Terremoto Emilia Romagna, oltre duecentotrenta le scosse registrate

Terremoto Emilia Romagna, oltre duecentotrenta le scosse registrate

Terremoto Emilia Romagna, oltre duecentotrenta le scosse registrate – Ancora una notte fuori casa per i terremotati dell’Emilia Romagna mentre la terra continua a tremare giorno e notte superando le 230 scosse dall’inizio del sisma. Stamattina, poco prima delle nove, se ne è registrata una di magnitudo 3.7 in provincia di Modena e nel pomeriggio un’altra della stessa intensità. Nel pomeriggio un’altra scossa ha superato magnitudo 4.

 

 

Nella giornata di ieri il consiglio dei Ministri ha decretato lo stato di emergenza, sospendendo il pagamento delle tasse e stanziando 50 milioni di Euro per il Fondo della Protezione civile che andranno a coprire le spese per la messa in sicurezza di tutti quei siti pericolanti, per i soccorsi e per l’assistenza.

 

L’Emila Romagna statisticamente è classificata, nel 2003, come una zona a rischio sismico medio-basso. Eventi della stessa intensità in quest’area risalgono al 1300 nel modenese e nel 1570 nel ferrarese.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi