Village Celimontana - la programmazione dal 12 al 19 agosto 2018 - Oltre le colonne

Village Celimontana – la programmazione dal 12 al 19 agosto 2018

Village Celimontana – la programmazione dal 12 al 19 agosto 2018

Village Celimontana – la programmazione dal 12 al 19 agosto 2018 – L’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE Partner Ufficiale della Rassegna Radio Montecarlo

 OGNI LUNEDÌ – CELIMONTANGO

Ingresso 10 euro con consumazione

OGNI MARTEDÌ – SERATA SWING SWING SWING

Scuola di ballo con lezione gratuita ore 21:00

Concerto Live ore 22:00

CONCERTI LIVE

Inizio concerti ore 22:00

DOMENICA 12 AGOSTO

Swing Italiano

TRIBUTO A FRED BUSCAGLIONE

STEFANO ABITANTE E ADRIANO URSO QUARTET

Il Jazz americano incontra il Jazz italiano con uno speciale tributo ad un personaggio unico e molto amato come Fred Buscaglione, interpretato dal poliedrico Attore, cantante e trombettista Stefano Abitante. Il gruppo è condotto dal suo leader Adriano Urso, grande pianista con una lista infinita di collaborazioni nel corso degli ultimi 20 anni. Ci onorerà della sua presenza lo storico contrabbassista Alessio Urso che tra gli altri ha suonato con Irio De Paola, Alfonso Vieira e Chet Baker.

Adriano Urso: piano

Stefano Abitante: voce

Sergio Piccarozzi: chitarra

Alessio Urso: contrabbasso

Alberto Botta: batteria

LUNEDI’ 13 AGOSTO

Tango

CELIMONTANGO

Ogni lunedì Jazz Village ospita Celimontango, evento curato da “il Principe e Dj Vargas” che trasformerà lo spazio della Villa in un’autentica Milonga. “Il segreto del tango sta in quell’istante di improvvisazione che si crea tra passo e passo. Rendere l’impossibile una cosa possibile: ballare il silenzio.”

Milonga (serata di ballo) tutti i lunedì dalle ore 22,00 alle 2,00

Organizzatori: Alberto Alfieri Cardia “il Principe”-

Riccardo Vargetto “Vargas”-

Ingresso €. 10,00 compresa consumazione – cocktail

MARTEDI’ 14 AGOSTO

Swing

SWING SWING SWING – ADRIANO URSO SWING QUARTET

Ogni martedì si balla al Village Celimontana con la serata a tema “SWING SWING SWING! Spazio per i Lindy Hoppers e amanti del ballo Swing! Ogni settimana una lezione di ballo gratuita ad inizio serata per imparare i primi passi e ballare ritmo di Swing. Questa volta sarà il turno della scuola Savoy Swing.

A seguire il concerto con Adriano Urso Swing Quartet. Pianista molto conosciuto e apprezzato in Italia nell’ambito del Jazz tradizionale, Adriano Urso dedica questo concerto con il suo trio (Giulio Scarpato, Alberto Botta) ai maggiori compositori del Jazz come George Gershwin, Ducke Ellington, Cole Porter, Irving Berlin. In repertorio i maggiori successi di questi compositori. Ospite speciale al sassofono contralto e tenore il giovanissimo Vittorio Cuculo, uno dei maggiori talenti emergenti del Jazz italiano vincitore di numerosi premi!

L’evento è in collaborazione con Lalla Hop e dj Arpad, che si alterneranno durante la serata tra palco e consolle.

Selezioni musicali swing ore 20:00

Lezione di ballo gratuita per principianti ore 21:00

Concerto di Adriano Urso Swing Quartet ore 22:00

Djset Only Swing di Lalla Hop e Dj Arpad 23:00

Line-up

Adriano Urso, piano

Giulio Scarpato, basso

Alberto Botta, Batteria

Vittorio Cutolo, sax

 MERCOLEDI’ 15 AGOSTO

Smooth Jazz

JAZZINCASE

 Bonbon City vuole essere il primo riassunto di un percorso di lavoro musicale, di scrittura e ricerca, del progetto “jazzincase”. Jazzincase ha più significati: “il jazz in valigia”, “casualmente il jazz” o ancora “Vorresti ascoltare un po’ di jazz?” …tutto torna e passa attraverso le varie sfaccettature di un genere così versatile che lascia spazio a tutta la musica tenendo stretto il filo del suo racconto. In Bonbon City una miscela unica, la nostra: dall’incontro casuale di quattro professionisti innamorati dell’ascolto della stessa musica, lo smooth jazz, a questo primo progetto dove hanno declinato la bellezza di poter mescolare le varie carte musicali e la fusione delle diversità di percorso di ognuno in un obiettivo comune: sinergia creativa, emozioni condivise.

Anche per questo utilizzano quattro lingue differenti, per portare chi le ascolta attraverso emozioni altrettanto diverse: lo spirito brillante e spiritoso dell’interpretazione in lingua francese; il fascino del mondo brasiliano; l’italiano per una zampata più cantautoriale e infine l’inglese, già proprietario di due grandi canzoni del panorama internazionale riarrangiate dal quartetto, dando loro  una chiave di lettura tutta personale tra l’intimità, la dolcezza e la vena triste della ballad jazz ed il più scanzonato ed energico pop.

Bonbon City prende il nome dal brano pilota dell’album “Bon Bon” che vuole raccontare come da una storica frase di Shopenhauer, attraverso la consuetudine del vivere la vita giorno per giorno, i particolari di quella che sembra una giornata come tante sono determinati dal nostro saperli, volerli osservare, guardarli dal punto di vista che riconosce alla vita stessa la possibilità, evidente e costante, di individuare il nostro essere più positivo. La caramella volitiva è la tenerezza di accarezzare un momento, il bonbon che osserva l’incedere delle ore insieme alla dolcezza delle tante decine di migliaia di secondi che in ogni giornata ci accompagnano, sciogliendo la vita come la bellezza di un bel racconto scritto al quale dobbiamo essere riconoscenti. Giorno dopo giorno. Caramella dopo caramella.

I jazzincase sono KikiOrsi alla voce, Danilo Riccardi al piano e keyboards, Luca Tomassoni al basso e contrabbasso e Claudio Trinoli alla batteria.  Kiki viene da collaborazioni internazionali e nazionali di rilievo, tournée mondiali, dal teatro oltre alla scrittura di brani inediti che rimane il suo bisogno espressivo da sempre. Danilo dalle produzioni musicali più importanti, sigle e trasmissioni televisive e dalla composizione per artisti tra i più rilevanti in Italia ed in Europa.

Luca ha vissuto quasi tutto il suo percorso nelle bigband, un allenamento continuo passionale ed emotivo che regala ad ogni singolo show.  Claudio dal jazz al pop, andata e ritorno, in tournée da sempre. I jazzincase chiamano “i nostri personali portanote” la crew di amici di grande rilievo tra musicisti ed arrangiatori: Carlo Maria Micheli al sax di “Bon Bon, ils m’appellent, Mi chiamano”; Cesare Vincenti alla tromba di “Oh Charly! e Je te vouvoie”; Giovanni Sannipoli al flauto e Mauro Businelli al violoncello di “non dimenticare” arrangiata e suonata al piano da Gianni di Crescenzo. E ancora: Luca Scorziello alle percussioni di “lapis-lazuli, Bon Bon, je te vouvoie”; Fabrizio Foggia al piano rhodes per l’arrangiamento di NerioPapikPoggi di “je te vouvoie”; il dj Belladonna per un remix di Bon Bon tutto da ballare. Insomma, abitanti di eccezione a Bonbon City, per chi vuole passeggiare tra le strade della musica dei jazzincase. A tutti voi… benvenuti!

Line-up

KikiOrsi alla voce

Danilo Riccardi, piano e keyboards,

Luca Tomassoni, al basso e contrabbasso

Claudio Trinoli, alla batteria

GIOVEDI’ 16 AGOSTO

Rock’n Roll

FOUR VEGAS “GREASE PARTY”

FOUR VEGAS è la band che indelebilmente e definitivamente vi farà rivivere le magiche ed indimenticabili atmosfere degli anni 50 e 60 con un repertorio che lascerà pieno spazio alle emozioni ed ai ricordi facendo rimanere gli spettatori senza fiato grazie ad uno show con un repertorio adatto a tutte le età. Verrete catapultati indietro nel tempo in viaggio nella storia e nel costume di uno dei periodi più belli, spensierati e musicalmente fervidi che ha favorito la nascita del Rock and Roll, del Twist e del Beat.

Attiva dal 1999 la band FOUR VEGAS è apparsa in molte trasmissioni televisive su RAI UNO, RAI DUE, RAI 3, CANALE 5, ITALIA 1, RAI INTERNATIONAL e SkyVivo canale 109. Ha partecipato ad importanti festival di caratura mondiale come UMBRIA JAZZ (4 edizioni) ed hanno all’attivo 4 CD di cui uno composto da brani originali in italiano.

GREASE PARTY è il nome del loro travolgente show basato sull’interazione con il pubblico e l’esecuzione di divertenti gag e che prevede anche brani tratti da colonne sonore cult come GREASE, HAPPY DAYS, THE BLUES BROTHERS, FOOTLOOSE.

Il repertorio spazia dal Rock and Roll al Twist, dal Country alle dolci ballads fino ai grandi classici italiani degli anni 60. Elvis Presley, the Beatles, Dean Martin, Jerry Lee Lewis, Chuck Berry, Beach Boys, Ray Charles sono solo alcuni degli artisti stranieri dai quali la band attinge a piene mani per il suo repertorio al fulmicotone, senza dimenticare i nostri Adriano Celentano, the Rockes, Mal, Gianni Morandi, Rita Pavone, Caterina Caselli e molti altri.

Nel 2008 è stato pubblicato il cd VIVA FOUR VEGAS presentato da MAURIZIO COSTANZO su CANALE 5 e da DARIO SALVATORI nella trasmissione RAI “Radio Scrigno” in onda su RADIO UNO. Nel 2010 è uscito il secondo cd GLI ORIGINALI composto da 12 canzoni in italiano scritte dai Four Vegas e trasmesso da molte radio in tutta Italia. Nel 2011 è uscito il terzo cd I SOLITI FOUR VEGAS, una raccolta di 18 grandi successi di Rock and Roll. Nel 2014 è uscito il quarto cd GREATEST HITS, 20 grandi successi scelti in base alle richieste dei loro fans.

Line-up

Al Bianchi, Voce

Valerio Bulzoni, Tastiera – Voce

Fabio Taddeo, Chitarra

Manuel Mele, Basso – Voce

Gino Ferrara, Batteria

VENERDI’ 17 AGOSTO

Jazz

STEFANO SABATINI TRIO

Pianista versatile e raffinato, dallo stile moderno ma intriso della migliore tradizione jazzistica, Stefano Sabatini propone, in trio con gli ottimi Francesco Puglisi al contrabbasso e Pietri Jodice alla batteria, un repertorio formato prevalentemente da sue composizioni che mettono in evidenza, oltre alle sue doti pianistiche, anche quelle di compositore sensibile e ispirato, i cui brani, ariosi e cantabili e armonicamente brillanti, sono anche in grado di esprimere sensazioni robuste oppure ombrose e introspettive. Il grande gusto per la melodia, poi, rende la sua musica assolutamente comunicativa e coinvolgente. Un concerto da non perdere!

Line-up

Stefano Sabatini- Pianoforte

Francesco Puglisi-Contrabbasso

Pietro Iodice-Batteria

SABATO 18 AGOSTO

Jazz Big Band

NEW TALENTS JAZZ ORCHESTRA DIRETTA DA MARIO CORVINI

DANIELE TITTARELLI SAX SOLISTA

 La New Talents Jazz Orchestra propone in prima assoluta Our Monk. Il nuovo progetto musicale si articola in una serie di appuntamenti e concerti che prendono spunto da Thelonious Monk scelto come modello e riferimento per il suo approccio esecutivo fuori dagli schemi. Un omaggio al singolare pianista e compositore statunitense, artista eclettico e originale che ha rappresentato la sfera be bop a New York. Dagli anni ’40 ad oggi, le sue composizioni sono tra le più suonate nel repertorio jazz ma gli arrangiamenti pensati e realizzati ad hoc dai giovani talenti della band daranno una propria visione della sua musica fuori dagli schemi strutturali. Il materiale compositivo di Thelonious Monk è il punto di partenza delle composizioni originali realizzate dall’orchestra, che opera trasformando i pattern e i riff originari in opere nuove, così da mantenere una linea stilistica unica, rendendo l’opera fluida e innovativa.

La partecipazione di solisti di eccezione e l’utilizzo delle nuove tecnologie di video-mapping completano e arricchiscono la proposta. Our Monk è un approccio all’interpretazione e un modo di intendere l’improvvisazione; oltre agli arrangiamenti e alle composizioni della NTJO anche i solisti proporranno la propria musica con chiari riferimenti e alle strutture tipiche di Thelonious Monk. Ospite della NTJO il sassofonista Daniele Tittarelli ai sassofoni

L’evento è stato organizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”

DOMENICA 19 AGOSTO

Jazz

FRANCESCO LENTO QUARTET

Diplomatosi in Tromba al conservatorio di Sassari comincia a suonare nell’Orchestra Jazz Della Sardegna sotto la direzione di Giovanni Agostino Frassetto, e anche tramite questa formazione comincia ad avere contatti con diversi musicisti di tutto il mondo (Bob Destiny, Bruno Tommaso, Phil Collins, Bob Mintzer, Ken Cervenka etc). In questo periodo abbandona gli studi sinfonici, che pure gli avevano fruttato un posto nell’Orchestra del Teatro Lirico, e si butta anima e corpo nel Jazz.

Studia febbrilmente di giorno e la notte suona nei locali con le formazioni più disparate, comincia a studiare e trascrivere centinaia e centinaia di soli, è attratto dalla struttura e dalla magica amalgama sonora del Be Bop e dell’Hard Bop. Frequenta Cervencka, Bosso, Boltro, ma soprattutto si lancia in una ricerca personale frenetica per allargare il suo panorama musicale ed apprendere appieno le strutture. Nel 2009 approda a Roma, capitale indiscussa del Jazz italiano, e soprattutto terra fertile di contaminazioni e ibridazioni.

Qui comincia a suonare in varie formazioni (con Paolo Damiani, Roberto Gatto, Gege Munari, Max Jonata Marco Ferri), senza perdere il ritmo nello studio individuale sullo strumento e nella trascrizione. Da qui il suo studio lo porta a New York, e poi ancora in giro per il mondo, suonando dalla Grecia a Londra (dove calca il palcoscenico del prestigioso Ronny Scott) fino agli Emirati Arabi. Recentemente Francesco è stato citato da Paolo Fresu come uno dei migliori talenti del jazz italiano odierno.

Line-up

Francesco Lento – tromba

Domenico Sanna – piano

Marco Valeri – batteria

Francesco Puglisi – contrabbasso

Villa Celimontana

Via della Navicella, 12

3490709468

www.villagecelimontana.it

Dal 1° giugno all’ 8 settembre

Inizio concerti ore 22:00

Ingresso free

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi