Al via “Beach Care Project”: gli studenti puliscono le spiagge italiane e francesi

Al via “Beach Care Project”, un progetto internazionale per la tutela del Mar Mediterraneo che si propone di informare, sensibilizzare e mobilitare i cittadini per contrastare l’impatto della plastica in ambiente marino e promuovere una gestione eco-consapevole dell’ecosistema spiaggia, luoghi di transizione tra l’ambiente terrestre e marino, che tutti viviamo e sfruttiamo con superficialità, sottovalutandone la grande importanza ambientale, sociale, turistica ed economica.

Questo è solo lo “start“ di un progetto che ha l’ambizione di coinvolgere e sensibilizzare tutti i comuni che si affacciano sul Mar Mediterraneo, grazie anche al CNR e l’Arma dei carabinieri per l’Italia ed il CNRS per la Francia. Protagonisti studenti delle scuole primarie coinvolti nel raccogliere la plastica sulle spiagge e partecipare al progetto formativo di salvaguardia dell’ambiente marino e da gennaio 2022 Beach Care Project entrerà anche nelle scuole con un kit didattico e lezioni dedicate per la sensibilizzazione dell’ecosistema spiagge coinvolgendo più di 10 mila bambini italiani e francesi.

A vestire i panni di Madrina e di Padrino dell’iniziativa: Roberta Morise, conduttrice di importanti programmi Rai e Sky (“I Fatti Vostri”, “Sei in un paese meraviglioso”, “I migliori anni”) e Sergio Parisse, rugbista italoargentino che milita nel Tolone e che detiene il record di presenze con la nazionale italiana.

Le spiagge italiane dove sono state realizzate le attività di “cleaning” sono Foce Varano (Puglia) e Carini (Sicilia) per l’Italia; le spiagge Petite Afrique, Plage de Paloma e de la Fourmis a Beaulieu-sur-Mer in Costa Azzurra, tra Nizza e Monaco per la Francia.

“Beach Care Project” è un progetto triennale di CNH Industrial, con il brand CASE, realizzato da 4 Elements, una content factory di progetti multimediali che hanno in comune la sostenibilità integrale. Partner dell’iniziativa CNR, CNRS, Arma dei Carabinieri, Librì Editore.