Al Castello del Buonconsiglio si viaggia con Erodoto

Al Castello del Buonconsiglio si viaggia con Erodoto

Sono due giorni dedicati alle danze del Ponto, con il maestro Nikos Zournatzidis (domenica 20 e lunedì 21 novembre), e un giorno . Giovedì 13 ottobre alle 21 le Marangonerie del Museo Castello del Buonconsiglio di Trento ospiteranno l’ultima serata di letture e musica dedicata alla mostra “Le Grandi vie delle civiltà”. La caffetteria sarà aperta dalle 20.15. L’ingresso è libero.

 

Il rostro recuperato nei fondali marini risalente alla battaglia delle Egadi del 241 a.C quando le navi romane sconfissero la flotta punica in una epica battaglia, farà da sfondo alla prima  serata di musica e letture dedicate alla mostra “Le Grandi vie delle civiltà”. Nella prima sala della rassegna l’attore Andrea Brunello e il musicista Enrico Merlin daranno vita ad uno spettacolo intenso e coinvolgente.  Verranno proposti brandi tratti dal libro “In viaggio con Erodoto” di Ryszard Kapuscinski accompagnati da musica jazz. In tutti i suoi viaggi, il giovane reporter polacco portava  con sé Le storie di Erodoto, testo da leggere e rileggere, ma anche mappa per orizzontarsi, per comprendere le trame che muovono la storia, le passioni umane e le vicende storiche. Viene così narrato il senso del viaggio e della scoperta tracciando una linea fra i tempi di Erodoto, Eschilo, Sofocle, Euripide e Platone  e quelli dello scrittore   polacco che più ha rappresentato per noi, nel ventesimo secolo, il contatto con il viaggio e la condivisione. Enrico Merlin e Andrea Brunello da anni lavorano assieme per sviluppare una tecnica di lettura/spettacolo che si avvicina molto al jazz. Jazz teatrale lo chiamano, perché i due interagiscono su un canovaccio ma senza avere fissato gli interventi, “giocando” sulle entrate e sulle uscite fra testo e musica.
 

Merlin è un chitarrista virtuoso conosciuto a livello internazionale (uno dei massimi esperti della musica di Miles Davis, i suoi testi sono studiati anche nelle migliori università americane) capace di inventare suoni ed atmosfere sorprendenti. Brunello gioca con il testo, dando senso alle parole e inserendole nel tessuto musicale. La lettura spettacolo così diventa un momento di svago ma anche di riflessione, di elevazione artistica e di scoperta.  Prima dello spettacolo, previsto alle 21, sarà aperta la caffetteria del Museo.  (fr)

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi