Russo D’Auria: Simboli nuovi, vecchie facce. Per queste regionali vogliamo una novità seria e qualificata: puntiamo su Perfetti

Russo D’Auria: Simboli nuovi, vecchie facce. Per queste regionali vogliamo una novità seria e qualificata: puntiamo su Perfetti

Russo D’Auria: Simboli nuovi, vecchie facce. Per queste regionali vogliamo una novità seria e qualificata: puntiamo su Perfetti – Per la regionali ho scelto con convinzione di appoggiare una persona del territorio.
Per le comunali confermo la mia candidatura a sindaco come leader della lista GIL”

In questi giorni sto vedendo sui bigliettini che vengono dati per le regionali vecchie facce, di persone che hanno già dimostrato quanto la Regione possa essere distante dai territori, Vecchie facce magari con simboli nuovi, ma non dobbiamo farci prendere in giro”. A parlare è Mario Russo D’Auria, leader di Gil (Gruppo indipendente libero per Fiumicino. “Facce che regolarmente troviamo sui cartelloni, o addirittura in carne ed ossa, solo nel periodo elettorale, salvo poi sparire per anni senza avere più neanche la possibilità di parlarci; e che di certo non hanno a cuore questo territorio. Facce sostenute dalla vecchia nomeklatura, dalla politica precostituita. In questo panorama vedo una sola faccia nuova, coerente con ciò che ha sempre espresso, preparata e del territorio: Angelo Perfetti, candidato con i Cristiano Popolari. Se saranno votati altri personaggi, Fiumicino ancora una volta non sarà rappresentata”.

 

“A chi va in giro dicendo che questa mia scelta sulle Regionali vuol dire che ho abbandonato il mio progetto politico di candidarmi a sindaco dico: confermo la mia personale candidatura – come leader di Gil – alla corsa per la carica di primo cittadino. Regione e Comune sono realtà distinte; quando ho deciso di candidarmi è stato come aver firmato un contratto con me stesso, che intendo rispettare. Chi mi conosce sa che non ho due parole o due facce: dato che ho sempre lottato per la comunicazione alla gente, ho comunicato la mia candidatura. Se ci avessi ripensato lo avrei annunciato io, senza dare mandato ad altri di parlare. Così non è: ero e sono candidato a sindaco per la prossima tornata comunale”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi