”. Bocephus King, all’anagrafe James Perry, non è mai fermo, continua a viaggiare e lasciarsi contaminare da ogni paesaggio, libro, film, musicista e persona che incontra. Sembra uscito dal mondo del vaudeville, un Humphrey Bogart o un Robert Mitchum senza tempo che incontra al bancone di un diner Tom Waits, Nina Simone e il drugo del grande Lebowsky. Dal vivo è una miscela esplosiva capace di spaziare tra sonorità blues, gospel, gipsy e country, rileggendo un intero secolo di musica americana. Ci sono echi di Woody Guthrie, Dylan, Springsteen, Waits ma anche Prince, Townes Van Zandt e tanto, tanto Cinema da Fellini a Quentin Tarantino passando per l’estro dei fratelli Coen. Durante la serata ci saranno degli ospiti straordinari a sorpresa. 

INIZIO CONCERTO ORE 21:30

Prima consumazione 8€

Line-up

BK – voce e chitarre

Alex Kid Gariazzo – voce e chitarre

Angie – basso

Max Malavasi – batteria

DOMENICA 13 SETTEMBRE

HIDDEN STREAM + WHITE THUNDER IN CONCERTO

Il progetto Hidden Stream parte da molto lontano e affonda le sue radici nell’ormai lontano 2005. Paolo De Falco (batteria), Emanuele Sanità (basso), Massimiliano Sanna (tastiere) ed Emiliano Boschi (chitarra), decisero di dar vita ad una tribute band Pink Floyd per tentare di far rivivere le atmosfere e la musica del gruppo londinese attraverso la loro discografia. Così nascevano gli Us And Them…queste sono le nostre radici, questa è una parte, importante,della nostra storia, un magnifico viaggio che prosegue da quasi un decennio. Tante persone hanno contribuito, nel corso degli anni, a scrivere pagine bellissime del diario di bordo di una nave che ha ancora voglia di levare le ancore e navigare, questa volta con la consapevolezza, il desiderio e l’incoscienza di voler proporre qualcosa di nuovo e di inedito. Dedichiamo a noi stessi, e a chi avrà la voglia e la bontà di seguirci, la realizzazione di quello che consideriamo un nuovo punto di partenza, non certo di arrivo.

White Thunder nascono nel febbraio 2011 a Roma, dall’incontro tra Jacopo e Mattia Fagiolo (voce e chitarra) con l’amico d’infanzia Alessandro De Falco (chitarra) che li presenta a Davide Fabrizio (batteria). Lunga lotta per trovare un bassista stabile per poi incontrare Simone Ndiaye che si unisce alla band nel 2016. Molte cose in comune: amore per la musica metal, dedizione per il proprio strumento e molta perseveranza all’interno del gruppo. Nati come tribute band dei Judas Priest, nel 2013 iniziano la stesura di brani originali. Finalisti di Emergenza Festival a Roma nel 2015, nello stesso anno aprono a Colleferro il concerto di Edu Falaschi (Ex- Angra, Almah) e dei Pathfinder (gruppo power metal dalla Polonia) al Crossroads. In quanto vincitori della terza edizione di Maxsi Factor (ora Pulse Contest) si esibiscono anche al Mei di Faenza.

INIZIO CONCERTO ORE 21:30

Prima consumazione 5€