Una canzone per addormentarsi piangendo, il nuovo doppio singolo de Il Generatore di Tensione

Venerdì 25 giugno esce UNA CANZONE PER ADDORMENTARSI PIANGENDO, progetto che racchiude DORMI e CANZONE DI UN PADRE, il nuovo doppio singolo de IL GENERATORE DI TENSIONE, giovane duo bolognese.

Dopo il primo brano Parole sterili (2019), pubblicato da Pressing Line, etichetta storica di Lucio Dalla, la storia musicale de IL GENERATORE DI TENSIONE continua con UNA CANZONE PER ADDORMENTARSI PIANGENDO, mantenendo le melodie tipiche del cantautorato italiano che si fondono con schiette sonorità indie e qualche richiamo all’emo-rap melodico.

Il lato A del progetto, DORMI, è una canzone autoprodotta, nata in una stanza singola a Milano che parla di essere giovani, lontani, e di quanta fatica si fa ad accettare di dover prima o poi entrare nel mondo dei grandi.

Quella notte abbiamo sentito il bisogno di cantare delle distanze e dello sforzo continuo per trovare un posto che si possa chiamare casaDormi è una canzone breve su cosa significa volersi bene a vent’anni, lontani da casa, mentre si muovono i primi passi da adulti che parlano di affitto e carriera. (Il Generatore di Tensione)

Il lato B, CANZONE DI UN PADRE, è una canzone malinconica, ma che instilla speranza negli ascoltatori che hanno paura di diventare grandi. Il testo infatti rincuora i giovani dicendo loro “un giorno scopriranno che anche i grandi si devono inventare, ricercano risposte e la paura di sparire.”

L’uscita dell’EP è stata accompagnata da 5000 stickers attaccati dal duo sui muri di Bologna e Milano, un’operazione di guerrilla marketing che rispecchia l’approccio spontaneo della band.

CREDITS

Dormi
Autore: Simone Maria Parazzoli
Voce: Roberto Comastri
Voce e chitarra: Simone Maria Parazzoli
Violoncello: Francesco Maria Parazzoli
Mix: Michele Postpischl
Master: Roberto Priori

Canzone di un padre
Autore: Simone Maria Parazzoli
Voce: Roberto Comastri
Voce e chitarra: Simone Maria Parazzoli
Mix: Michele Postpischl
Master: Roberto Priori

BIO
Il Generatore di Tensione sono due ragazzi nati a Bologna che hanno appena superato i vent’anni e da qualche mese vivono a Milano. Nelle loro canzoni fondono le melodie del cantautorato, la schiettezza dell’indie e un rap che guarda alla poesia orale. Da artisti di strada a Bologna – dove “non si perde neanche un bambino” – hanno trovato il loro primo pubblico. Nel 2018, in un concerto al Bravo Caffè, hanno incontrato Pressing Line, storica etichetta di Lucio Dalla, con cui hanno collaborato per due anni. Il Generatore di Tensione canta dei propri vent’anni di precarietà e silenzi, semestri all’estero e carezze. Canta di cosa significa crescere, diventare adulti, innamorarsi, scegliere di essere artisti. 

Instagram instagram.com/ilgeneratoreditensione/