Su RaiPlay le prime due puntate de La Nottataccia con l’Orchestraccia, Ema Stokholma e la partecipazione di Lillo

Da oggi, mercoledì 29 settembre, sono visibili in esclusiva su RaiPlay le prime due puntate della nuova serie original LA NOTTATACCIA! 

Nella sede Rai di via Asiago sta andando in onda un programma condotto da Ema Stokholma. Improvvisamente un’interferenza proietta sui maxischermi un gruppo di personaggi bizzarri. Indossano tute blu e portano sul volto la maschera di Carlo Conti: sono i componenti della band l’Orchestraccia, gruppo musicale che non riesce più a trovare nessun ingaggio e il loro manager, impersonato da Lillo. Sotto gli occhi esterrefatti di Ema, decidono di occupare la RAI e uno di loro scandisce un proclama: stanno arrivando per vendicarsi di questa televisione banale e addormentata che ha per giunta la colpa di non avere mai dato loro spazio. Un’altra scarica elettrica e poi il buio.

Comincia così la nuova attesa serie Original di RaiPlay con l’Orchestraccia, Ema Stokholma e la partecipazione di Lillo, prodotta in collaborazione con iCompany e realizzata dalla Direzione Produzione Tv e dalla Direzione Rai Radio.

La Nottataccia, in quattro puntate, sarà pubblicata in due uscite, le prime due puntate sono già visibili da oggi e le successive dal 6 ottobre (www.raiplay.it/programmi/lanottataccia).

Nel corso della serie tanti ospiti intervengono per sostenere la battaglia della band.

Ospiti delle prime due puntate sono: Bugo, Claudia Gerini, Daniela Virgilio, Edoardo Bennato, Ermal Meta, Extraliscio, Francesco Montanari, Ilaria Spada, Lorena Bianchetti, Noemi.

Ospiti della terza e della quarta puntata sono: Carlo Conti, Carolina Crescentini, Clementino, Francesco Sarcina, Gazebo, Max Gazzè, Motta, Nesli, Paolo Belli Stefano Fresi.

«La Nottataccia è un programma che fonde diversi generi: comedy, teatro e musica dal vivo sottolinea Elena Capparelli, direttore di RaiPlay – ed è realizzato in esclusiva per gli utenti della nostra piattaforma. Sarà un via vai di attori e cantanti, capaci di creare un’atmosfera sorprendente e ironica».