Un gioco interattivo sui costumi popolari

Un gioco interattivo sui costumi popolari

Un gioco interattivo sui costumi popolari – L’ultimo lavoro del designer Andrea Foches edito dal Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina di San Michele all’Adige è dedicato ai costumi popolari trentini.

 

 

Il software è basato sugli acquerelli realizzati dal nobiluomo bolzanino Carl von Lutterotti durante le sue peregrinazioni nelle valli del Tirolo intorno al 1820, che ritraggono gli abitanti nel loro costume tradizionale. Le raffigurazioni di Lutterotti sono state già oggetto di un libro edito dal Museo, a cura di Gian Paolo Gri e Chiara San Giuseppe, e di un’importante mostra svoltasi a Bolzano, a Castel Roncolo, nel 2009.

 

 

“I costumi del Trentino – I figurini etnografici di Carl von Lutterotti (1826) in un gioco interattivo di Andrea Foches”, questo il nome del programma, permette di giocare con i costumi che sono stati rielaborati per permettere di togliere, rimettere e scambiare i singoli capi d’abbigliamento, fino a costruire il proprio costume ideale. Le combinazioni possibili sono più di 5 miliardi.

 

 

La conferenza di presentazione si terrà martedì 15 maggio alle ore 11 presso la Sala stampa della Provincia autonoma di Trento alla presenza di Franco Panizza, assessore alla cultura, rapporti europei e Cooperazione della Provincia, Giovanni Kezich e Lorenzo Baratter, direttore e presidente del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, Andrea Foches, designer che ha realizzato il DVD-ROM.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi