Alivernini riporta il cinema cult a Cinecittà: in anteprima dal 5 dicembre

Si torna a sorridere, dopo un periodo complicato, con il nuovo film del regista romano Mirko Alivernini “Rocky Giraldi – Delitto a Porta Portese”.

Il regista ha voluto omaggiare il cinema di Corbucci con il sequel, interpretato dai “figli” dei protagonisti.

“Rocky Giraldi – Delitto a Porta Portese” sarà presentato in anteprima a Cinecittà Studios, nella prestigiosa sala Federico Fellini, domenica 5 dicembre in tre proiezioni, alle ore 15.00, alle 18.00 e alle 21.00.

Nel corso dell’anteprima nazionale sarà presente l’intero cast del lungometraggio, tra cui: Andrea Misuraca, Gianfranco Zedde, Mauro Mascitti, Roberta Aguzzi, Tony Morgan, Valentina Ciaffaglione, Gianluca Magni, Luigi Converso, Jole Risi, Suamy Forestieri, Stefano Catoni, Paola Barzi, Stefania Della Rocca, Jano di Gennaro, Enzo Garramone, Natascia Trivini, Emanuela Petroni, Gianfranco Miconi e molti altri.

L’opera, dedicata al poliziottesco all’italiana, ha avuto una lavorazione di circa tre mesi e si avvale della collaborazione straordinaria di Massimo Vanni (Gargiulo in tutti i film con Tomas Milian).

Il regista, ringraziando l’intero staff per l’amore e la passione dimostrati, ha utilizzato nell’opera una metodologia a doppia intelligenza artificiale. L’intero lungometraggio è stato girato con uno smartphone, mezzo tecnologico in grado di restituire, attraverso l’innovazione, la bellezza del cinema “di una volta”.

Il regista Mirko Alivernini, pioniere in Italia nell’utilizzo della metodologia, continua con successo a perseguire la sua idea di cinema ed è sempre più apprezzato dal pubblico e dalla critica: tra i suoi ultimi riconoscimenti il “Premio Innovazione Cinematografica” al Montecatini International Short Film Festival.

L’attesa è terminata: il 5 dicembre “Rocky Giraldi – Delitto a Porta Portese” attende il suo pubblico a Cinecittà Studios.

“Rocky Giraldi – Delitto a Porta Portese” è una produzione della Mainboard Production.

Il lungometraggio si avvale della preziosa collaborazione dell’aiuto regia Federica Lechner, dell’organizzatrice di set Valentina Pizzonia, delle musiche di Mirko Renda, del trucco di Anita Tafra che ha già precedentemente collaborato con Alivernini, del supporto trucco e parrucco di Blen Tina che si è occupata soprattutto dell’attore Gianluca Magni, del maestro d’armi Valerio Pappalardo e del responsabile tecnico Simone Fioretti.