Trenta Ore Photo Marathon torna per sostenere le mamme con sclerosi multipla

Trenta Ore Photo Marathon torna per sostenere le mamme con sclerosi multipla

Una maratona fotografica che si terrà domenica 15 novembre e che unisce fotografia e solidarietà. 30 ore a disposizione e 9 temi fotografici per sostenere il progetto per aiutare tante mamme con sclerosi multipla in difficoltà.

Sono aperte le iscrizioni su https://www.italiaphotomarathon.it/ 

12 novembre. Trenta Ore Photo Marathon è il nome della maratona fotografica organizzata da REFLEXtribe aps, AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e Trenta Ore per la Vita.

L’iniziativa prenderà il via alle 10.00 di domenica 15 novembre in contemporanea in tutto il territorio italiano e in concomitanza della Campagna televisiva Trenta ore per la Vita che si conclude proprio domenica. Un evento sostenibile e sicuro, completamente compatibilmente con le misure di sicurezza, in casa o all’aperto, in città o nella natura.

La Trenta Ore Photo Marathon è aperta a tutti e con qualunque mezzo fotografico digitale: reflex, mirrorless, compatte, smartphone.

L’appello è a tutti gli amanti della fotografia e non.

Partecipare è facile:  basta iscriversi su https://www.italiaphotomarathon.it/trentaore.  Il costo dell’iscrizione è di 15 euro.

I fondi raccolti con l’iscrizione verranno destinati al progetto sclerosi multipla: giovani mamme e bambini promosso da AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla in collaborazione con Trenta Ore per la Vita.

Si stima che in Italia le giovani donne con SM tra i 16 e i 44 anni siano 33.000. Ogni giorno in Italia 6 donne scoprono di avere la sclerosi multipla. Molto spesso la loro vita e quella dei loro figli viene stravolta completamente dalla malattia. Attraverso una rete di protezione attiva in 50 città italiane con un equipe composta da psicologi, legali, professionisti e volontari sarà possibile fornire loro l’aiuto necessario per combattere la propria sfida quotidiana con la malattia. L’obiettivo della campagna di quest’anno con i fondi raccolti in questa seconda edizione di Trenta ore per la vita è arrivare a 80 città italiane.

Come funziona Trenta ore Photomaraton

Occorre iscriversi on line e versare la quota di iscrizione per avere accesso alla propria area personale sul portale.

Durante la giornata del 15 novembre verranno resi noti 9 temi fotografici. Esattamente alle 10.00, alle 13.00 e alle 16.00: simbolicamente ogni 3 ore, proprio perché ogni 3 ore si registra una nuova diagnosi di SM.

I temi, segreti fino al rilascio, verranno svelati on-line (sui social, sul sito web ed inviati agli iscritti via email), così da raggiungere tutta la penisola.

I partecipanti dovranno lasciarsi ispirare dalle parole e dare libero sfogo alla propria creatività, interpretando i temi attraverso il proprio personale punto di vista e il proprio stile, anche da casa.

Avranno a disposizione 30 ore per fotografare (fino alle 16.00 del 16 novembre) e fino alle 23.59 di lunedì 16 novembre per selezionare, elaborare e caricare una foto per ogni tema sul portale dedicato. Ciascun partecipante potrà caricare da uno  a nove scatti, uno per ogni tema.

Tutte le foto inviate andranno a formare una grande gallery sul web: un racconto corale di una domenica italiana.

Una giura tecnica insieme a rappresentanti di AISM e di Trenta Ore per la Vita decreteranno i vincitori che saranno invitati all’evento di premiazione. Alla Giuria d’eccezione prenderà parte anche Lorella Cuccarini che assegnerà i premi per ciascun vincitore di ogni tema.

I Premi

Al vincitore assoluto andrà uno scatto di Annalisa Flori, fotografa di fama internazionale

Per tutti gli altri in palio:

  • 5 abbonamenti cartacei alla rivista mensiledi Tecnica e Cultura dell’ Immagine “FOTOGRAFARE” (https://www.fotografaremag.it/)
  • 4 kit skin Health (composti da borraccia Chilly, cuffie blutooth panasonic, tappetino yoga, corda per saltare e mascherina)
  • 1 corso di fotografia REFLEXtribe, da seguire in presenza oppure on-line (www.reflextribe.com)
  • 2 smartwatch samsung 

Cos’è la SM. Cronica, imprevedibile e invalidante, la sclerosi multipla è una delle più gravi più malattie del sistema nervoso centrale. Il 50% delle persone con SM è giovane e non ha ancora 40 anni. Colpisce le donne due volte più degli uomini. In Italia sono 126 mila le persone colpite da sclerosi multipla, 3.400 nuovi casi ogni anno: 1 ogni 3 ore. La causa e la cura risolutiva non sono ancora state trovate ma grazie ai progressi compiuti dalla ricerca scientifica, esistono terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla e di migliorare la qualità di vita delle persone con SM.

L’hashtag ufficiale dell’evento è #30orePhotoMarathon

Video Appello Lorella Cuccarini: https://youtu.be/hHWA-PNahDM