Chi ama sostiene, i progetti dell’Associazione Sostenitori del Regio e degli International Friends of Festival Verdi

Chi ama sostiene, i progetti dell’Associazione Sostenitori del Regio e degli International Friends of Festival Verdi – L’Associazione dei Sostenitori del Teatro Regio di Parma punta ad ampliarsi e a coinvolgere cittadini e associazioni del territorio. Gli International Friends of Festival Verdi, a cui è stato riconosciuto lo status di non-profit, presentano a New York il secondo evento annuale di fundraising alla Casa Italiana Zerilli Marimò

Si è tenuto nei giorni scorsi al Teatro Regio di Parma un incontro con i rappresentanti dei Rotary Club di Parma e con le rappresentanti di Soroptimist Club Parma nel quale insieme ai membri dell’Associazione Sostenitori del Teatro Regio di Parma e al Direttore generale Anna Maria Meo si è avviato un confronto con l’obiettivo di ampliare e strutturare l’Associazione dei Sostenitori del Teatro Regio. Nata nel 2012 per affiancare il Teatro nella promozione dei suoi valori e del suo patrimonio storico e artistico, l’Associazione opera per sostenere le attività di restauro conservativo, per promuovere i progetti speciali, sociali ed educativi realizzati dalla Fondazione Teatro Regio di Parma, per contribuire alla crescita dell’interesse intorno al Teatro e ai suoi progetti, per fornire ai Soci la possibilità di arricchire le proprie conoscenze attraverso le attività culturali promosse.

Obiettivi importanti per i quali l’Associazione Sostenitori del Teatro Regio desidera coinvolgere sempre più tutti coloro che nel tessuto cittadino e territoriale sono sensibili alla musica e alla cultura, ma non solo, essendo il Teatro Regio tra le principali istituzioni alle quali la città di Parma è associata nel mondo e che dunque chiama alla partecipazione ciascuno di noi.

Chi ama sostiene – dichiara Anna Maria Meo. Riprendo e rilancio il claim della campagna che solo pochi anni fa il Teatro aveva diffuso per sottolineare quanto sia importante che la comunità di privati cittadini, associazioni, club operi gratuitamente a sostegno delle istituzioni e al fianco delle grandi aziende partner e sponsor del Teatro Regio. L’invito è rivolto proprio a ciascuno di noi, a diventare membro dell’Associazione, a farla conoscere e a far associare le persone vicine a noi. Il Teatro Regio di Parma è patrimonio comune che come tale richiede di essere accudito e promosso e ciascuno deve sentirsi chiamato a concorrere a preservarlo e a stimolarne la crescita e lo sviluppo”.

Iscriversi all’associazione dei Sostenitori del Teatro Regio è semplice ed è possibile farlo contattando Rossella Ronca (tel. 0521 203995 – r.ronca@teatroregioparma.it) o effettuando una donazione su teatroregioparma.it. Ogni gesto è per il Teatro Regio significativo e prezioso. Inoltre grazie all’Art Bonus su ogni donazione si ha una agevolazione fiscale del 65%.

“Desidero ringraziare Zaira Dalla Rosa Prati, Presidente dell’Associazione Sostenitori, – prosegue Anna Maria Meo – e ciascuno dei Soci che in questi anni hanno lavorato insieme a lei per l’entusiasmo profuso in questi anni e sono certa di poter contare sulla collaborazione di ciascuno per questa nuova fase di crescita, per la quale l’Associazione deve maturare e crescere in modo significativo”.

“Estendo il mio ringraziamento ai rappresentanti dei Rotary Club di Parma e alle rappresentanti di Soroptimist e mi auguro nei prossimi giorni, non appena rientrerò da un importante viaggio all’estero per la promozione del Festival Verdi e la realizzazione di nuove coproduzioni, di poter incontrare anche i rappresentanti di Lions Parma Host e di Inner Wheel Club Parma Est”.

“Questo percorso di coinvolgimento e partecipazione che stiamo attivando sul territorio trova la sua eco oltreoceano, a New York, dove con l’associazione fondata negli USA degli International Friends of Festival Verdi Inc, alla quale è stato recentemente riconosciuto, dopo un lungo e delicato iter, lo status giuridico e fiscale di non-profit identificato dalla sigla 501 (c)(3), che consente alle aziende e ai privati cittadini Americani di poter godere delle agevolazioni fiscali per le donazioni effettuate a suo favore, stiamo promuovendo il secondo evento annuale dell’associazione in programma il 12 giugno presso la Casa Italiana – Zerilli Marimò NYU a cui sono attesi circa 100 ospiti, liberi professionisti, avvocati, imprenditori, finanzieri, immobiliaristi, tra loro Marian Pardo, Presidente della Columbus Citizens Foundation”.