Tradito da un tatuaggio sul collo, In manette uno scippatore

Tradito da un tatuaggio sul collo, In manette uno scippatore

Tradito da un tatuaggio sul collo, In manette uno scippatore – Scippatore riconosciuto grazie a un tatuaggio sul collo. Con altri 3 giovani aveva scippato una ragazza sul bus. tutti arrestati dai carabinieri.

 

RomaI Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato quattro giovani dell’hinterland romano, tra cui una donna di 18 anni, per aver scippato la collanina ad una ragazza nigeriana di 24 anni, a bordo di un bus della linea 105, all’altezza di Centocelle. A strappare la collanina dal collo della donna di colore è stata la ragazza del gruppo mentre i tre maschi la distraevano. Tra i quattro c’è anche un 21enne, con un vistoso tatuaggio sul collo, che il 5 dicembre 2008 balzò agli onori della cronaca per aver aggredito con un coltello un coetaneo in via del Corso ed anche in quella circostanza fu arrestato per rapina. La vittima è stata soccorsa dall’autista del mezzo pubblico e dal alcuni passeggeri che hanno chiamato il 112. I Carabinieri, immediatamente intervenuti sul posto, hanno raccolto la descrizione fatta della vittima e fatto scattare le ricerche. Dopo qualche battuta in zona, la pattuglia ha rintracciato i 4 giovani sempre in via Casilina, poco distante dal luogo dell’aggressione. In particolare è stato riconosciuto il più “anziano” della banda grazie al vistoso tatuaggio sul collo, raffigurante una stella. I 4 bulli, ancora in possesso della refurtiva, sono stati arrestati con l’accusa di rapina ed accompagnati  in caserma. Dei quattro fermati, tre sono stati tradotti in carcere mentre il minorenne è stato accompagnato presso il centro di accoglienza di via Virginia Agnelli. Fortunatamente, solo tanta paura per la vittima a cui i Carabinieri hanno restituito la collanina in oro, per lei di grande valore affettivo.

 

 

Nomade di 16 anni scoperta da un vicino mentre tentava di scappare con un televisore e argenteria rubata da un appartamento. Arrestata dai carabinieri.

 

 

Roma – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato una nomade di 16 anni con l’accusa di tentato furto aggravato. La giovane ladra dopo aver forzato la porta di ingresso dell’appartamento di uno stabile di via di Grotta Perfetta, ha iniziato a fare incetta di tutta l’argenteria presente in casa. Non soddisfatta del bottino la 16enne ha pensato di portare con se anche un televisore di ultima generazione. Sfortunatamente per lei, un vicino di casa ha udito i rumori sospetti e ha immediatamente allertato il 112. All’arrivo dei Carabinieri la ladra vistasi scoperta ha tentato di sfuggire ma è stata bloccata ed arrestata. La ragazza si trova ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso il Centro di Prima Accoglienza, mentre la refurtiva è stata restituita al proprietario di casa.

 

 

Via Nazionale – Ladro di i-phone arrestato dai carabinieri

 

 

Roma – Adocchiava i possessori di melafonino e con mossa fulminea li derubava. L’ultimo colpo è però stato fatale per un cittadino tunisino di 26 anni che è stato scoperto e arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro. I militari si trovavano di pattuglia su via Nazionale quando hanno notato il ladro avvicinarsi a un giovane al quale, con violenza, gli ha strappato dalle mani un telefono cellulare modello I-Phone. La vittima è un turista statunitense di 21 al quale è stato restituito il telefono recuperato. Il ladro è stato condotto in caserma in attesa di essere giudicato per direttissima.

 

 

Controlli antiabusivismo dei carabinieri tra via dei Fori Imperiali E Piazza Di Spagna. Denunciati tre venditori.

 

Roma – Proseguono i controlli dei Carabinieri del Gruppo di Roma lungo le vie del Centro Storico finalizzati a contrastare ogni forma di abusivismo. Nelle ultime ore, in particolare, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro unitamente a quelli dell’8° Reggimento Carabinieri “Lazio” e della Compagnia Speciale hanno sanzionato, per vendita ambulante di prodotti senza autorizzazione, tre cittadini del Bangladesh di 32, 30 e 22 anni sorpresi, in via dei Fori Imperiali e piazza di Spagna, mentre esponevano al pubblico per la vendita, 42 cappelli di paglia, 19 ombrellini parasole e 30 rose. Tutta la merce è stata sequestrata.

 

 

Termini – 4 giovani rapinatori romani arrestati dai carabinieri. tra loro due donne di 19 e 32 anni. 

 

RomaI Carabinieri della Stazione Roma Aventino, con la collaborazione dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, hanno arrestato 4 giovani romani responsabili di tentata rapina, violenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento.  I giovani, due uomini di 21 e 22 anni e da due ragazze di 19 e 32 anni, ieri mattina a Piazza dei Cinquecento, nei pressi della stazione Termini, hanno preso di mira due stranieri, li hanno circondati e poi li hanno aggrediti con calci e pugni tentando di portare via la borsa di uno di loro. Alcuni passanti hanno notato la scena e hanno chiamato il 112 dei Carabinieri. Alla vista dei militari, gli aggressori hanno opposto resistenza ma la situazione si è aggravata quando uno del branco, con uno scatto di ira, ha impugnato un casco ed ha danneggiato un’auto dei Carabinieri. A quel punto, con l’aiuto delle altre pattuglie intervenute, i 4 sono stati ammanettati ed accompagnati in caserma. Gli arrestati, tutti incensurati, saranno giudicati con il rito direttissimo. Per i due stranieri, un bengalese di 29 anni ed un etiope di 42 anni, solo tanta paura.

 

Roma – Cocaina distribuita come caramelle dalle bocchette dell’aria condizionata, scoperta da “fresco”, cane antidroga dei carabinieri. Un pusher di 57 anni in manette.

 

Roma – Quando il cane “Fresco” dei Carabinieri del Nucleo Cinofili di Santa Maria di Galeria ha dato il segnale che nella bocchetta dell’aria condizionata dell’auto c’era la droga ha lasciato tutti sbalorditi. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina, che avevano chiesto il suo intervento, sono riusciti così a scoprire il nascondiglio ed un modo di dosare la cocaina davvero singolare utilizzato da un 57 enne arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti. L’attempato pusher, già con precedenti, tenuto d’occhio dai Carabinieri, era stato sorpreso, in zona Torraccia di San Basilio, mentre cedeva una dose di cocaina ad un acquirente. I Carabinieri però non riuscivano a scoprire dove conservava le altre dosi. E’ intervenuta così una unità cinofila dei Carabinieri con il cane “Fresco” che ha consentito di scoprire che le altre dosi, pronte per essere vendute, erano nascoste nel condotto dell’aria condizionata. Ma la scoperta più singolare è stata che da quel bocchettone, azionando una leva, fuoriuscivano dosi singole di cocaina come da un distributore automatico di caramelle. Il pusher aveva inventato un sistema che azionando una leva sotto il volante faceva fuoriuscire dalla bocchetta dell’aria condizionata una dose di cocaina. Così, all’occorrenza, quando un cliente si avvicinava alla sua auto e gli ordinava le dosi, il pusher, azionava il suo ingegnoso sistema facendo uscire le dosi richieste. All’interno dell’auto sono state così scoperte altre 42 dosi di cocaina che i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina hanno sequestrato. Il pusher è stato processato con il rito direttissimo.

 

Furibonda rissa all’interno di una pizzeria. Sei persone arrestate dai carabinieri.

 

Ostia – Sono 6 le persone arrestate dai Carabinieri della Compagnia di Ostia a seguito di una furibonda rissa scoppiata in una pizzeria di via della Marina. Si tratta di 3 cittadini italiani e tre stranieri (un iracheno, un tunisino ed un marocchino), tutti di età compresa tra 18 e 26 anni, alcuni di loro già conosciuti alle forze dell’ordine. I fatti risalgono alle 2.30 di questa notte, quando una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Ostia, in transito nella strada della pizzeria, ha visto volare nel locale bottiglie di vetro e sedie. L’intervento dei militari ha evitato che la violenta scazzottata potesse degenerare in qualcosa di ben più grave. Futili i motivi che hanno portato allo scontro, sicuramente qualche parola grossa volata tra i due gruppi frutto di qualche bicchiere di troppo assunto durante la serata. Ad avere la peggio è stato uno degli italiani, che ha riportato la frattura di due dita della mano destra, mentre gli altri rissanti se la sono cavata con lievi escoriazioni e contusioni. I sei contendenti sono stati arrestati e questa mattina saranno giudicati con rito direttissimo dal Tribunale di Ostia.

 

 

Fallisce un tentativo di furto in villa, ladro arrestato dai carabinieri.

 

Roma – Nel corso di alcuni servizi di controllo del territorio, predisposti nel fine settimana dal Comando Gruppo Carabinieri di Ostia per contrastare il fenomeno dei furti e delle rapine in villa, i militari della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato un cittadino moldavo di 19 anni, pluripregiudicato, con l’accusa di tentato furto in abitazione. Il giovane, nella tarda serata di ieri, era riuscito ad introdursi in un’abitazione di Prima Porta, all’interno della quale, suo malgrado, è stato sorpreso dai proprietari. Questi ultimi hanno subito dato l’allarme al “112” e il ladro, vistosi scoperto, è scappato andandosi a nascondere nella fitta vegetazione di un campo che si trova in via Dalmine, nelle vicinanze della zona residenziale dove stava per entrare in azione. L’immediato intervento dei Carabinieri e la conseguente battuta di ricerca hanno permesso di stanare il 19enne che è stato arrestato e accompagnato in caserma in attesa del rito direttissimo.

 

 

Predoni di “oro rosso” alla festa rionale. 2 romeni arrestati dai carabinieri.

 

 

Roma – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato due cittadini romeni di 43 e 45 anni per furto di cavi di rame. L’episodio è accaduto nel Parco Madre Teresa di Calcutta, a Viale Palmiro Togliatti dove, in occasione della festa rionale, erano stati allestiti degli stand. I due ladri hanno fatto irruzione in una tenda-box rubando 100 metri di cavi di rame ed una matassa di 20 metri di cavo satellitare. I due, però, sono stati scoperti dal guardiano che ha chiamato il 112. I Carabinieri immediatamente intervenuti sul posto hanno pizzicato i ladri mentre tentavano la fuga piedi ma sono stati bloccati ed ammanettati. Gli arrestati, accusati di furto aggravato in concorso, sono stati accompagnati in caserma in attesa di essere processati con il rito per direttissima. La refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

 

 

Circo Massimo – Sorpreso dai carabinieri dopo aver rubato una borsa da un’auto in sosta. In manette un cittadino cileno

 

 

Roma – I Carabinieri della Stazione Roma Viminale, con la collaborazione dei Carabinieri dell’11° Battaglione Puglia, hanno arrestato un cittadino cileno di 39 anni colpevole di aver rubato una borsa all’interno di un auto in sosta nei pressi del Circo Massimo, durante la partita Spagna – Italia. L’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, si è avvicinato ad una fiammante auto di lusso,  ha aspettato che l’occupante, una 62enne turista di origini russe, si allontanasse per scattare alcune foto e con una mossa fulminea ha rubato la borsa che si trovava sul sedile, per poi darsi alla fuga. In quel momento sono passati i Carabinieri del Battaglione Puglia che hanno notato una donna che chiedeva aiuto e che additava un uomo in fuga. Immediatamente i militari hanno capito di cosa si trattasse ed hanno inseguito a piedi il fuggitivo che, vistosi braccato dagli uomini in divisa,  si è disfatto della refurtiva e poco dopo è stato bloccato e consegnato ai Carabinieri della Stazione Roma Viminale che nel frattempo erano giunti sul posto. La borsa, contenente 1.600 euro in contanti, è stata restituita alla proprietaria. L’arrestato, invece, è accusato di furto aggravato e sarà processato con il rito per direttissima.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi