The Flow, l’EP di Luca Pincini con Valerio Calisse

Luca Pincini e Valerio Calisse

“The Flow”

In uscita l’EP con all’ interno “Proibito” un brano inedito di

Ennio Morricone

chillout – electronic

release/radio date 25 maggio 2020

Fuori dal 25 maggio su tutte le piattaforme digitali “The Flow”, un EP che può definirsi un “piccolo gioiello” nato dalla collaborazione di Luca Pincini, noto violoncellista italiano dalla poliedrica personalità musicale, con Valerio Calisse compositore e arrangiatore.

Un lavoro impreziosito da un inedito del Maestro Ennio Morricone, che ha affidato a Pincini una partitura mai eseguita prima intitolata Proibito”, nata per una tromba che si auto-sovrappone su un nastro a sedici piste, ossia per un’esecuzione con otto trombe amplificate. Lo stesso Autore lo ha intitolato così pensando alla sua peculiare estrema difficoltà tecnica e che assai difficilmente, oppure mai, sarebbe stato eseguito. Infatti fino ad ora non era mai stato eseguito.

Luca Pincini, storico interprete delle musiche di Morricone, ha ricevuto dalle stesse mani del Maestro questo prezioso regalo con la promessa di farne qualcosa di impegnato e fedele alla partitura originale, pur usando altre timbriche legate al suo strumento.

Quindi, con la collaborazione di Valerio Calisse in studio, usando il violoncello acustico elettrico ed altri trattamenti, ha realizzato questa prima ed unica esecuzione-registrazione assoluta.

Pincini e Calisse, legati da ventennale amicizia, umana ed artistica, hanno pensato a “The Flow” come ad una speciale occasione di confronto delle loro esperienze.

E proprio da questa diversità è scaturita musica dalla composizione più che mai originale. Un Extended Play che ambedue hanno meditato e progettato da tempo, prendendo e strizzando come una spugna il loro vissuto. Inevitabile l’incrocio dei loro percorsi. Un lavoro rivoluzionario nel suo genere e nella sua genesi.

Le orchestre, le band, i gruppi da camera, il concertismo solistico, la docenza, l’elettronica informatica, l’etnomusicologia, la meditazione lo yoga e le varie discipiline di vita sono state liberamente assemblate da entrambi, senza restrizioni, con amata libertà, solo cercando di “usare” la musica per quello che è: una forma di comunicazione ed espressione per condividere pensieri e sentimenti.

7 brani che viaggiano attraverso i generi, dal chillout alla dance, dall’etnico alla sperimentazione elettronica, dal classico al contemporaneo. Fil-rouge di tutto il lavoro è il mutamento continuo: tutto scorre, tutto cambia costantemente e la musica dà ritmo al cambiamento e lo naviga con le sue melodie.

Brani come Stepping Out e Keep Flowingsono ideali anche per accompagnare classi di Yoga. Buddha Dhamma Sangha” si ispira agli insegnamenti del Buddha, e Drop Of Life eTime Flowssperimentano sonorità elettroniche. Size It è di chiara ispirazione elettro-dance. Da questa traccia è nata l’idea di realizzare un video (ancora in lavorazione) con il contributo di maestri di Yoga di fama internazionale.

Luca Pincini e Valerio Calisse con questo lavoro, nella più estrema armonia e in totale sintonia con sé stessi, hanno costruito un’architettura musicale carica di potenza mistica e dal flusso inarrestabile.

THE FLOW (EP) – Luca Pincini – Valerio Calisse 

  1. Buddha Dhamma Sangha
  2. Drop of Life
  3. Stepping out
  4. Size it
  5. Time Flows
  6. Keep Flowing
  7. Proibito (by Ennio Morricone)

Mixato e Masterizzato da Patrizio Porri – Roma

prodotto dalla The Beat Production Srl

distribuito da Believe Digital

EAN 8052086160262

Due note su:

Luca Pincini

Violoncellista, ha studiato in prestigiose Istituzioni, come il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, l’Accademia Chigiana di Siena e l’Accademia Santa Cecilia di Roma, rispettivamente con Rocco Filippini, Misha Maisky, Franco Maggio Ormezowsky.

E’ lui stesso docente di violoncello, presso il Conservatorio “Alfredo Casella” dell’Aquila. Nel corso della sua carriera ha suonato come violoncellista di prestigiose orchestre (Teatro La Fenice di Venezia, Teatro dell’Opera di Roma, Maggio Musicale Fiorentino, Nazionale della Rai) e camerista (da lungo tempo attive le sue collaborazioni con il violinista Uto Ughi e la pianista Gilda Buttà).

Come concertista solista (ha suonato il più importante repertorio in tutti i maggiori paesi del mondo), ha incrociato esperienze nei più vari ambiti artistico musicali, collaborando con jazzisti di fama quali Roberto Gatto e Danilo Rea, con cantanti come Claudio Baglioni, Renato Zero, Mina, con compositori del cinema quali Bacalov, Desplat, Piovani, Trovajoli e Morricone.

Quest’ultimo gli ha dedicato nel 2009 “Monodia per violoncello solo”, rinnovando in questo modo la sua stima per uno dei suoi più assidui e fidati collaboratori. Discograficamente, ha al suo attivo decine di pubblicazioni, che vertono sui più disparati stili.

Luca Pincini, si definisce anche autore, componendo egli stesso per cinema, teatro, ma anche per una vasta serie di sue finalità artistiche.

Valerio Calisse dice di sé:

Ho iniziato con la musica a 5 anni e dal piccolo pianoforte in casa dei miei genitori sono arrivato agli stadi e ai grandi studi con artisti come Pavarotti, Bocelli, Elton John. Ho iniziato a scrivere canzoni prima di parlare e non ho ancora smesso.

Poi l’esperienza etnomusicologica in Nepal, con Sciamani, Monaci Buddhisti, Sadhu Hindu, Yogi. E ho realizzato che qualcosa è sempre stato dentro di me. Ho continuato a cercarlo nel mondo della musica ma poi l’ho trovato nel mondo del Thai Massage della Meditazione e dello Yoga e, di nuovo, in questo mondo ho anche ritrovato la musica.

Ultimamente mi sono ritrovato a suonare nuovamente in televisione per il Festival di Sanremo e per i concerti di Radio Italia. A parte il fatto che suonare con Sting è stata una gran bella esperienza, comunque preferisco dedicarmi alla composizione e all’orchestrazione e alla condivisione di quello che ho imparato attraverso la meditazione e lo Yoga.