Il brusco risveglio della natura e il dolore dell’uomo

Il brusco risveglio della natura e il dolore dell’uomo

La terra trema,

sbuffa,

sussulta ed urla.

E’ una voce terribile,

paralizzante

ed angosciante.

Non l’abbiamo quasi mai ascoltata

e spesso l’abbiamo calpestata

e lei ……ora si ribella.

Cerca di farci capire il male che le facciamo,

il dolore che le provochiamo…..

Invano cerca di richiamare la nostra attenzione

ed ora, stanca, causa morte e distruzione.

E noi? Continuiamo a non capire

e iniziamo nuovamente a subire

Quante lacrime,

e quanto dolore ……

Uomini e natura si sfidano in una lotta continua

ma tu, hai scelto la nostra terra per lanciare il tuo urlo disperato

e, il tuo urlo, è diventato il nostro

che da mesi,

in un continuo oscillare,

alterna pace, terrore, paura e dolore.

Fino a quando ci farai soffrire?

Fino a quando spezzerai le nostre vite?

Forse non lo sai ancora

o forse …..

Forse dobbiamo imparare a capirti

e a rispettarti

o forse ……forse …

per ora il tuo dolore e il tuo terrore

sono diventati il nostro terrore

e paura e morte,

un tempo pensieri lontani sono diventati il presente