Stefano Fucili omaggia Lucio Dalla reinterpretando Anni Luce, scritta insieme nel 2001

Il cantante e autore Stefano Fucili omaggia il suo maestro Lucio Dalla, reinterpretando, in una intensa versione piano e voce, la canzone Anni Luce che scrissero insieme per l’album di Lucio Luna Matana (2001).

Il nuovo singolo Anni Luce, estratto dall’album Una bella giornata pubblicato nel 2020 (arrivato alla posizione n.3 nella classifica degli album più venduti in Italia su Amazon), già disponibile su tutte le piattaforme digitali è subito entrato nella classifica Amazon Pop dei singoli più venduti raggiungendo la posizione n.3 e dal 23 novembre sarà on air nelle radio italiane e spagnole, pubblicato dall’etichetta milanese RNC Music in diversi paesi esteri.

In un primo tempo la canzone fu proposta alle selezione dei Sanremo Giovani del 2001 da Stefano, musica di Fucili e testo scritto con Dalla, successivamente Dalla decise di interpretare il brano e di cantarlo nel suo album Luna Matana, dove Stefano partecipò anche come vocalist.

Il brano colpì Dalla per il suo testo “futuribile” in cui una sorta di Luke Skywalker lontano anni luce dalla sua amata immagina di “teletrasportarsi” per raggiungerla “fino a toccarsi con le mani”, in un momento storico come quello che stiamo vivendo messaggio di abbattimento delle distanze della canzone acquista un valore speciale.

Per la realizzazione della sua nuova versione 2021 Fucili ha coinvolto il pianista Pasquale Morgante, già collaboratore di Samuele Bersani, realizzando la produzione insieme a Alessandro Luvarà, con la preziosa supervisione del producer Giordano Donati.

L’uscita del singolo sarà accompagnata dal lyrics video dall’ambientazione spaziale realizzato dal videomaker Jake150 (Sri Lanka).

Il disegno dell’astronauta della copertina è stato realizzato da Marco Fucili, figlio undicenne di Stefano.

Per il 2022 Stefano Fucili sta preparando diversi progetti discografici e live per ricordare ed omaggiare il suo maestro dopo 10 anni dalla sua prematura scomparsa, anche in collaborazione con vari amici colleghi di Dalla come Iskra Menarini, la band Piazza Grande, Stefano Scartocci, Marcello Balestra, Bracco di Graci, ed altri.